Fisico a pera

Body shape a pera: le fashion rules per valorizzarla

La tua silhouette è più minuta nell'upper body e più morbida nella parte inferiore del corpo? Hai di certo un fisico a pera. Ecco come valorizzarlo al massimo

Oggi parliamo di… pera! Ovviamente non ci riferiamo al frutto, ma a quella particolare body shape che ne ricalca le linee. Proprio così, ognuna di noi ha una silhouette ben precisa che vale la pena identificare per vestirsi bene in base al fisico. In che modo? Sapendone valorizzare i punti di forza e minimizzare le imperfezioni. Diciamo subito che la taglia non c’entra: è una questione di struttura corporea, che non cambia né con la perdita né con l’aumento di peso. Ma veniamo al fisico a pera.

Si tratta di una body shape considerata tra le più femminili – insieme alla clessidra – e, proprio come il succosissimo frutto, ha una parte superiore del corpo più minuta rispetto a una lower body più morbida e generosa.

Ed ecco l’identikit completo: le spalle sono strette, il seno è minuto oppure medio, le braccia sottili e il punto vita ben segnato. Dalla vita in giù invece il fianco si ammorbidisce, con gambe e glutei più pieni. C’è quindi un leggero squilibrio visivo tra l’upper body e la parte inferiore, che si può colmare grazie alla scelta di capi, tessuti e colori ad hoc.
Ecco dunque tutti i segreti di cui fare tesoro e i pezzi su cui puntare se hai un fisico a pera.

1. Abito lavorato sul busto

L’abito ideale per la body shape a pera è quello che concentra i dettagli sul busto e sulle spalle, rimanendo liscio dalla vita in giù.
Via libera dunque a volant, ruches, arricciature, fiocchi e maniche a sbuffo. Insomma: tutto il volume deve trovarsi sulla parte alta.

Concentrare i dettagli voluminosi nell’upper body è una strategia vincente e garantita perché riequilibra visivamente il lower body più pieno portando l’attenzione di chi guarda verso l’alto. Un trucchetto niente male per spostare il focus dai fianchi pieni e gestire la propria silhouette.

La gonna dell’abito? L’ideale è puntare su un midi dress con gonna morbida e a campana, oppure ad A, ma se vuoi esaltare le tue splendide forme - a fronte di un bel carico di volume extra sul busto - puoi lanciarti anche su un tubino e lasciare tutti a bocca aperta.

Fisico a pera
Credits: Getty Images

2. Spalline e high waist

Una combo praticamente perfetta: camicia o muscle-tee con spalline e high waist.
Con questo outfit si mette in risalto il punto vita segnato grazie al pantalone a vita alta fasciante, e si riempiono le spalle minute che, grazie alle spalline imbottite, riequilibrano visivamente il lower body più ampio.

Che si tratti di un jeans, di un paio di shorts o di un pantalone palazzo, ogni figura a pera dovrebbe avere almeno un paio di high waist nel suo guardaroba perché è il modello ideale per slanciare le gambe tornite e mettere in risalto il punto vita.
Stessa cosa per top e camicie con volume sulle spalle: si tratta di autentici salva-outfit dal superpotere riequilibrante. Provare per credere.

Fisico a pera
Credits: Getty Images

3. Marinière

Le righe orizzontali “allargano”, si sa. Ed è per questo che sono la stampa perfetta per un busto minuto e un seno piccolo, perché dilatano l’upper body riequilibrandolo in uno schioccar di dita con il lower body più generoso.

Se hai una body shape a pera puoi indossare la tua marinière in tanti modi: con jeans bootcut, con pantaloni palazzo, con degli shorts (meglio se scuri) o con una bella gonna a campana. E poi parliamo di una fantasia talmente iconica e versatile da essere un must-have assoluto, specie per la silhouette a pera.
Una certezza da sfoderare dall'armadio insomma: che tu punti su una marinière in versione t-shirt, maglia o giacca farai di certo centro!

