Coltiva la tua unicità e crea il tuo stile personale

Ognuna di noi ha una personalità e un carattere unici! Ma come esprimerli al meglio attraverso gli abiti e gli accessori che usiamo ogni giorno? 

Innanzitutto: che cos'è lo stile? Che significato ha e da dove deriva la parola stile? Viene dal latino “stìlus” cioè “penna”. Nell’antichità lo “stile” era una penna con cui scrivere sulle tavolette. Da oggetto assume poi l’accezione di eleganza di pensiero nel modo di scrivere, quindi lo stile nella scrittura. Da qui il passo è breve ad estendere questo concetto anche a quello più ampio di avere uno stile personale nel vestirsi e nel comportarsi.

La mia personale definizione di stile è la capacità che ha una persona di far percepire la propria personalità e il proprio senso estetico attraverso un look sempre riconoscibile, che fa sentire a proprio agio. Crearsi uno stile nel look è un modo di esprimersi, di giocare con la propria immagine, traendone soddisfazione e appagamento. Vestirci e accessoriarci (e farlo bene), è un bisogno primario dell’uomo per assecondare l’istinto innato di affermazione di sé. “Lo stile può certamente cambiare il tuo look, ma anche la tua vita” dice Stacy London, famosa stylist Americana autrice del libro “The truth about style”.

Avere uno stile personale definito e riconoscibile non è però così semplice, quello che è certo è che tutte lo vorremmo: abbigliamento, accessori, taglio di capelli e make-up sono elementi che ci aiutano a comunicare ed esprimere il nostro atteggiamento, i nostri valori e il nostro gusto personale. 

Il non avere uno stile riconoscibile a volte può derivare anche dalla smania di cambiare e vederci sempre “nuove”: ci facciamo distrarre ed ammaliare da tutto ciò che propone la moda acquistando indumenti o accessori che alla fine non indosseremo perché non sentiamo come nostri, pena il non sentirci completamente a nostro agio, perdendo di vista il nostro vero stile. 

Mi piace dire che personalità fa rima con “riconoscibilità”: siete riconoscibili e vi ricordano quando ci sono degli elementi del vostro stile sempre ricorrenti e fedeli a voi stesse. Avere stile significa conoscervi bene e sapere quello che vi dona esteticamente e che vi fa sentire a vostro agio. 

Consigli di stile: come esprimere la propria personalità in 6 step

1. Stabilite il vostro obiettivo: vorreste essere più femminili? Più sofisticate? Più business-like? Apparire più autorevoli sul lavoro? Scrivete i vostri obiettivi e ricordate che abbigliamento e beauty look possono aiutarvi a raggiungerli. A cosa serve ad esempio avere un armadio pieno di T-Shirt stampate e jeans strappati se il vostro obiettivo è di rendervi più sofisticate?

2. Conoscere la vostra fisicità per sapere quali linee, modelli e tessuti vi donano di più. Le corporature si suddividono in tre macro-categorie:
- quelle equilibrate, con il punto vita sottile, upper body e lower body con lo stesso peso visivo ben distribuito;
- quelle con un upper body più pieno e un lower body più sottile dal punto vita poco segnato (una sorta di triangolo con la punta all’ingiù);
- infine quelle con un upper body sottile e un lower body più pieno e punto vita sottile.
Questi “pesi visivi” che si concentrano sul busto o su fianchi e gambe si possono riequilibrare tra di loro grazie alle linee e alle forme che utilizzate nell’abbigliamento.

3. Conoscere i colori che vi donano è importante a livello stilistico per avere uno stile personale perché il colore interagisce fisicamente con il vostro mix di pelle, occhi e capelli e perché è la prima cosa che impatta quando una persona vi guarda. Ognuna di voi ha una famiglia di colori “amici” che emula le vostre caratteristiche cromatiche naturali: questi colori sono come un eco di tali caratteristiche e hanno il potere di rendere l’immagine più armonica e bella. C’è una tecnica che si chiama Armocromia, utilizzata dai consulenti di immagine, che aiuta a scoprire abbastanza precisamente la famiglia di colori che vi valorizza di più: se caldi o freddi, brillanti o soft, chiari o scuri. Ognuna di voi ha una palette ideale da cui attingere per scegliere i colori di abbigliamento, make-up, bijoux e colori di capelli che vi faranno splendere!

