Curvy Pants. A ciascuna i suoi pantaloni

/5

La moda incontra le curve, riportando sulle passerelle pantaloni dalle linee morbide. Scopri qual è il pantalone giusto per te se appartieni al mondo curvy.

Ritorno alle ampiezze, lunghezze e colori nei pantaloni sulle passerelle e nel vestiario curvy. La femminilità pura è l'obiettivo della primavera estate 2018.

Pantaloni dunque non solo femminili ed eleganti, ma preziosi alleati delle donne “curvy” perché bilanciano fianchi o cosce con il resto del corpo, creando una silhouette più alta e più sottile. In ogni caso sono necessarie alcune regole generali e conoscenza degli stili che sono perfetti per te.

Pantaloni per curvy: regole da seguire ed errori da evitare 

- Il primo più grande e comune errore è quello di indossare pantaloni che sono troppo corti o troppo lunghi. L’orlo deve toccare per terra e non strisciarvi. 

- In secondo luogo, perché generalmente più ingombranti, è necessario prestare attenzione alla larghezza. Vale sempre la regola del bilanciamento dei capi. Se opti per la zampa d'elefante, e l’ampiezza inizia appena sopra il ginocchio, l'elemento fluido dell’outfit saranno i pantaloni mentre la parte superiore dovrà essere più aderente. Viceversa, un top largo insieme ad un jeans attillato non creerà un buon effetto, soprattutto se non sei alta.

- Che siano stretti in vita e con leggera ampiezza verso il basso, per le petit. Chi ha detto che le più bassine (e formose) non possano permetterseli? 

- Preferire tacchi robusti, plateau, stivali, perchè lasciano spazio al movimento del tessuto, allungano la silhouette e scivolano meglio su tutta la lunghezza. Non è una regola 'obbligatoria' ma sarebbe meglio seguirla.

- La vita, infine, dev'essere altezza obelico.

A ogni silhouette, il suo modello di pantaloni

Diamo un occhio alle tue forme: 

Fisico a clessidra

I pantaloni a campana sono l’ideale perché mettono in mostra le curve sottolineando la vita all’altezza dell’ombelico. 


  • 1 2
    Credits: Getty Images
    Tyra Banks
  • 2 2
    Credits: Getty Images
    Lupita Nyong'o

Fisico a 'pera'

I pantaloni che hanno le gambe fluttuanti e i bootcut compensano la larghezza extra che hai vicino ai fianchi e apportano un effetto snellente alle gambe,  per far sembrare la parte superiore del busto più lunga. Vai su di una taglia rispetto alla tua e sembrerai molto più magra. Buona anche l'idea dei pantaloni a zampa. Portando i fianchi verso il basso per equilibrare la parte superiore e quella inferiore del corpo. Si assottigliano al ginocchio e si allargano leggermente sull’orlo. No a quelli con piega o arricciati in vita. Attenzione al posizionamento delle tasche, vietate eventuali decorazioni su di esse.

  • 1 3
    Credits: Getty Images
    Jeanne Gousaud
  • 2 3
    Credits: Getty Images
    Cipriana Quann e TK Quann
  • 3 3
    Credits: Getty Images
    Jennifer Love Hewitt

Fisico a 'mela'

Poiché questo tipo di corpo è "più pesante", i pantaloni dovrebbero alleggerire la parte inferiore. Prova pantaloni a gamba larga, a campana o a palazzo per dare un aspetto più proporzionato. Le tasche anteriori e posteriori sottolineano le curve spostando l'attenzione dalla parte superiore del corpo.

  • 1 3
    Credits: Getty Images
    Christina Hendricks
  • 2 3
    Credits: Getty Images
    Mairi Chisholm
  • 3 3
    Credits: Getty Images
    Alejandra Onieva

Per entrare più nel dettaglio, apriamo il libro di stile e bellezza di Diego Dalla Palma “Diego per te”. Se sei:

- Alta e robusta: in questa tipologia il corpo è sottolineato da una statura sopra la media. Le linee e l’ossatura sono imponenti. Per conferire eleganza riducendo i volumi, sì ai pantaloni moderatamente ampi e dritti, morbidi in vita e sui fianchi. Via libera a tessuti rigati, dettagli, cuciture che si sviluppano in verticale. Colori scuri e tinte unite. Scarpe con tacchi medi e alti.

