felpa con cappuccio
Miu Miu A/I 2023 foto Launchmetrics

Visto che parliamo di felpa con cappuccio, come si fa a non citare quella di Rocky (1976)? Sylvester Stallone corre sulla scalinata del Philadelphia Museum of Art sulle note di Gonna Fly Now. E Warren Beatty nel Paradiso può attendere (1978) fa sembrare la hoodie (termine fashion per definire la felpa con cappuccio, ndr) very sexy. Entrambe grigie, semplici, basic come si dice. Le prime con la scritta University le aveva Fiorucci e tutte noi ragazzine siamo impazzite.

Felpa con cappuccio: è cartoon-mania

Poi sono arrivate quelle con Linus e Snoopy (se vi siete persi il centenario di Charles M. Schulz, autore dei Peanuts, lo scorso anno, trovate ancora in giro stampe buffissime). Zara ha appena lanciato la capsule dedicata a Babar, l’elefantino: da bambina ero pazza di lui e ora posso anche mettermelo addosso. E aspettatevi un’invasione di personaggi Disney: quest’anno sono i 100 anni della company. Ma se anche non siete infantili come me, una felpa col cappuccio dovete comunque averla. Enorme, da portare su leggings e pencil skirt, con tacchi altissimi. O piccolina, sotto il blazer, sartoriale alla Celine.

Felpa con cappuccio: una storia che parte dagli anni ’20

Nel 1926 un giocatore di football americano s’inventa la prima felpa, più morbida delle rigide maglie sportive. 10 anni dopo, l’azienda Champion aggiunge il cappuccio e nasce la hoodie (da hood, cappuccio), un classico degli atleti universitari. Negli anni ’40, la indossano chi lavora al freddo e gli atleti. Nei ’50, gli studenti la regalano alle girlfriend e la felpa col cappuccio diventa bon ton. Esce dagli States negli anni ’60 e gira il mondo. Nei ’70, la mettono punk e skater (per “surfare” in luoghi proibiti). Negli ’80 è hip hop e un po’ delinquente. Nei Novanta è firmata (Ralph Lauren e Calvin Klein). Dagli anni Duemila, fa parte della divisa metropolitana. 

felpa con cappuccio
Launchmetrics

Come indossarla in primavera

Il motto della primavera fashion è sicuramente “mai più senza hoodie!”. La felpa con il cappuccio è da indossare sotto il blazer, il giubbino di jeans o il biker. Se cropped, puoi metterla sopra la camicia per giocare con le proporzioni. Per dare un twist a un look classico, scegli un colore forte oppure una stampa. E ricorda che un tocco di fantasia animalier renderà cool qualsiasi outfit!

felpa con cappuccio
Rosa baby ma con una stampa strong, Brixton (euro 75)
felpa con cappuccio
Proporzioni over per la felpa classica, Uniqlo (euro 39,90)
felpa con cappuccio
Con un messaggio preciso e con l’energia del colore rosso, Heart and Soul (euro 109)
felpa con cappuccio
La felpa corta per creare sovrapposizioni “Wow!”, Fred Perry (euro 165)
felpa con cappuccio
Felpa con zip in super morbida ciniglia di bamboo, Ballantyne (euro 335)
felpa con cappuccio
La tasca marsupio è un plus molto utile, Acupuncture1993 (euro 185)
felpa con cappuccio
Corta e verde menta perfetta con pantaloni baggy bianchi , Colmar Originals
La felpa maxi con shorts di denim fa subito relax, Mango (euro 29,99)
Felpa effetto tie dye con cappuccio, coulisse e strass, ottod’Ame (euro 198)
La felpa leopardo all over? Perfetta con giacca doppiopetto e pantaloni maschili, Freddy (69,90 euro)
Blu china la felpa indossare con gonna longuette e slingback, Primark (euro 14)
La felpa verde, colore di tendenza, indossata con gonna pencil nera darà un look molto contemporaneo, Juicy Couture (euro 130)
Una felpa che pensa all’ambiente perché è realizzata al 110% di cotone riciclato, Ecoalf (euro 119,90)
Felpa corta da mixare a pantaloni sporty, Levi’s (euro 79)
Felpa YesZee
Felpa bianca da portare con qualsiasi dresscode, Yes Zee (euro 64,90)
Stilosa e unisex hoodies, Boy London (162 euro)
Logata e rosa in super tendenza, Hide&Jack (euro 150)
Elegantissima con l’inserto in suede ton sur ton, Gimo’s

Gallery Cristina Nava