Diabolik: il trailer del film con Luca Marinelli e Miriam Leone

Avremmo dovuto vederlo al cinema lo scorso anno ma il Covid ha rovinato i piani. A fine anno però finalmente Diabolik arriva sul grande schermo: il 16 dicembre nelle sale il mitico fumetto delle sorelle Giussani

Il nuovo film firmato Manetti Bros. che porta al cinema il leggendario (e primo) fumetto nero italiano inventato dalle sorelle milanesi Angela e Luciana Giussani, racconta la storia, oscura ma molto romantica, dell’incontro tra Diabolik ed Eva Kant, ambientata nello stato di Clerville alla fine degli Anni '60. A dare la caccia al famoso ladro, e a cercare di fermare i diabolici piani della coppia, ovviamente c'è sempre l’ispettore Ginko a cui sono stati sottratti 10 milioni di dollari.
Un rapinatore inafferrabile, una donna bella e misteriosa e un caparbio ispettore di polizia, sono dal 1968, anno di uscita del primo film su Diabolik, gli ingredienti perfetti per un avventuroso poliziesco.

Oggi, ad oltre 50 anni di distanza, dalla prima trasposizione cinematografica, l'affascinante "criminale" torna sul grande schermo - in realtà avremmo dovuto vedere Diabolik al cinema lo scorso anno ma purtroppo il Covid ha rovinato i piani - e il trailer ufficiale del film con protagonista Luca Marinelli e Miriam Leone sta già facendo discutere e incuriosire i fan. Il ladro con la tutina nera e la bionda fidanzata, al cinema il 16 dicembre, avranno una compagnia di tutto rispetto: da Valerio Mastandrea nei panni dell’ispettore Ginko, che farà di tutto per acciuffare il criminale, a Serena Rossi, la madrina della Mostra del Cinema di Venezia 2021, in quelli della dubbiosa Elizabeth, fino ad Alessandro Roia in quelli di Caron.

La Eva Kant del 2021 è una donna forte che non si fa mettere i piedi in testa dal compagno: «Eva è una lady, una donna che non sta un passo indietro e sa prendersi le sue rivincite per i soprusi subiti nella vita accanto a Diabolik. Lui e lei non si lasceranno mai, è la storia d’amore più romantica di sempre», ha raccontato la 36enne attrice catanese perfetta nella parte di femme fatale che nel trailer sussurra con una carica sensuale indescrivibile «Emozioni, il cuore che batte forte, questo mi farebbe innamorare».

Nel film anche la Jaguar E-Type, da sempre considerata come una delle più belle vetture di tutti i tempi (e a dirlo è stato un certo Enzo Ferrari): quando fu presentata al pubblico nel 1961 tutti ne rimasero impressionati all'istante tanto era futurista e all'avanguardia.
Infine la colonna sonora. Quella del film originale del 1968 era stata composta dal grande Ennio Morricone: chissà se la nuova trasposizione sarà all'altezza!

Riproduzione riservata