Moda curvy: guida alla gonna giusta

A tubino, lunga fino ai piedi, asimmetrica, a campana, a portafoglio: ecco i 5 modelli di gonna perfetti se sei una curvy e le 4 regole d'oro di styling per portarla bene anche con qualche rotolino in più!

Nel vestirsi non è mai bello parlare di divieti. È tutta questione di buon senso e di sicurezza in sé stesse. Tutte possiamo portare tutto, se conosciamo le caratteristiche del nostro corpo e sappiamo come metterle in risalto. Per fortuna il modello di riferimento estetico non è più solo ed esclusivamente quello della donna magra e alta, oggi tutte le donne nella loro normalità possono essere belle e glamour: piccole, alte, magre, normali o curvy! Le bellissime donne curvy hanno finalmente conquistato il loro spazio nella moda, basti pensare alle tante e stilose fashion blogger in carne, alle linee moda dedicate alle curvy che molti brand hanno introdotto, e alle top-model ben oltre la taglia 40 che sfilano in passerella. Insomma curvy è bello, sexy e anche molto cool!

Parlando di gonne la buona notizia è che le curvy possono portare bene molti modelli, senza dubbio quelli più femminili. Ogni silhouette ha delle gonne che le esaltano. Basta qualche piccolo accorgimento in più che aiuta ad armonizzare l’outfit e non c’è gonna che non si possa portare! Scopri con noi il modello che ti dona di più!

Credits: Shutterstock

Gonna a campana per la donna curvy

Credits: Shutterstock

Gonna a tubino midi per la donna curvy con punto vita segnato

Credits: Shutterstock

Gonna a tubino sopra al ginocchio per la donna curvy con ginocchia sottili

Credits: Shutterstock

Gonna a tubino con cerniera per donna curvy

Credits: Shutterstock

Gonna a tubino midi in paillettes per la donna curvy con ginocchia grosse

Credits: Shutterstock

Gonna lunga a piaghe per donna curvy con lower body voluminoso

Credits: Shutterstock

Gonna lunga a tubo in jeans per la donna curvy con lower body voluminoso

Credits: Shutterstock

Gonna lunga morbida per donna curvy con lower body voluminoso

Credits: Shutterstock

Gonna lunga in pelle per la donna curvy con lower body voluminoso

Credits: Shutterstock

Gonna asimmetrica corta davanti lunga dietro per la donna curvy

Credits: Shutterstock

Gonna asimmetrica corta davanti e lunga dietro per la donna curvy

Credits: Shutterstock

Gonna a campana per la donna curvy con punto vita segnato

Credits: Shutterstock

Abito/gonna per la donna curvy con punto vita segnato

Credits: Shutterstock

Abito con gonna a portafoglio per la donna curvy con gambe affusolate

Credits: Shutterstock

Abito con gonna a portafoglio midi per la donna curvy con ginocchia grosse

Foto

Gonna a tubino: se hai il punto vita segnato e le gambe grosse

Verrebbe da dire “no ma la gonna a tubino è troppo stretta e una curvy non la può indossare!”. E invece no, la può portare eccome! Se la scegli midi, camuffa le gambe (e le ginocchia) un po’ tornite, è super femminile e portabile in tante occasioni, sia giorno che sera. Se invece hai le ginocchia asciutte porta l’orlo sopra o a metà ginocchio. Solitamente questo modello ha la vita alta e tende proprio a sottolineare le curve, quindi la porti meglio se sei una curvy con il punto vita segnato, anche se pieno. Il consiglio tattico è di indossarla sempre con biancheria intima shaping: una guaina modella le curve, toglie visivamente un paio di chili ed elimina i salsicciotti degli elastici lasciati dalla biancheria classica! Sceglila con uno spacchetto o una cerniera, ti aiuta a camminare meglio!

Gonna lunga: per tutte le curvy, camuffa ginocchia e caviglie grosse

La gonna lunga è sicuramente un modello da avere in guardaroba se sei una curvy. È sempre stilosa, se portata con l’orlo raso terra allunga la figura, ed è pure comoda! In quanto alle forme puoi optare tra una gonna lunga a tubo o una gonna lunga un po’ svasata. Funziona sia nelle versioni più morbide (jersey, chiffon) che in quelle più strutturate (pelle, jeans). Hanno il pregio di nascondere cuscinetti, ginocchia e caviglie dall’ossatura grossa. Indossale con un occhio di riguardo al punto vita: se ce l’hai segnato allora mettilo in risalto infilando il top dentro, se invece il punto vita è poco segnato con un po’ di pancia, allora scegli top sblusati morbidi e asimmetrici da portare fuori. Scegli tessuti matti perché quelli lucidi/cangianti tendono ad ingrandire il lower body.

Gonna asimmetrica: l’asimmetria che alleggerisce il lower body

La gonna asimmetrica, corta davanti e lunga dietro dona molto alle silhouette curvy. L’asimmetria infatti alleggerisce il lower body. Se hai le gambe piene con ginocchia e caviglie grosse, snelliscile con dei collant neri molto coprenti e non staccare con il colore di scarpe, opta sempre per il nero in modo che la gamba risulti più lunga. Attenzione allo styling: questa gonna, solitamente a vita alta e segnata, funziona solo se portata con il top infilato.

Gonna a campana: perfetta sui fianchi larghi

La gonna a campana è un passe-par-tout fantastico se hai i fianchi larghi e pieni, perché li camuffa e rende la silhouette molto femminile. Generalmente un lower body pieno corrisponde anche a un punto vita segnato, che in questo caso fa comodo perché la gonna a campana è strutturata proprio in questo modo. Se poi hai le ginocchia grosse, basta allungare l’orlo appena sotto a coprirle. Bella anche nella versione abito!

Gonna a portafoglio: in versione gonna e in versione abito

La gonna a portafoglio, sia in versione gonna che in versione abito, è da tenere in considerazione, perché la leggera asimmetria che crea sul davanti (o di lato) funziona bene se hai un lower body pieno, e il fatto che sia asciutta aiuta a sfinare la figura. Bella nella versione abito, tipo chemisier o tubino, o portata da sola con un top sottile infilato. Se hai gambe affusolate portala appena sopra al ginocchio, se invece hai ginocchia grosse e gambe tornite portala midi. È una bella alternativa alla gonna a tubino per le occasioni un po’ più formali, come ad esempio sul lavoro, e grazie all’apertura è comoda e non stringe.

Infine ecco le 4 regole d’oro di styling della gonna per la donna curvy:

1)     Scegli colori scuri e tessuti matte, che si armonizzano meglio su lower body pieni;

2)     Attenzione alle fantasie: molto grosse e contrastate a livello di colori tendono a ingrandire;

3)     Se hai ginocchia grosse e gambe tornite coprile con un orlo al di sotto del ginocchio o lunghe, se invece hai ginocchia asciutte e gambe affusolate allora scoprile con un orlo appena al di sopra;

4)     D’inverno indossa le gonne con calze nere molto coprenti e scarpe altrettanto scure, in estate a gamba nuda indossale con scarpe “nude”. Se non crei stacchi di colore tra gamba e piede la gamba magicamente si allunga!

E ora scegli quella che ti piace di più!


Riproduzione riservata