1923: l’attesissimo trailer del prequel di Yellowstone con Harrison Ford e Helen Mirren

Mentre attendiamo dicembre per vedere la quinta stagione di Yellowstone (e Kevin Costner) è arrivata un'anticipazione del secondo prequel dell'acclamata serie Tv. Ma non aspettatevi un smielata storia d’amore tra cowboy del Montana

È stato finalmente pubblicato l'attesissimo trailer di 1923, la serie televisiva con due protagonisti del calibro di Harrison Ford ed Helen Mirren ambientata durante l'epoca del Proibizionismo. I fan di Yellowstone sono già in fibrillazione all'idea che arrivi presto (debutta su Paramount+ il 18 dicembre) un altro ufficiale capitolo della storia della famiglia Dutton.

Yellowstone: la saga dei Dutton

La serie segue quindi un'altra generazione di Dutton nell'anno del titolo - il prequel è ambientato all'inizio del XX secolo - quando le pandemie, la siccità e la Grande Depressione affliggono quella terra che la famiglia protagonista chiama "casa". «Da sempre la violenza ha perseguitato questa famiglia», spiega l’attrice premio Oscar nel trailer, «E quando non ci segue, le diamo la caccia». Una frase che sintetizza al meglio i sentimenti dei protagonisti della saga creata da Taylor Sheridan arrivata alla sua quinta stagione e al suo secondo paratesto. A settembre 2022 era infatti uscita 1883, prima serie prequel che racconta di come i Dutton siano diventati proprietari di alcuni terreni nel Montana. E come Yellowstone e 1883, anche 1923 avrà come fulcro lo storico ranch che tutti abbiamo imparato ad amare.

1923: il trailer

Guarda il trailer di 1923, il prequel di Yellowstone:

Perché piace tanto Yellostone

La serie Yellostone ha registrato gli ascolti più alti delle ultime stagioni televisive. Il merito è certamente del cast capitanato dall'affascinante Kevin Costner tornato in auge proprio grazie al moderno western. Ma soprattutto di quella "frontiera" riesumata dagli anni Quaranta e Cinquanta di stampo "Johnwayniano" e dello scontro infinito che ancora oggi affligge tanti agricoltori e allevatori americani. Ai fan piace moltissimo il dialogo tra antiche e moderne tradizioni, tra costumi e usanze storiche e innovazioni tecnologiche.

In Yellowstone ci sono tutti questi elementi che hanno contribuito, negli ultimi anni, al successo della serie. Però c'è anche la storia di un padre che cerca di preservare quello che, per generazioni, è stato tramandato: la terra, la mandria, e anche quel sogno americano che sembra essere tanto concreto ai nostri giorni quanto vero lo era un secolo fa. Yellostone non è solo Kevin Kostner-John Dutton. È anche Beth, Kayce, Jamie e John: quattro figli che hanno scelto le loro strade. C'è l’ex-militare che addestra cavalli, l’avvocato-consigliere, l’erede prescelto, e la donna d’affari senza scrupoli.

Yellowstone, non la solita "americanata"

Archetipi americani? Per nulla. Lo sceneggiatore e regista Sheridan sa usare e sfruttare al meglio i boschi e i fiumi del Montana trasformandoli nella scena ideale per rappresentare il dramma di un'America in continua evoluzione e di una che invece non vuole cambiare: nativi costretti nelle loro riserve pronti a vendicarsi con i loro casinò, e veterani sopravvissuti a una guerra ma dimenticati dal loro Paese.
Insomma temi tutt'altro che vecchi o dal retrogusto già sentito.

Riproduzione riservata