Foulard mania: tutti i modi per sfoggiare il coloratissimo ‘quadrato’ di seta

Credits: Getty Images
di

Claudia Liberato

Dagli anni 60 con Grace Kelly ad oggi con le influencers, è sinonimo di charme e di eleganza. E nell'estate 2018 è anche nella wishlist degli accessori di tendenza

Lo abbiamo visto sfilare nelle fashion week di questa stagione e lo abbiamo scoperto nelle strade più chic delle capitali della moda, da Londra a New York, dove gli anni 60 fanno capolino già dall’inverno passato e lo stile parisienne non passa mai di moda. Un indizio? Ha origini lontane e molto poco legate al fashion system. Ebbene sì, parliamo del foulard-dressing.

Storia di un fazzoletto, che vien dalla campagna

La parola “foulard” deriva dal francese foular, ovvero “follare”, un termine tecnico che indica un processo di lavorazione utile a rendere il tessuto più compatto e resistente.

Prima che accessorio di moda, è stato un fazzoletto d’uso pratico: viene dapprima infatti indossato dagli uomini, in ambito militare e dalle donne in ambito contadino per proteggersi dal sole o dal freddo.

Solo negli anni 30 diventa un capo di moda e intorno ai 50/60 diventa un elemento iconico che identifica il look delle donne di classe.

Basti pensare alle dive Audrey HepburnGrace Kelly o anche la first lady Jackie Kennedy Onassis, indiscutibili icone di stile: il foulard lo portavano sulla testa, annodato sotto il mento e abbinato ad un paio di grandi occhiali da sole.

Da allora quel fazzoletto è un accessorio senza tempo e i designer puntualmente lo rivisitano declinandolo in nuove varianti creative fino a diventare un imprescindibile must nel mondo della moda.

Un quadro chiamato Foulard

I foulard sono come dei quadri e spesso raccontano una storia. I temi più comuni sono fiori, frutta, motivi barocchi, geometrici o astratti e ancora illustrazioni a tema e figure stilizzate, il tutto solitamente racchiuso da una cornice e tassativamente orlato e rifinito a mano.

È essenziale che funzioni l’insieme dei colori perché, una volta ripiegato o annodato, il disegno si perde irrimediabilmente e rimane l’impatto in stile “tavolozza dei colori”.

Da indumento giornaliero a pezzo prezioso, tanto che questo accessorio viene spesso inserito in mostre e custodito da collezionisti: certi foulard, infatti, sono delle vere e proprie opere d’ arte. Ne esistono persino dipinti da Henri Matisse, Salvador Dalì e Bernard Buffet.

Un post condiviso da Luiny (@luiny) in data:

10 modi per un Foulard

Ecco i 10 modi per indossarlo ed essere cool:

1. Come cintura

Basta arrotolarlo su se stesso lungo la diagonale et voilà: avrai una cintura colorata da infilare nei passanti di un jeans o da legare in vita per segnare la figura su un abito tinta unita. Meglio usare un carrè da 120x120 per ottenere un bel fiocco. So vintage!

2. Al collo

Uno degli usi più classici del carrè, perfetto sia per uomini che per donne: un intramontabile sinonimo di look sofisticato. Che sia indossato con una camicia bianca, con una t-shirt o con un abito scollato, l’effetto sarà sempre cool&chic.

3. Sul cappello

Questa stagione i cappelli sono tornati di moda e non si può prescindere dal portarne uno a tesa larga al mare e per le più coraggiose anche in città. Annoda un foulard sul cappello di paglia. Sarà subito Provenza.

4. Come scialle

Se il foulard è di grandi dimensioni può anche funzionare da scialle, ma bando ai ferma foulard di metallo: portalo appoggiato alle spalle o annodato davanti al petto. Vibe retro.


5. Alla caviglia o al polso

Fuori dalle passerelle spopola questo look: foulard al polso come un bracciale oppure legato alla caviglia, lasciata scoperta da una gonna midi o da un pantalone cropped. Assolutamente no tacchi per questo look ma scarpa flat. Sarà un gioiello di seta.

6. Sulla borsa

Guarda le foto della nonna! Noterai subito il foulard legato intorno al manico della borsa pronto per l’uso al collo o sui capelli. Ora è una moda super trendy tanto che alcuni marchi vendono il carrè come accessorio della borsa stessa. In completo stile ladylike.

7. Come top

Basta un nodo dietro il collo e uno dietro la schiena ed ecco che otterrai un top di seta estivo e sexy. Un cult tra le giovanissime.

8. Tra i capelli

Il foulard si presta anche ad essere un ottimo alleato per acconciature. Può essere legato a fermare una coda di cavallo, uno chignon o infilato in una treccia un po’ in stile Frida Khalo. Infine, arrotolato come una bandana e legato intorno alla testa come una fascia per capelli. Per le più abili si può trasformare in un turbanteHippie and happy!

9. Sul capo

Altro modo super classico di usare un foulard - a corredo esclusivo di un look davvero molto sofisticato e self-confidence per evitare scivoloni di stile - è in testa. Legato sotto il mento alla Audrey Hepburn o dietro la nuca mette in risalto il viso, aiuta a non spettinare i capelli in caso di vento ed è perfetto con un paio di occhiali da sole da diva. Manca solo una decappottabile.

10. Patchwork di foulard

Ultimo ma non per importanza, il trend del foulard come abito, in cui sei vestita direttamente con un patchwork di foulard. Originale e glamour...

Insomma ce n'è per ogni gusto e occasione! Non resta che lasciarti ispirare dalla nostra selezione in gallery!

  • 1 10
    Credits: Getty Images
    Come una fascia per capelli (TEMPERLEY LONDON)
  • 2 10
    Credits: Getty Images
    Come una diva (AISHA MC SHAW)
  • 3 10
    Credits: Getty Images
    Il foulard anche in costume (ALBUS LUMEN)
  • 4 10
    Credits: Getty Images
    Trattenuto da una placca logata (BALENCIAGA)
  • 5 10
    Credits: Getty Images
    Con stampe popolari del sud Italia(DOLCE E GABBANA)
  • 6 10
    Credits: Getty Images
    Classico motivo ispirato al mondo dell' equitazione (HERMES)
  • 7 10
    Credits: Getty Images
    A mo' di turbante (MARC JACOBS)
  • 8 10
    Credits: Getty Images
    Annodato al collo (RALF LAUREN)
  • 9 10
    Credits: Getty Images
    Patchwork di carrè (DRIES VAN NOTEN)
  • 10 10
    Credits: Getty Images
    Total look foulard (VERSACE)

 


Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te