Litigi tra fratelli: 4 strategie per far tornare la pace

Credits: Olycom
1 5

Tutto sembra perfetto e pacifico quando dall'altra stanza irrompono urla, rumori "sospetti" e minacce. Sono le liti tra fratelli, discussioni che il più delle volte mandano in tilt l'equilibrio familiare. Prima di tutto perché, spesso, è impossibile mettere a tacere i litiganti e poi perché i genitori hanno la tendenza inconsapevole a parteggiare per l'uno o per l'altro figlio.

Per esempio, quando si assiste a una lite tra il fratello maggiore e il più piccolo, si teme per l'incolumità di quest'ultimo e si prendono a prescindere le sue difese.

Come si fa, quindi, a riportare il sereno in famiglia in modo equilibrato e imparziale? Non intervenendo eccessivamente, mantenendosi il più possibile imparziali e non costringendo i figli a essere amici a tutti i costi.

/5

Urla, dispetti e spesso anche botte. Tra i fratelli, possono scoppiare liti furibonde che minano la serenità di tutta la famiglia e sembrano ingestibili. Ma con le strategie giuste, si può tornare a respirare

 

Chi ha più di un figlio, lo sa bene. Quando iniziano le liti tra fratelli, non è mai semplice redimere gli animi e le teste "calde". Le discussioni nascono per gelosie, dispetti, intolleranza o invadenza. Cosa devono fare i genitori? Sicuramente non intervenire ogni volta, ma solo quando la lite degenera fisicamente e verbalmente (insulti). Non è facile, ma con le strategie "salvavita", si può convivere più pacificamente

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te