Donna e mamma: quanto tempo dedichi a te stessa?

Credits: shutterstock

Riesci a conciliare il tuo ruolo di donna e mamma? Quanto tempo dedichi a te stessa? Ricordiamoci che prima di essere mamme, siamo donne. Ma non è un'osservazione scontata 

Essere una mamma è bellissimo, ma oggi per come si tende a vivere la maternità, ci si dimentica di essere anche una donna. Perchè essere mamma e donna è faticoso ed è tutt'altro che banale. A risentirne, poi, non siamo solo noi ma anche tutta la famiglia …

Mia Redrick, life coach per mamme, scrittrice e blogger americana, nonché madre di tre figli, ha scritto una lista di cose che una mamma dovrebbe avere ben presente, per non dimenticarsi mai di essere una donna e non solo una mamma e … vivere contenta la sua dimensione tutta femminile di donna e di mamma.

Prova ad applicare i suoi consigli: in famiglia sarete tutti più sereni … parola di mamma!

Chiedi aiuto al tuo compagno, in maniera esplicita

Le mamme si sa, non possono fare tutto da sole. Eppure delle volte è difficile chiedere aiuto. Mia, consiglia però a tutte le donne: se vuoi che il tuo marito/compagno ti aiuti di più, sii più chiara con lui, non aspettare che sia lui ad interpretare i tuoi bisogni e quelli della famiglia.

Il risultato forse non è assicurato ma sicuramente proverai meno rancore e, a lungo andare, il tuo compagno capirà quanto è importante il suo aiuto in famiglia.

Abbi cura di te: dal fisico alla mente

La cura di sè è una parte molto importante dell’essere mamma. Spesso ci si dimentica, dopo la nascita di un figlio, di essere anche una donna. Non andrebbe mai fatto:  trova sempre del tempo da dedicare solo a te stessa, ad avere cura di te, a curare il tuo benessere fisico e mentale. Farà bene non solo a te ma a tutta la tua famiglia.

Delle volte sembra proprio che il tempo da dedicare a se stesse non ci sia: eppure le donne sono spesso il motore della famiglia e se il motore si affatica troppo è peggio per tutti. Non aspettare la Festa della mamma per farti un regalo!

Non mollare davanti alle difficoltà, sono passeggere

Le difficoltà di una mamma con i propri figli sono cicliche: c’è il tempo delle coliche, il tempo delle notti in bianco, quello delle poppate e poi quello dei figli adolescenti che si confrontano con la vita … delle volte sembra di non farcela ma per fortuna sono sempre e solo fasi … non mollare!

A ciascuno il proprio compito

Insegna ai tuoi figli a condividere i lavori di casa in base alla loro età: delle volte sembra più facile fare tutto da sola, essere una mamma tutto fare; ma alla lunga è estenuante e diseducativo per i tuoi figli. Ciascuno deve imparare a dare il suo contributo alla gestione della casa: tieni presente che il tempo che dedichi a pulire i piatti o i pavimenti non è tempo di qualità dedicato alla famiglia, condividerlo è meglio!

Condividi con i tuoi figli le tue passioni

Fatti conoscere dai tuoi figli e condividi con loro le tue passioni: non dimenticarti mai di condividere con la tua famiglia la donna e persona che sei, non sei solo una mamma.

Infine, consiglia Mia, evita i parenti che non ti sostengono ma sono negativi per la tua famiglia; accogli pure i figli nel tuo lettone ma non esitare a farli tornare nel loro letto se questo può danneggiare l’intimità con tuo marito…

Se non ti senti bene o non sei soddisfatta delle tue scelte, puoi sempre lavorarci su e modificarle, per essere più contenta, magari confrontandoti con altre mamme.

Riproduzione riservata