In questa guida ci occuperemo di offrire alcuni consigli estremamente utili per tutti coloro che possiedono una stanza da letto molto grande ma che, paradossalmente, hanno anche la necessità di uno spazio extra in casa necessario per conservare alcuni oggetti del quotidiano. La necessità di disporre di un ripostiglio, insomma, diventa per alcuni sempre più impellente. La soluzione è molto più semplice di quello che si possa pensare.

Per chi ha infatti gli spazi disponibili, è possibile ricavare un ripostiglio direttamente in camera da letto. Le soluzioni sono davvero molteplici e tutte che si caratterizzano per la loro estrema funzionalità. Vediamo dunque come ricavare un ripostiglio in camera da letto.

Occorrente

  • Parete in cartongesso
  • Pennarello
  • Metro
  • Colori per la tinteggiatura
  • Armadio a muro

Scegliete la posizione più adatta dove ricavare il ripostiglio

La prima cosa da fare per la realizzazione di questo progetto, è la scelta della posizione in cui si andrà a ricavare questo ripostiglio. Naturalmente, la scelta della posizione, dipende innanzitutto dalla grandezza e alla forma della stanza da letto. Vi consigliamo per prima cosa di evitare di scegliere una posizione che tolga luce alla stanza. È preferibile, piuttosto, scegliere l’angolo meno esposto alla luce, così da mantenere la stessa luminosità della stanza non appena avrete realizzato il ripostiglio, il quale, certamente, non avrà la necessità di godere della luce naturale, poiché verrà illuminato da luce artificiale.

Segnate le tracce per la parete divisoria

Una volta che avrete scelto l’angolo nel quale andrete a realizzare il ripostiglio, potete finalmente segnare per terra, con l’aiuto di un pennarello, le tracce in cui dovrà essere innalzata una parete divisoria. Per questo progetto, useremo una parete in cartongesso, molto pratica da applicare. Una soluzione, inoltre, molto meno impegnativa di un muro tradizionale fatto col tufo e i mattoni. Una volta che avrete preso le misure, valutate anche la posizione in cui verrà applicata la porta. Portate poi avanti il vostro progetto seguendo le modalità che vi descriveremo nel prossimo paragrafo di questa guida.

Effettuate la tinteggiatura

Una volta che avrete realizzato la parete divisoria in cartongesso, con le vostre stesse mani o con l’aiuto di un professionista, potete procedere con la tinteggiatura della parete. Infatti, dovrete considerare anche questo passaggio, a meno che non desiderate lasciare la parete al naturale. Infine, non vi resta altro da fare che applicare le scansie, i ripiani e, naturalmente, l’illuminazione. Il vostro ripostiglio adesso è pronto e non dovrete fare altro che utilizzarlo, usufruendo di tutta la sua funzionalità.

Allestite un armadio a muro

In linea generale, per ricavare un ottimo ripostiglio nella stanza da letto, vi basterà sfruttare le irregolarità degli spazi. A tal proposito, il consiglio è quello di utilizzare gli angoli e le rientranze per disporre di uno spazio in più dove riporre tutto quello che desiderate nascondere alla vista. Una buona soluzione, dunque, può essere quella di utilizzare per questo scopo dei moderni e funzionali armadi a muro, che rappresentano davvero la soluzione perfetta per ogni ambiente e per ogni tipologia di camera da letto. Questi armadi sono davvero eccellenti, in quanto si mimetizzeranno fra le pareti e gli altri arredi, senza assolutamente nemmeno farsi notare. Una soluzione ideale per chi cerca un po’ di praticità.