Le fasce portabebè: un gesto d’amore

Credits: Corbis
1 5

Portare i bebè nelle fasce non è solo un modo pratico di portarli a spasso: è un gesto importantissimo capace di rafforzare il rapporto tra mamma e figlio. I neonati hanno bisogno del contatto continuo con la madre e la fascia è un ottimo modo per continuare la simbiosi già instaurata durante la gravidanza. Ma come orientarsi tra i molti tipi di fasce in commercio? La dottoressa ostetrica Silvia Bianchi ci aiuta a comprendere il significato di "portare addosso" i bebè e ci spiega quali sono i modelli più usati per trovare quello giusto a ogni esigenza.

/5

Una piccola guida per orientarsi tra i vari tipi di fasce e riscoprire l'importanza di portare i neonati

Se hai bisogno di un consiglio e di sapere quali sono i vari modi per legare la fascia puoi chiedere direttamente alle ostetriche! Se abiti nella zona di Monza e Brianza puoi rivolgerti allo Studio di Arte Ostetrica "A casa con te" (via Pietro Verri 16, Carate Brianza). La struttura nasce per rispondere alle esigenze delle mamme e delle ostetriche. Le attività proposte vanno dalla musicoterapia in gravidanza, musicoterapia per bimbi, corsi di massaggio neonatale, pesa del bebè, incontri pre e post parto, visite in gravidanza e per la salute ginecologica della donna.

Fascia o marsupio: anche i vip portano i loro piccoli così!

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te