4. Sviluppare e allenare il vostro sesto senso per avere uno stile personale raccogliendo da riviste e web immagini di ciò che vi piace, che sapete potrebbe starvi bene e che sia in linea con i vostri nuovi obiettivi di stile. A questo punto scegliete se creare una “style mood board” fisica, cioè incollando i ritagli di giornale su un cartoncino o un quaderno, oppure se crearne una digitale salvando in un file le immagini. Lo scopo è allenare l’occhio, fare ricerca e iniziare a immaginare quegli outfit su voi stesse prendendo nuova ispirazione. La vostra mood board dello stile deve essere ricca di accessori, bijoux, scarpe e borse… Lo stile passa anche dai dettagli!

5. Individuare il capo che vi rappresenta: che sia un blazer, i jeans o degli abitini bon ton, quello che più sentite nelle vostre corde e che vi fa sentire a vostro agio. Prendete questo capo che amate indossare, che avete consapevolizzato starvi bene, e fatene il cavallo di battaglia del vostro stile, perché sarà quello che vi renderà sempre riconoscibili. Costruitegli poi attorno tanti outfit diversi.

6. Rinfrescare il guardaroba per forme e colori dopo aver consapevolizzato i vostri colori amici e la forma della vostra silhouette in modo che tutto quello che conterrà sarà perfettamente in linea con voi.
Infine organizzare tutti i vostri accessori e bijoux in modo che siano visibili e facilmente accessibili. Tendiamo a non usare ciò che non è a portata di mano, ma gli accessori sono una componente molto importante dello stile. Acquistate degli espositori di accessori dove li potete disporre in bella mostra e non uscite di casa senza averne indossato almeno uno!

Viaggio nelle 5 macro-categorie di stili 

Di stili ce ne sono tanti e ognuna ha il suo ma possiamo ricondurli a cinque macro-categorie di appartenenza: classico-sofisticato, fashionista, romantico, casual o sporty chic e androgino. Per ognuno di questi stili ho individuato delle icone che li incarnano perfettamente, alle quali potrete rifarvi per prendere ispirazione. Una volta individuato il macro-stile al quale sentite di appartenete e nel quale vi sentite più a vostro agio riconoscendovi, sarà più facile essergli fedele e rafforzarlo per renderlo sempre più vostro e personale.

Lo stile classico sofisticato

Questo stile lo incarna perfettamente la chiacchieratissima Meghan Markle. La donna dallo stile classico- sofisticato è consapevole della sua immagine e del suo corpo, è sicura di sé e segue le tendenze, ma non ne è vittima. Se appartenete a questa categoria siete sofisticate, perfezioniste e con un senso estetico spiccato che amate mostrare.

Il guardaroba è costituito da capi dalle linee pulite ed essenziali di ottima qualità, principalmente in colori neutri, dal taglio slim e contemporaneo. I dettagli e gli accessori sono scelti con estrema attenzione, perché è nella cura del particolare che la donna classica-sofisticata si differenzia: pochi, preziosi e di impatto.

Il beauty look punta su capelli lunghi dallo styling ondulato oppure a spaghetto, sul long bob e sul pixie cut. Il make-up è nude con ciglia iper-definite, incarnato perfetto e un tocco di rossetto.

Lo stile fashionista

Questo stile lo incarna perfettamente la mitica Sarah Jessica Parker, alias Carrie della serie “Sex and the city”. La donna che incarna questo stile è creativa e adora la moda: mixa capi e accessori “ultimo modello” a pezzi vintage o low cost con molta nonchalance.

