È primavera e le giornate invitano a uscire e a fare lunghe passeggiate in bicicletta. Andare in

È primavera e le giornate invitano a uscire e a fare lunghe passeggiate in bicicletta.
Andare in bicicletta è una delle attività preferite dei bambini nella bella stagione: questo è proprio il momento ideale per imparare ad andare in bicicletta, fare passeggiate in bici con i bambini o togliere le rotelle.

La bicicletta è un mezzo di trasporto che consente ai bambini di fare un'attività fisica salutare e non logorante, e a noi genitori di insegnare loro l'ecologia e la filosofia del rispetto per l'ambiente.

Si può cominciare a far amare loro la bicicletta, portandoli a spasso nei seggiolini adatti, fino ai due anni circa. Intorno ai tre anni i bambini cominceranno a voler guidare una bicicletta tutta loro.
Per i più piccoli, per cominciare, può essere utile usare le biciclette senza pedali che aiutano ad esercitare il senso dell'equilibrio. Dopo, le prime prove non saranno semplici in quanto il movimento della pedalata non è così intuitivo ma ci vuole un bel po' di coordinazione che si acquisisce con le prove (e le cadute!) sul campo.

Bambini in bicicletta: benefici e consigli

Uno sport ideale per i più piccoli: andare in bicicletta accresce l'autostima e il senso di responsabilità

Uno sport un po' vintage ma adattissimo ai bambini: prova il pattinaggio artistico su rotelle!

Uno sport da sempre considerato il più completo per i bambini: il nuoto. Ma è davvero lo sport migliore per i più piccoli?

La bicicletta è uno sport amato a tutte le età: scopri i benefici per il corpo e la mente.

Perché ai bambini fa bene andare in bicicletta?

Andare in bicicletta è un'attività sportiva che fa bene ai bambini perché non affatica le articolazioni, rafforza il sistema immunitario e cardio-vascolare e migliora la capacità respiratoria.
Le lunghe passeggiate in bicicletta aiutano i ragazzi a crescere tenendo una postura corretta e sviluppando anche prontezza di riflessi, agilità, senso dell'equilibrio, della velocità e delle distanze.
Dal punto di vista psicologico, il ciclismo è uno sport che regala autonomia e accresce l'autostima e il senso di responsabilità in quanto la bici per il bambino rappresenta a tutti gli effetti il primo mezzo di trasporto che può guidare da solo. In ultimo, non per importanza, grazie alle uscite con i genitori, si imparano le prime regole della strada.

Bambini col casco per legge?

A proposito di regole della strada, dopo innumerevoli cambiamenti, dal luglio 2010 non vi è l'obbligo di far indossare il casco ai minori di 14 anni.
Nonostante ciò, il compito dei genitori è quello di pensare all'incolumità dei propri figli e, per questo, è opportuno valutare in base al grado di pericolosità del percorso, se far indossare il casco o meno al piccolo.
Il casco non deve essere né troppo grande né troppo piccolo ma aderire perfettamente alla testa del bambino, inoltre deve anche essere omologato a marchio CE.
Sapere che indossare il caschetto omologato quando si esce in bici può ridurre del 19% il rischio di decessi tra i bambini di età compresa tra i 7 e i 17 anni può farti fare una scelta consapevole.

Come scegliere la bici per il tuo bambino?

Quale modello di bicicletta scegliere? Di che misura? Ancora: meglio acquistarla grande, che duri a lungo, o su misura che cresca col bambino, ma cambiandola ogni due anni?
Un buon venditore di bici, magari in un negozio specializzato, può dare i consigli giusti.
Come già detto in precedenza, l'ideale sarebbe partire con un velocipede, cioè una di quelle biciclettine senza pedali.
Dopo che il bambino avrà imparato a usare il velocipede, quando sarà il momento di passare alla bici vera con i pedali, verso i 3-4 anni, basterà un'ora di tentativi per togliere le rotelle in quanto l'equilibrio è già stato conquistato.
A un bimbo di 3-5 anni, alto non più di un metro, va bene una bici con ruote da 14 pollici. Ma si può aspettare che il bambino superi il metro di altezza, dopo i 4 anni, e prenderne direttamente una con ruote da 16 pollici.

Il momento del cambio successivo è intorno ai 7 anni, e il metro e 20: sarà il momento delle ruote da 20 pollici. Considera che, per le dimensioni che avrà la bici, non entrerà più nel bagagliaio e se vorrai portarla con te per una gita fuori porta, sarà meglio che sia un modello con ruota e freno smontabili e rimontabili facilmente.
Dopo i 9-10 anni la questione della bicicletta è più delicata ed è il momento di cominciare a guardare alle bici con componenti di qualità, affinché vada bene, sia efficiente e piacevole da usare.

Riproduzione riservata