Tutto su Orietta Bertia Sanremo 2021 e di cosa parla “Quando ti sei innamorato”

L’artista emiliana torna al Festival, 55 anni dopo il debutto, con Quando ti sei innamorato un brano che racconta la sua lunga storia d'amore!

Orietta Berti a Sanremo 2021 con la canzone "Quado ti sei innamorato"

Orietta Berti è in gara a Sanremo 2021 con il brano "Quando ti sei innamorato". La sua ultima partecipazione all’Ariston risaliva al 1992 in coppia con il comico e scrittore, Giorgio Faletti. Un ritorno sul palco dell’Ariston che quest’anno coincide anche con un importante traguardo: 55 anni di carriera. Per lei sarà la dodicesima volta tra i cantanti di Sanremo, con l’emozione di cantare nuovamente accompagnata da un’orchestra dal vivo.

L'esibizione di Orietta Berti è stata inserita nella scaletta della seconda serata di Sanremo 2021. Andiamo a scoprire di cosa parla la sua canzone "Quando ti sei innamorato" e tutte le curiosità su di lei.

Quando ti sei innamorato: significato del testo della canzone di Orietta Berti a Sanremo 2021

Quando ti sei innamorato, scritta da Francesco Boccia, Ciro Esposito, Enzo Campagnoli e Marco Rettani, è una canzone d'amore, esattamente come può far pensare il titolo.

Un brano racconta l'incontro fra un uomo e una donna che si trasforma da passione a profondo legame che dura una vita intera. Una storia d’amore come quella che la Signora Berti ha vissuto con l'inseparabile marito Osvaldo Paterlini, suo ex manager. Dopo la partecipazione al Festival di Sanremo 2021 uscirà un cofanetto con sei dischi, dal titolo La mia vita è un film che parla dell’amore universale, quello di una madre per un figlio gay, quello malato che sfocia nella violenza, quello di un cane abbandonato.

Curiosità su Orietta Berti

Conosciuta con il nome l’usignolo di Cavriago l’artista emiliana, amata in tutto il mondo, è da sempre il simbolo della musica leggera. Una voce dal timbro particolare, calda e melodica. Fin che la barca va, Tu sei quello, Io ti darò di più, Io, tu e le rose e In via dei ciclamini sono solo alcuni dei titoli dei grandi successi che hanno costellato la sua lunga carriera. Anni di passione in note tra tournée, concerti e partecipazioni televisive. L’Orietta nazionale vanta quattro dischi d’oro, un disco di platino e due d’argento.

La carriera

Orietta Berti, al secolo Orietta Galimberti, è nata a Cavriago il 1° giugno 1943, in provincia di Reggio Emilia. Creativa e artistica come tutti i Gemelli inizia a cantare e studiare da giovanissima, grazie alla spinta del padre che è un amante della musica lirica. Una ragazza di provincia che voleva fare la sarta o la maestra diventa cantante. Il debutto, all'inizio degli anni Sessanta mentre il successo arriva grazie a Un disco per l'estate nel 1965, dove propone il brano Tu sei quello. Nel 66, ha l'occasione di salire sul palco del teatro Ariston con la canzone Io ti darò di più. Per poi presentare sempre a Sanremo, nel 1967, il pezzo Io, tu e le rose celebre anche per essere stata menzionata da Luigi Tenco nel messaggio che scrive prima di suicidarsi.

Si dedica anche al cinema, recitando nel film di Ettore Scola, I nuovi mostri e nella commedia Quando c'era lui... caro lei!, al fianco di Paolo Villaggio. Tanta televisione: è stata nel cast di Domenica In, ballerina della terza edizione di Ballando con le stelle, cuoca provetta classificandosi seconda a Celebrity Masterchef Italia, alle spalle di Anna Tatangelo con la sua golosa zuppa imperiale, con uova a cubetti, semolino, burro e parmigiano. Poi inviata speciale negli stadi a Quelli che il calcio, e dal 2016 opinionista su Raitre, di nuovo accanto a Fabio Fazio, in Che fuori tempo che fa.

La vita privata: il marito e i figli di Orietta Berti

Il 14 marzo 1967 Orietta Berti si sposa con Osvaldo Paterlini, conquistato grazie a un caffè al cioccolato preparato da lei. Due personalità diverse. Lui è un uomo chiuso e taciturno. Lei è l’esatto contrario. Un legame profondo, fatto anche di dure prove come l’ultima, il Covid che ha colpito gravemente entrambi, soprattutto il marito che non si è ancora ripreso completamente.

Dalla loro unione sono nati due figli maschi: il 3 agosto 1975, Omar, e il 18 febbraio 1980, Otis. Tutti nomi che iniziano con la O. Poi in famiglia ci sono anche la suocera Odilla, la mamma Olga, il nonno Oreste e lo zio Oliviero.

Orietta e Osvaldo sono una di quelle coppie inseparabili: non è un caso se la canzone di Sanremo è dedicata proprio a Osvaldo.

Grande collezionista e amante degli animali

L’artista emiliana non ha mai nascosto la sua passione per alcuni oggetti che ormai colleziona da anni come: i carillon, le bambole di porcellana (ne ha una che veste con gli abiti di Rossella O’Hara), guêpière, camicie da notte e statuette dei Puffi. Per non parlare delle scarpe, punto debole di ogni donna, ne possiede oltre 2000 paia, tutte perfettamente conservate nella sua soffitta. Inoltre, ama fare incetta di acquasantiere, al punto che i suoi fan fanno a gara per regalarle alcuni pezzi introvabili. Da animalista convinta ha riservato ai suoi animali domestici un intero piano della sua casa a Montecchio, «al pian terreno c’è l’appartamento per i cani e i gatti, con i loro divani» ha confessato durante un’intervista.

Riproduzione riservata