Lavoretti creativi: come fare gli stampini con le verdure

  • 1 8
    Credits: Shutterstock

    Un gambo di sedano diventa un originale timbro colorato! Un gioco divertente per esplorare nuovi modi di esprimere la creatività dei tuoi bambini. Segui i nostri consigli e sfoglia la gallery per prendere spunto dalle nostre idee...

  • 2 8
    Credits: Instagram, wfmcambridge

    Peperoni, mais e patate: qualsiasi verdura può diventare un simpatico timbro!

  • 3 8
    Credits: Instagram, peachpiku

    I gambi di sedano si prestano a mille composizioni: qui diventano delle simpatiche squame di pesce!

  • 4 8
    Credits: Instagram, abbyrturner

    Gli agrumi sezionati si prestano a bellissime decorazioni.

  • 5 8
    Credits: Instagram, countrywomanmagazine

    Un gambo di sedano diventa una delicata rosa...

  • 6 8
    Credits: Shutterstock

    Con le formine per biscotti a tema natalizio si possono fare dei timbri con le patate.

  • 7 8
    Credits: Shutterstock

    Taglia le patate in due parti e ricava delle formine con il coltello o con gli stampini per i biscotti.

  • 8 8
    Credits: Shutterstock

    Dipingi tante stelle colorate...

/5

Un gioco divertente per stimolare la fantasia di grandi e piccoli

Gambi di sedano, carote o patate. Oppure pezzetti di frutta e spicchi di arancia. Non sono gli ingredienti di una ricetta ma degli originali strumenti di pittura! Un modo divertente di passare un pomeriggio creativo insieme ai bambini, creando anche bellissimi dipinti con questa tecnica.

Quale verdura scegliere
La verdura o la frutta devono essere ben asciutte per rendere più nitido possibile il timbro. Qualsiasi tipo di verdura può andar bene, meglio però sfruttare quella che sta per deteriorarsi oppure gli scarti di cucina: insegnare a non sprecare il cibo fin da piccoli è senz'altro un buon insegnamento.
Le verdure più "facili" sono quelle che non richiedono una lavorazione particolare e che così come sono creano già dei timbri molto belli e particolari. Come la parte finale di un gambo di sedano, di lattuga o di radicchio che hanno l'aspetto di delicati fiori. Ma anche i singoli gambi di sedano o le carote si prestano a composizioni interessanti. Anche i peperoni sezionati, con la loro forma irregolare, formano bellissimi timbri.
Insomma, la parola d'ordine è sperimentare! Ogni scarto o avanzo di cucina si presta a questo scopo.

Come fare i timbri con le patate
Capitolo a parte invece tocca alle patate: per la loro consistenza si prestano a composizioni molto precise e timbri particolarmente nitidi. Necessitano però di essere lavorate con un coltellino per ricavare la forma desiderata. Se hai delle formine per biscotti in metallo puoi usarle per ricavare delle forme più precise con meno fatica. Attenzione a non far fare questo passaggio ai bambini: meglio fornire loro le patate già lavorate!

Quali colori usare
Le normali tempere vanno benissimo, meglio evitare invece gli acquerelli. Crea un colore ben fluido, nè troppo denso ma nemmeno troppo liquido. Dividi i colori in tanti piattini diversi e usa un singolo "timbro" per colore, altrimenti ben presto si mescoleranno fino a ottenere un'unica tonalità marroncina.

Quali supporti si possono dipingere
Dai normali fogli di carta, ai cartoncini colorati o alla carta da pacchi: qualsiasi supporto è adatto ad essere sperimentato! Se usi colori adatti alla stoffa si possono anche creare splendide composizioni per t-shirt personalizzate!

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te