Cicciolina va in pensione

La pornostar compie 60 anni e li festeggia con un vitalizio di 3 mila euro per il suo passaggio nelle stanze del Parlamento. Ma non è la sola. Sono tante le pensionate molto fortunate. Vediamole

<p><b>Cicciolina</b> il 26 novembre ha compiuto 60 anni e può andare in pensione. Non stiamo parlando di appendere al chiodo reggicalze e tintura biondo platino. Dopo 5 anni di carriera politica spesi in Parlamento tra il 1987 e il 1992 le spetta il vitalizio. Sono 3000 euro al mese quelli riservati a lei e a chi ha passato una manciata di anni al lavoro nella Camera dei Deputati. Indicativamente con 10 anni di lavoro percepiscono 5000 euro e con 15 anni sono ben 7400 euro.</p><p>Vediamo le pensioni d'oro di altre donne della politica, ma non solo...</p><p><i>Dai nostri blog: </i><b><a href="http://blog.donnamoderna.com/boralevi/2011/11/11/i-politici-diano-lesempio-e-taglino-i-loro-stipendi/"  target="_self">I politici diano l’esempio e taglino i loro stipendi</a></b></p><p><i>(Nella foto: la deputata Ilona Staller, la prima pornostar eletta in Parlamento, rittratta senza scarpe, durante un dibattito alla Camera sulla fiducia al governo, il 4 agosto 1987)</i></p> Credits: Ansa

Cicciolina il 26 novembre ha compiuto 60 anni e può andare in pensione. Non stiamo parlando di appendere al chiodo reggicalze e tintura biondo platino. Dopo 5 anni di carriera politica spesi in Parlamento tra il 1987 e il 1992 le spetta il vitalizio. Sono 3000 euro al mese quelli riservati a lei e a chi ha passato una manciata di anni al lavoro nella Camera dei Deputati. Indicativamente con 10 anni di lavoro percepiscono 5000 euro e con 15 anni sono ben 7400 euro.

Vediamo le pensioni d'oro di altre donne della politica, ma non solo...

Dai nostri blog: I politici diano l’esempio e taglino i loro stipendi

(Nella foto: la deputata Ilona Staller, la prima pornostar eletta in Parlamento, rittratta senza scarpe, durante un dibattito alla Camera sulla fiducia al governo, il 4 agosto 1987)

<p><b>Nicole Minetti</b>, ex igienista dentale ed ex parlamentare, riceverà lo stesso  assegno da 3000 euro predisposto per Cicciolina. La chiamano politica in stile  mordi e fuggi, ed è molto conveniente.</p> Credits: Ansa

Nicole Minetti, ex igienista dentale ed ex parlamentare, riceverà lo stesso  assegno da 3000 euro predisposto per Cicciolina. La chiamano politica in stile  mordi e fuggi, ed è molto conveniente.

<p>Lei è la pietra dello scandalo sul tema baby-pensionati. <b>Manuela Marrone</b>, insegnante e moglie di Umberto Bossi, andata in pensione con soli 766 euro, ma  lo ha fatto a 39 anni. Eppure, ha spiegato per lei l'ex Ministro Gelmini, tutto è in regola.</p> Credits: Ansa

Lei è la pietra dello scandalo sul tema baby-pensionati. Manuela Marrone, insegnante e moglie di Umberto Bossi, andata in pensione con soli 766 euro, ma  lo ha fatto a 39 anni. Eppure, ha spiegato per lei l'ex Ministro Gelmini, tutto è in regola.

<p><b>Irene Pivetti</b>, ex presidente della Camera, quando compirà 50 anni, nel 2013, dopo 9 anni di lavoro maturati in politica, prenderà una pensione di 6000 euro. Ma con le nuove misure annunciate da Fini e Schifani sul taglio ai vitalizi, rischia di veder posticipato il traguardo: avendo due legislature alle spalle, andrà in pensione a 60 anni, nel 2023.</p><p>Nella foto la Pivetti presidente della Camera, in un'immagine del 10 gennaio 1996.</p> Credits: Ansa

Irene Pivetti, ex presidente della Camera, quando compirà 50 anni, nel 2013, dopo 9 anni di lavoro maturati in politica, prenderà una pensione di 6000 euro. Ma con le nuove misure annunciate da Fini e Schifani sul taglio ai vitalizi, rischia di veder posticipato il traguardo: avendo due legislature alle spalle, andrà in pensione a 60 anni, nel 2023.

Nella foto la Pivetti presidente della Camera, in un'immagine del 10 gennaio 1996.

<p>Tra le pensionate d'oro c'è <b>Elena Montecchi</b>, eletta per la prima volta alla Camera nel 1986 con il Partito Comunista Italiano. Presente nel secondo governo Prodi in qualità di sottosegretario ai Beni ed alle Attività Culturali, a 57 anni mette in tasca un vitalizio mensile di 6.604 euro.</p> Credits: Ansa

Tra le pensionate d'oro c'è Elena Montecchi, eletta per la prima volta alla Camera nel 1986 con il Partito Comunista Italiano. Presente nel secondo governo Prodi in qualità di sottosegretario ai Beni ed alle Attività Culturali, a 57 anni mette in tasca un vitalizio mensile di 6.604 euro.

<p>«Ho deciso: finisco il mio mandato l'anno prossimo, poi torno in Tv». Sono le parole dell'uroparlamentare <b>Iva Zanicchi</b> che finisce così il suo mandato europeo in tempo per aver maturato la pensione.</p> Credits: Ansa

«Ho deciso: finisco il mio mandato l'anno prossimo, poi torno in Tv». Sono le parole dell'uroparlamentare Iva Zanicchi che finisce così il suo mandato europeo in tempo per aver maturato la pensione.

<p>Oltre alla moglie di Bossi, che ha fatto più parlare di sé, tra le baby pensionate c'è un altro nome eccellente, quello di <b>Fausta Beltrametti</b>, moglie di quello che fino a pochi giorni fa era ministro dell'Economia, Giulio Tremonti.</p><p>La signora Tremonti, classe 1947, è andata in pensione nel settembre del 1986, a 39 anni. Ha versato contributi per 181 mesi ma sta riscuotendo la pensione da 264 mesi, 83 in più di quanto versato.</p> Credits: Ansa

Oltre alla moglie di Bossi, che ha fatto più parlare di sé, tra le baby pensionate c'è un altro nome eccellente, quello di Fausta Beltrametti, moglie di quello che fino a pochi giorni fa era ministro dell'Economia, Giulio Tremonti.

La signora Tremonti, classe 1947, è andata in pensione nel settembre del 1986, a 39 anni. Ha versato contributi per 181 mesi ma sta riscuotendo la pensione da 264 mesi, 83 in più di quanto versato.

Riproduzione riservata