Osannata dal pubblico e apprezzata dalla critica la cantante genovese "sta bene" e lo grida forte al Festival di Sanremo annunciando un nuovo album e un tour pronto a partire

Nove album, un live, due raccolte e oltre dieci anni di carriera alle spalle, Arisa (anzi, oggi più che mai è il caso di chiamarla con il suo nome di battesimo, Rosalba) è la favorita per la vittoria finale al Festival di Sanremo 2019, dopo aver vinto nel 2008 il concorso SanremoLab, e aver raggiunto il successo partecipando alla 59a edizione della kermesse con il singolo Sincerità, vincitore della categoria "Nuove Proposte". Chi non si ricorda quel motivetto che siamo andati avanti a cantare per mesi!

Oggi Rosalba "si sente bene" ed è pronta a gridarlo a gran voce non solo sul palco dell'Ariston ma anche con un tour che la terrà impegnata nei prossimi mesi. La sua maturazione artistica si è fatta subito notare durante la seconda serata: la cantante, nata a Genova ma cresciuta a pochi chilometri da Potenza, ha dovuto fare i conti con l'emozione e all'inizio della seconda strofa ha dimenticato una piccola parte di testo. Forse un tempo, con le sue ansie da prestazione e le sue preoccupazioni (per non parlare del body-shaming cui è stata sottoposta più volte sui social) avrebbe mollato il palco e sarebbe crollata, ma non ora. Ora Arisa è forte e consapevole del suo successo e, per questa distrazione si è lasciata andare solo a un gesto di stizza mantenendo i nervi saldi e riprendendosi immediatamente dallo scivolone tornando a sfoggiare la sua strepitosa voce tanto che, al termine della canzone, il pubblico in sala ha espresso tutto il suo calore con un fragoroso e lungo applauso. La cantante è stata capita e nonostante si sia dimenticata di un paio di parole ("dei tanti giuramenti"), con una mossa quasi impercettibile ha girato su se stessa e si è ripresa subito terminando la canzone "Mi sento bene" in maniera impeccabile.


Ansa
Ansa
Ansa
Ansa
Ansa
Ansa
Ansa
Ansa
Ansa

La "nostra Pippa" (già, perché anche noi italiani ne abbiamo una visto che è il secondo nome della cantante) è una splendida 36enne che ci tiene a consegnare un messaggio importante: "Mi sento bene" è infatti il nuovo manifesto di Arisa che, da ballata disneyana, si trasforma in un pop travolgente segno della voglia di vivere a pieno le emozioni e godersi la vita. "A volte succede di poter vivere una seconda possibilità. So di non doverla sprecare", ha detto Rosalba.

Anche l'intero album porta un titolo emblematico: "Una nuova Rosalba in città" racconta di un cambiamento cercato, fortemente voluto e finalmente realizzato. Ci sono voluti 17 autori e una nuova casa discografica - la Sugar di Caterina Caselli - per concretizzare un successo annunciato.

Non ci resta che ascoltare l'emozionante brano.


Riproduzione riservata