1/5 – Introduzione

Molti fiori ed elementi naturali vengono spesso usati per creare profumi e fragranze, sfruttando le proprietà dei fiori. Tra questi la lavanda è uno di quelli più usati, sia per prodotti naturali che per detersivi industriali, ma soprattutto nella produzione di profumi, grazie alla fragranza che genera, donando una sensazione di freschezza e pulizia sia per i capi di abbigliamento, sia per quanto riguarda la pulizia del corpo.
Alcune varietà di lavanda mantengono quasi intatto il loro profumo, anche quando vengono totalmente essiccate. Le diverse specie di fiori hanno un’ottima profumazione per cui, in questa semplicissima guida, illustrerò 5 modi per utilizzare i fiori di lavanda sia freschi che secchi, che potranno esservi utili per donare freschezza alla vostra casa o anche per altri usi che riterrete più opportuni.

2/5 Occorrente

  • Fiori freschi e secchi di lavanda
  • Olio extravergine d’oliva
  • Ago e filo
  • Stoffa
  • Nebulizzatore

3/5 – Utilizzare la lavanda per la pulizia del corpo

Iniziamo dunque parlando del modo in cui è possibile utilizzare i fiori secchi di lavanda. Quest’ultimi, potranno essere mescolati con dell’olio extravergine d’oliva e lasciati riposare in un luogo asciutto per almeno una settimana. Trascorso il tempo necessario bisognerà schiacciarli, mentre l’olio con l’essenza potrà essere utilizzato per la pulizia, l’idratazione ed il massaggio del corpo. Inoltre, se si è abili nel cucito, si potranno realizzare dei sacchetti o delle bustine di stoffa e riempirli con manciate di fiori di lavanda essiccati. Quest’ultimi, andranno posti sotto il cuscino per combattere l’insonnia, appesi in armadi per profumare camicie, vestiti e cappotti, o nei cassetti per allontanare le tarme nel caso ce ne sia bisogno.

4/5 – Profumare la casa con la lavanda

In presenza di calore, i fiori secchi di lavanda profumano molto di più, per cui d’estate converrà porli al sole sul davanzale della finestra, mentre d’inverno sopra il termosifone. Per quanto riguarda i fiori freschi di lavanda, essi si prestano alla realizzazione di un’acqua profumata utile sia per il corpo che per il lavaggio di indumenti, in particolare per la biancheria intima, in quanto si tratta di un potente disinfettante naturale. Il secondo metodo per sfruttare al meglio le proprietà dei fiori freschi di lavanda si può sintetizzare in tre usi strettamente concatenati tra loro.

5/5 – Profumare le stanze con la lavanda

I fiori freschi di lavanda sono ideali per profumare una stanza da letto nebulizzandoli dopo averli fatti macerare per un paio d’ore in acqua, oppure prendendone un buon quantitativo, e mettendolo sulla finestra come repellente per le zanzare, ed infine come un meraviglioso disinfettante naturale per la casa. I fiori di lavanda anche essiccati trovano invece una adatta collocazione in sala da bagno. Si possono quindi utilizzare in bustine o disposti in ciotole, come aggiunta ad altri profumi rilassanti, oppure in un bagno come deodorante per ambienti per eliminare i cattivi odori della stanza. Inoltre, per via del loro profumo inebriante, possono essere impiegati per l’aromaterapia nella vasca da bagno.

Alcuni link che potrebbero esserti utili