riverniciare vecchie finestre

Come riverniciare vecchie finestre di legno

Riverniciare vecchie finestre di legno può essere utile per dare un'aria più moderna alla propria casa e anche per avere cura del legno nel modo giusto.

Il legno, soprattutto se non trattato, tende a rovinarsi facilmente all’esterno, quindi potreste avere presto la possibilità di esercitarvi e di esprimere il vostro talento artistico.

Come riverniciare le vecchie finestre in legno

VEDI ANCHE

Come riverniciare le vecchie finestre in legno

Cosa ti servirà per riverniciare le finestre in legno

Il primo passo è quello di rendere le finestre nuovamente trattabili. Per farlo, avrete bisogno di carta vetrata, solitamente la 180, ma anche la 320 per i lavori di maggior precisione. Potreste anche affidarvi allo smacchiatore chimico, se ne trovano moltissimi modelli sul mercato, per tutte le tasche.

Infine, dotatevi di nastro di carta, pennello piatto e smalto opaco all’acqua per esterni ed interni. Fortunatamente, gli smalti di oggi sono molto meno inquinanti e nocivi rispetto a quelli del passato. Inoltre sono prodotti che resistono molto meglio agli agenti atmosferici, rendendo impermeabile il legno.

Come sverniciare un mobile in legno

VEDI ANCHE

Come sverniciare un mobile in legno

Come preparare le finestre per la verniciatura

Adesso che avete tutto l’occorrente, iniziate a posizionare il nastro di carta lungo maniglie, cerniere, vetri e bordi, così che non vengano a contatto degli smalti o dello smacchiatore, che li rovinerebbe. Ora che le parti delicate sono protette, iniziate a lavorare con la carta vetro o lo smacchiatore chimico, così da carteggiare tutta la superficie. In questo modo avrete una superficie nuova e liscia, su cui lo smalto farà molta più presa.

Ricordate che se utilizzate lo smacchiatore dovrete aerare l’ambiente, se lavorate all’interno, perché è un prodotto nocivo. Ora che le finestre sono pronte, preparate lo smalto mescolandolo con un bastoncino, potrete utilizzare qualsiasi colore desideriate, quello che conta è che scegliate prodotti di qualità, che non si rovinino dopo breve tempo o che non danneggino il legno su cui sono stesi.

Lucernari, trapezoidali, a oblò: quali finestre scegliere per la mansarda

VEDI ANCHE

Lucernari, trapezoidali, a oblò: quali finestre scegliere per la mansarda

Come verniciare le finestre

A questo punto, stendete il colore, facendo attenzione nel coprire anche le parti più interne. ricordatevi di non utilizzare troppo smalto sul pennello, e di tirare bene la pittura perché altrimenti si formeranno gocce o antiestetici accumuli di vernice. Nel caso se ne formino, andate ad eliminarli con la carta vetrata numero 320. A questo punto lasciate asciugare bene, anche per mezza giornata, poi stendete una seconda mano. A questo punto, potrete rimuovere il nastro di carta. Se avete delle difficoltà, aiutatevi con un phon, che ammorbidisce la colla e rende lo strappo più facile.

Riproduzione riservata