prepararsi alle ferie, ragazza al laptop, paesaggio di mare

10 modi per prepararti alle ferie in maniera responsabile

La vacanza dovrebbe essere un momento di decompressione dalla vita lavorativa e dal tran tran quotidiano. Tuttavia, nulla di tutto ciò è possibile se non si effettuano i giusti preparativi

Prepararsi alle ferie richiede pianificazione e strategia. Ebbene sì, si pensa erroneamente che andare in vacanza voglia dire poggiare la penna e spegnere il monitor. La verità è che per andare veramente in ferie, lasciando a casa le preoccupazioni, occorre fare qualche preparativo sul posto di lavoro.

Chi può andare in ferie rilassato sapendo che, al ritorno al lavoro, lo attende tutto il lavoro che non ha svolto nel suo periodo di pausa? Se anche tu sei di questa scuola, troverai giovamento nei nostri consigli per prepararsi alle ferie.

Prepararsi alle ferie mettendo a punto una strategia

Molte di noi si lamentano della mole di lavoro che le attende poco prima di andare in vacanza. Si percepisce il bisogno di prepararsi alle ferie facendo tutto il possibile per non tornare in ufficio soverchiate. Eppure, così facendo, rimaniamo con il chiodo fisso: e se quando rientro in meno di una settimana sono di nuovo stressata? Alcune persone rinunciano alle vacanze lunghe, addirittura. Pensano che i giorni immediatamente successivi a un lungo periodo di ferie siano talmente stressanti da cancellarne ogni beneficio.

Prepararsi alle ferie non ridurrà il tuo carico di lavoro, ma ti darà modo di renderlo ragionevole. Evita di pianificare riunioni importanti il giorno prima della vacanza o subito al rientro. Pianifica le cose da fare in maniera da essere il più possibile libera nei giorni precedenti alla vacanza. Prenditi un’ora in più solo nel caso in cui ci sia effettivamente bisogno di te.

Parla con il tuo capo delle ferie

Il fantomatico “foglio delle ferie” che gira in ufficio con largo anticipo sul periodo estivo è tuo amico. Meglio evitare di lasciare il tuo capo all’oscuro del fatto che vuoi andare in ferie in un certo periodo. Accordati in anticipo con lei o lui per decidere qual è il momento migliore per staccare, tenendo presenti i tuoi impegni e la compatibilità.

Prepararsi alle ferie: parla anche con i tuoi colleghi

La compatibilità dovrebbe essere tenuta in alta considerazione anche quando ci si prepara a concordare le ferie insieme ai propri colleghi. L’ufficio dev’essere sempre presidiato, e dovrebbe sempre esserci un elemento di riserva in caso di emergenze. Il tuo team lavora meglio quando può prepararsi alle ferie con largo anticipo e concordare tra i vari elementi chi stacca quando. In questo modo si evitano le sorprese, e tutti lavoreranno con più serenità.

Predisponi una risponderia automatica per le email

Ogni sistema di posta elettronica consente la configurazione di un sistema di auto-risposta in caso di assenza dal lavoro. Puoi personalizzare questa email al 100%, spiegando ai clienti o ai tuoi collaboratori che non sarai operativa fino alla tal data. Non solo i tuoi clienti sapranno che non è più il caso di contattarti, ma con un po’ di fortuna ti risparmierai anche le telefonate urgenti sotto l’ombrellone.

Prepararsi alle ferie: contatta i clienti più importanti

Nessun cliente davvero importante – né fornitore – dovrebbe scoprire dalla tua risponderia automatica che non sei operativa. Contatta per tempo le persone con cui hai contatti pressoché quotidiani, e avvisali che sarai fuori ufficio da/a. Qualsiasi faccenda urgente potrà essere sbrigata prima o dopo quel periodo.

Dai priorità alle urgenze

Le urgenze sono tali perché rendono difficile giostrarsi tra i vari impegni. Parti dal presupposto che una buona agenda un con piano di lavoro dettagliato ti aiuterà a svolgere i compiti più importanti senza stressarti troppo. Al tempo stesso, valuta la possibilità di portarti qualche piccola attività lavorativa in vacanza, ma se e solo se si tratta di impegni inderogabili che non ti portano via più di un’ora o due al giorno.

Impara ad accettare che non puoi fare tutto

Ora che sei preparata alle incombenze più urgenti, impara ad accettare la cruda verità. Non sarai mai in grado di arrivare al lavoro con una to-do list quasi vuota. In caso contrario, potrebbe esserci un grosso problema nella tua posizione lavorativa. Datti degli obiettivi concreti pre e post ferie, ma preparati a capitolare: qualcosa da fare al rientro ci sarà sempre. Fai in modo che non gravi sulla tua salute e il tuo benessere in vacanza.

Prepararsi alle ferie: tieni un calendario preciso

Procrastinare a “dopo le vacanze” sembra un’idea fantastica. La verità è che quando torni in ufficio ti penti di ogni singola incombenza che hai scioccamente rimandato a poi. La scadenza arriva, irrimediabile, ed è meglio fare prima ciò che puoi concretamente prenderti in carico. Prepararsi alle ferie significa fare un piano onesto delle incombenze, o delegare ciò che non puoi fare.

Metti le mani avanti con l’ufficio

Prima di andare in ferie, domandati: sarò disponibile a rispondere alle email? Ascolterò i messaggi vocali? Darò un’occhiata alla situazione in ufficio almeno una volta ogni tre giorni? Nessuna di queste domande deve avere un sì come risposta. In caso, però, ce l’avesse, assicurati di comunicarlo al team. Parimenti, se non sarai assolutamente disponibile, fallo presente. Il diritto alla disconnessione vale solo per lo smart working, è vero, ma quando sei in ferie non ci sei per nessuno.

Fidati dei tuoi collaboratori!

Non sarai mai davvero tranquilla se non comincerai a fidarti dei tuoi colleghi. Quando non sei in ufficio, sono loro a mandare avanti la baracca, e pertanto dovrai accettare l’eventualità che lavorino in modo diverso dal tuo. Non fare di ogni discrepanza un dramma: l’importante è ottenere risultati soddisfacenti, e per farlo i tuoi colleghi non devono sentirsi il tuo fiato sul collo. Specialmente se sei in ferie!

Riproduzione riservata