4 strategie per un buon colloquio con gli insegnanti

Come gestire bene il colloquio con gli insegnanti Credits: Olycom
01/05
Foto

La scuola è una preziosa risorsa, oltre che un obbligo. Infatti, è a scuola che si apprendono le basi per vivere con gli altri ed è a scuola che si dovrebbero scoprire le proprie inclinazioni individuali, i propri sogni per il futuro e i modi migliori per gestire le relazioni.

Invece, spesso, la scuola diviene un luogo ostile, o meglio, viene vissuta come tale. Uno dei temi più caldi nelle discussioni tra genitori, riguarda proprio il rapporto con gli insegnanti. I genitori, infatti, sembrano, solidarizzare sempre più con i figli e prendere le distanze dai docenti.

Perlomeno, il trend generale pare essere proprio questo. I docenti, dal canto loro, lamentano una progressiva perdita di autorevolezza nei confronti degli studenti. Questa situazione, delicata e difficile, non è aiutata dall'esistenza di discutibili gruppi social formati dagli stessi genitori.

Il terreno d'elezione in cui avviene l'incontro-scontro tra genitori e insegnanti, è il colloquio.

I colloqui tra docenti e genitori sono fonte di ansia, preoccupazione e mille dubbi. Oggi più che mai, considerando che sono numerosi gli insegnanti che lamentano una perdita di autorevolezza

 

La scuola è uno dei temi più critici perché coinvolge universi tra loro differenti ma che hanno la necessità di incontrarsi e di crescere insieme. Il rapporto tra genitori e docenti, in particolare, è spesso fonte di conflitti e dibattiti molto accesi. Questo incontro-scontro ha assunto toni vivaci soprattutto negli ultimi anni, considerando che un tempo il docente era visto come una sorta di "autorità" intoccabile sia dagli studenti, sia dai genitori. La situazione-tipo del confronto tra genitori e insegnanti, si esplica in occasione del colloquio informativo sull'andamento scolastico dei figli. Come comportarsi? Innanzitutto, risfoderando un grande valore chiamato rispetto reciproco: nei toni, nei contenuti e nelle richieste avanzate

Riproduzione riservata