Fisico a pera
Credits: Getty images

4. Pullover lavorato

Sono così deliziosi, romantici e leziosi! Parliamo dei maglioncini con le ruches, of course, praticamente il massimo quando si cerca un pullover davvero trés chic. Ma sapevi che non tutte li possono portare?

Già, pensa ad esempio a chi ha un busto ampio con braccia e seno pieni: impossibile indossare un maglione di questo tipo.
Il fisico a pera, al contrario, con il suo busto sottile e il suo seno minuto non solo può, ma porta questo modello anche in maniera impeccabile, perché aggiunge volume proprio là dove serve.

E non è finita perché è bene sapere che tutte le lavorazioni che sanno creare spessore e movimento sono cosa decisamente gradita per questo tipo di body shape: via libera a trecce, coste spesse, colli lavorati e ampi, fiori di lana e – ovviamente - a ruches e balze morbide e dall’allure super-romantica.
Il nostro consiglio? Fai buona scorta di pullover lavorati e preparati a indossarli senza esclusione di colpi!

Fisico a pera
Credits: Getty Images

5. Bomber e bolero

Mission (non impossible!): mettere più volume sull’upper body.
Una delle idee strategiche per centrare l’obiettivo con facilità consiste nel completare il look con un bomber in raso lucido colorato o con una giacchina corta e strutturata.

Il motivo è semplice: bomber e boleri non nascondono il punto vita segnato (che non va mai nascosto essendo un plus importante di questa figura) e riempiono il busto minuto riequilibrando i fianchi pieni.
Il consiglio? Divertiti con tessuti lucidi e cangianti, colori pop o tinte icy oppure con stampe “cattura attenzione” come l'animalier. Potrai dire con soddisfazione di aver centrato l’obiettivo!

Fisico a pera
Credits: Getty Images

6. Maniche a sbuffo

I volumi a “palloncino” hanno una storia davvero lunghissima: nascono nel 1500, vengono ripresi nel 1800, per poi ritornare in auge negli anni 50 e 80 del 1900. E poi arriviamo ai giorni nostri: quando la moda li fa tornare in grande spolvero sui capi più disparati perché si sa, la manica a sbuffo è bella praticamente ovunque. Ma soprattutto ti fa bella (in particolare se hai un body shape che richiede volume nella parte superiore!).

Insomma, ottime notizie per le donne con fisico a pera: le ultime tendenze danno certamente una mano e ripropongono i volumi a palloncino su blazer, camicie e mini dresses come se non ci fosse un domani.

Il bello delle maniche a sbuffo – tra l’altro – sta nel fatto che si accompagnano quasi sempre a tagli con il punto vita segnato, perfetto per fasciare il vitino da vespa, tipico di chi ha una figura a pera.
Il massimo dello stile? Indossata con una gonna a campana in perfetto stile Hollywood anni 50, whatelse?

Fisico a pera
Credits: Getty Images

7. Scopri le spalle!

Sono iper-femminili e fanno così tanto estate! La scollatura da spalla a spalla – detta anche a barca - disegna una linea orizzontale sul busto che lo allarga, riequilibrandolo con i fianchi.

Se poi lo scegli in un colore sgargiante, in un tessuto lucido, o con dettagli come fiocchi sulle spalle, ottieni l’effetto massimo di equilibrio tra il sopra e il sotto.
Il trucco in più? Sta nello scegliere modelli che non nascondano il punto vita… e il gioco è fatto!

Fisico a pera
Credits: Getty images

Cosa evitare

Da cosa stare accuratamente alla larga se si ha un fisico a pera? Semplice: da tutto ciò che aggiunge volume sul lower body.

Dettagli come tasconi sui cargo, volant e balze sui fianchi; colori chiari, brillanti e dilatanti oppure tessuti lucidi e cangianti utilizzati sulla parte bassa del corpo; jeans e pantaloni skinny a vita bassa e aderenti, andrebbero evitati con cura se si vuole spostare il focus da fianchi e gambe un po’ torniti.

Se hai trovato utili i nostri consigli di stile sul fisico a pera, potrebbe interessarti anche SOS cosce grosse? Ecco come vestirsi per essere wow!

Riproduzione riservata