  • 1 2
    Credits: Getty Images
    Ashley Graham
  • 2 2
    Credits: Getty Images
    Jenny Mollen

- Piccola e robusta: abbondante nelle circonferenze e minuta sulle lunghezze? In questi casi sarà utile adottare alcuni accorgimenti per slanciare la figura. Sì a pantaloni morbidi in vita con gamba lineare e comoda e piega centrale. Sì anche alle microfantasie come righe verticali sottili e ravvicinate. Scarpe mediamente alte e calibrate.

  • 1 3
    Credits: Getty Images
    Demi Lovato
  • 2 3
    Credits: Getty Images
    Myleene Klass
  • 3 3
    Credits: Getty Images
    Patricia Lopez

Se invece hai:

- Vita alta: la parte che intercorre tra le spalle e il girovita è di misura minore rispetto alla lunghezza del bacino. Per abbassarla scegli pantaloni a vita bassa per allungare il busto.Per mimetizzare utilizza anche cinture o fusciacche, foulard portate basse sui fianchi.

  • 1 3
    Credits: Getty Images
    Shakira
  • 2 3
    Credits: Getty Images
    Kelly Sawyer
  • 3 3
    Credits: Getty Images
    Halsey

- Vita bassa: la parte che intercorre tra le spalle e il girovita è di misura maggiore rispetto alla lunghezza del bacino. Per allungare girovita e parte alta delle gambe, ridimensionando le proporzioni superiori, alza il punto vita con jeans o pantaloni a vita alta.

Credits: Getty Images
Mery Racauchi

- Vita larga: circonferenza di girovita maggiore rispetto alle normali proporzioni e tale da rendere il punto vita poco definito. Enfatizza tagli cuciture e lunghezze preferendo linee sciolte che mimetizzano. Pantaloni con linee fluide, pince e coulisse in vita per ridurre le abbondanze. Sì a scarpe con tacco grande.

  • 1 3
    Credits: Getty Images
    Emily Di Donato
  • 2 3
    Credits: Getty Images
    Drew Barrymore
  • 3 3
    Credits: Getty
    Natasha Dupeyron

- Fianchi larghi: pantaloni fluidi, non fascianti.

- Glutei alti, busto corto e vita alta: pantaloni morbidi indossati bassi sui fianchi: non evidenziano i glutei. Sì alla vita bassa, allungando il busto bilanciano l’altezza dei glutei. Sì a scarpe basse con punte evidenti.

- Glutei e vita bassi: con arriciatura in vita per ricreare le giuste proporzioni. Tacco alto e scarpe molto femminili.

Credits: Getty Images
Jennifer Lopez

- Glutei piatti: crea volume con i giusti tagli con coulisse, modello cavallerizza,  e con tasche posteriori. Sì a pantaloni a palazzo, statura permettendo. Sì al tacco alto, camminando aiuta a spingere fuori i glutei.

- Glutei pronunciati: se proprio desideri nasconderli, pantaloni con pince sciolte. Scarpe medie dimensioni e tacco basso.


Credits: Getty Images
Julien Moore

- Ginocchia ruotate all'interno o all'esterno, gambe arcuate o a X: pantalone palazzo, morbidi su tutta la lunghezza. Scarpe di media altezza: danno proporzione alle ginocchia.

- Polpacci grossi: pantaloni a gamba dritta conferiscono linearità, con pince o arricciatura in vita, cadono morbidi senza segnare.

- Caviglie magre e piedi sottili: pantaloni ”Capri”, la cui lunghezza arriva a coprire appena il ginocchio, perfetti per rivelare discretamente le caviglie magre e i piedi sottili. Tacchi alti ma sottili (se superiori a 8 cm arrotondano la caviglia).

Credits: Getty
Jasmin Brown
Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te