Nel guardaroba della fashionista si trova di tutto e di più: maxi-gonne di tulle, gilet di pelliccia, abiti lunghi boho chic, blazer oversize, t-shirts e felpe iconiche: tutto quanto ci sia di più attuale dall’haute-couture al fast-fashion. Questo stile punta moltissimo sugli accessori, spesso vistosi e stravaganti: la vera fashionista indossa sandali a gambe nude in inverno e ciabattine di pelliccia in estate, usa la pochette glitter per andare a comprare il pane e il grembiule boho ad un matrimonio!

Anche il beauty look segue le ultime tendenze, ma in nessun caso la fashionista porterà una “piega” appena fatta dal parrucchiere. Sciolti o raccolti che siano i capelli sono apparentemente “messy” (anche se dietro c’è un gran lavoro di styling). Il make-up è curato e visibile: nell’insieme il beauty look deve sembrare effortlessly chic

Lo stile romantico

Questo stile lo incarna perfettamente l’eterea e delicata Elle Fanning. La donna dallo stile romantico si sente a suo agio nella propria femminilità, è delicata ed eterea, a tratti fanciullesca. Il suo guardaroba è costituito da abiti a fiori, mini-golfini dai toni accesi, gonne a campana.

Lo stile romantico trionfa nelle fantasie dai colori pastello e in dettagli come i fiocchi, i nastri, i pizzi e le rouche. Ballerine, sling back e sandali nude abbinati a piccole borse a tracolla completano il look della donna romantica.

Il suo beauty look è “lezioso”: capelli lunghi ondulati o a boccoli, oppure lisci rifiniti da accessori preziosi come un cerchietto di raso o una molletta di cristalli; il make-up è fresco: punta su ciglia in risalto, incarnato perfetto ravvivato dal blush rosa, e labbra rosa sorbetto. 

Lo stile casual sporty chic

Questo stile lo incarna perfettamente la nostra Elisabetta Canalis, che è sportiva di fatto e stilisticamente parlando! Lo stile casual sportivo, quando curato e al passo con le tendenze è riconducibile al mondo dello street style. Lo sporty chic è uno stile che sempre di più si sta affermando e diffondendo, per il messaggio di “understatement” che porta in sé e perché siamo protagonisti di un periodo storico in cui tutti amiamo vestire più casual, anche sul lavoro.

Lo sporty chic è amato dalle vere sportive che hanno il culto della cura del corpo, ma anche dalle giovanissime che amano mixare indumenti prettamente sportivi con indumenti casual. I suoi capi più ricorrenti sono i jeans, i leggings, la t-shirt, la felpa, la tuta e il parka, il tutto abbinato all’ultima sneaker di tendenza, allo zaino e gli occhiali da sole a mascherina.

Il beauty look della donna casual è fresco e semplice: coda di cavallo o chignon spettinato e make-up nude, esaltati da un perenne velo di abbronzatura. 

Lo stile androgino

Questo stile lo incarna perfettamente l’enigmatica e affascinante attrice Kristen Stewart. Detto anche “Tom Boy style” è quello che si rifà all’estetica maschile rivisitata in chiave femminile. Le sue prime “testimonial” furono Marlene Dietrich e Katharine Hepburn negli anni ’20 e ’30, con i loro meravigliosi tailleur blazer e pantaloni palazzo. Oggi questo stile non vive più solo di capi classici ed eleganti, ma anche di capi casual con qualche richiamo grunge o rock.

Il guardaroba della donna dallo stile androgino è costituito da blazer, giubbotti di pelle, il tailleur oversize dal taglio maschile, i jeans skinny neri. La palette colori dei guardaroba androgini punta principalmente sulla combinazione di bianco e nero, le scarpe sono bikers o Dr. Martens, e i bijoux hanno un mood rock.

Il beauty look androgino prevede tagli di capelli corti, asimmetrie con rasature, capelli decolorati, bob corti portati “wet”. Il make-up punta tutto sugli occhi: smoky eye da leggeri a intensi a seconda dell’occasione.

Ora avete capito a quale stile appartenete? Siete pronte a dargli una sferzata di energia ispirandovi alle icone che li rappresentano? Buon viaggio alla ricerca del vostro stile personale e della vostra unicità!

Riproduzione riservata