1/6 – Introduzione

L’estate è ormai terminata, ma per chi non vuole tornare subito pallido, può mantenere più a lungo l’abbronzatura con dei trattamenti fai da te. L’abbronzatura, infatti, conferisce al nostro aspetto maggiore armonia, rende i nostri denti più bianchi e ci fa sentire più sicuri e allora perché rinunciarci così presto. Per mantenerla più a lungo la natura ci viene in aiuto con alcuni impacchi vegetali, ma anche semplicemente mettendo in pratica alcuni trucchetti naturali.

2/6 – Come mantenere l’abbronzatura più a lungo con questi trattamenti fai da te

1. Gommage delicato

Tutti sappiamo quanto sia importante effettuare lo scrub se vogliamo favorire il rinnovamento cellulare ed eliminare la pelle morta. Tuttavia, uno scrub troppo aggressivo potrebbe rimuovere anche l’abbronzatura oltre le cellule morte e allora come fare. È possibile realizzare un gommage delicato in casa semplicemente con la farina e il latte di cocco. Procedete mescolando 3 cucchiai di latte di cocco con uno di farina e massaggiate il composto appena ottenuto sulla pelle del viso e del corpo. Lasciate seccare il gommage sulla pelle per un paio di minuti e poi risciacquate con acqua tiepida.

3/6 – 2. Gel d’aloe e succo di carota

Questi due prodotti non devono assolutamente mancare nel nostro beauty case, anche in vacanza. Possono essere utilizzati insieme o anche separatamente sulla pelle del viso e del corpo. Il gel d’aloe vera svolge un’azione idratante e aiuta a riparare la pelle dai danni causati dal sole. L’olio di carota, invece, ricco di vitamina A, oltre ad idratare la cute, consente anche di esaltare l’abbronzatura.

4/6 – 3. Alimentazione

Per far in modo che la tintarella non vada subito via, ma anche per preparare la pelle è importante curare la propria alimentazione con cibi ricchi di beta-carotene. Questa sostanza, inoltre, svolge anche una funzione antiossidante. A tavola non possono mancare, quindi, albicocche, carote, peperoni, melone, pesche, pomodori e spinaci.

5/6 – 4. Bagno con il tè nero

Questo è un antico rimedio della nonna che può fungere come una sorta di autoabbronzante naturale. Dopo aver riempito la vasca di acqua, aggiungete un infuso di tè nero concentrato: dopo aver fatto il bagno il colorito della vostra abbronzatura risalterà.

6/6 – 5. Attenzione ai profumi

Se volete che la tintarella duri più a lungo possibile dovrete rinunciare al profumo per qualche settimana. L’alcol contenuto al suo interno potrebbe seccare la pelle, renderla più sensibile e favorire la comparsa di macchie e irritazioni che andrebbero ad intaccare il colorito scuro dell’abbronzatura.