L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha lanciato un allarme sulle versioni contraffatte di un farmaco per il diabete, utilizzato anche per i suoi effetti dimagranti. Si tratta di dispositivi taroccati della penna Ozempic, che viene utilizzata per il trattamento del diabete di tipo 2 ed è entrata sul mercato europeo nel 2022.

Il farmaco a base di semiglutide

Il farmaco, a base di semiglutide, agisce sopprimendo l’appetito, aiutando i diabetici a gestire la glicemia tramite iniezioni settimanali: ecco perché nel tempo la penna è diventata molto richiesta da parte delle persone affette da obesità. È stato dimostrato che questi farmaci sopprimono l’appetito oltre ad abbassare i livelli di zucchero nel sangue e pertanto in alcuni paesi vengono sempre più prescritti per la perdita di peso. Anche alcune celebrità ne hanno promosso l’utilizzo a fini dimagranti.

Lotti falsi del farmaco per il diabete

L’OMS ha emesso un avviso di allerta per alcuni lotti falsi del farmaco semaglutide, prodotti da truffatori interessati a far credere a possibili utilizzatori di poter acquistare il prodotto aggirando la necessaria prescrizione medica. L’organizzazione ha precisato che l’uso di medicinali contraffatti potrebbe rappresentare un pericolo per la salute, anche a causa della presenza di ingredienti non elencati.

L’Oms ha osservato un aumento della domanda di questi medicinali, nonché segnalazioni di falsificazioni. Questi prodotti, avverte l’Oms, “potrebbero avere effetti dannosi per la salute delle persone; se i prodotti non contengono le sostanze prime necessarie, i medicinali falsificati possono portare a complicazioni per la salute. In altri casi, nel dispositivo di iniezione può essere contenuto un altro principio attivo non dichiarato, ad esempio insulina, portando ad una gamma imprevedibile di rischi o complicazioni”.

L’allarma dell’OMS per tre lotti falsificati

L’allarme riguarda 3 lotti falsificati di prodotti della classe di medicinali semaglutide (della marca specifica Ozempic), che sono stati rilevati in Brasile nell’ottobre 2023, nel Regno Unito sempre nell’ottobre 2023 e negli Stati Uniti nel dicembre 2023.

L’OMS: “Interrompere l’utilizzo dei farmaci sospetti”

Il Sistema globale di sorveglianza e monitoraggio (Gsms) dell’Oms, si legge sul sito dell’organizzazione, “ha osservato un aumento delle segnalazioni di prodotti a base di semaglutide falsificati in tutte le regioni geografiche dal 2022. Questo è il primo avviso ufficiale emesso dall’Oms dopo la conferma di alcune segnalazioni”. “L’Oms consiglia agli operatori sanitari, alle autorità e al pubblico di essere consapevoli di questi lotti di medicinali falsificati – ha affermato Yukiko Nakatani, vicedirettore generale dell’Oms per i medicinali essenziali e i prodotti sanitari -. Chiediamo alle parti interessate di interrompere qualsiasi utilizzo di farmaci sospetti e di segnalarli alle autorità competenti“.

L’OMS: “Disponibili trattamenti meno costosi per il diabete”

L’Oms invita dunque a non acquistare questi medicinali attraverso internet, ricordando che la semaglutide non fa parte dei trattamenti raccomandati dalla stessa organizzazione per la gestione del diabete “a causa dell’attuale costo elevato”. La barriera dei costi, rileva l’Oms, “rende questi prodotti inadatti ad un approccio di sanità pubblica”, sottolineando che “sono disponibili trattamenti meno costosi per il diabete, con effetti simili ai semaglutidi”.