Eurovision 2019: vincono i Paesi Bassi, Mahmood secondo

19 05 2019 di Redazione
<p>Mahmood sul palco dell'Eurovision (Getty Images)</p> Credits: Getty Images

Mahmood sul palco dell'Eurovision (Getty Images)

Sono i Paesi Bassi con Duncan Laurence ad aggiudicarsi la 64esima edizione dell'Eurovision, quest'anno a Tel Aviv. Mahmood ci regala il secondo posto in classifica e il premio come miglior canzone della gara

È Duncan Laurence con "Arcade" ad aggiudicarsi la 64esima edizione dell'Eurovision che, dopo la vittoria di Netta nel 2018, si è tenuto a Tel Aviv, in Israele. Anche quest'anno gli artisti e le canzoni in gara sono stati tanti e molto variegati e hanno regalato al sempre attento pubblico dell'Eurovision uno spettacolo allegro, bizzarro e fuori dalle righe.

26 Paesi sono arrivati a contendersi la finale, mentre sono 41 Paesi nel mondo in cui si è potuto votare (ogni Paese non può votare il proprio concorrente). La Svezia si è aggiudicata il voto delle giurie tecniche (l'Italia è arrivata quarta) mentre il voto popolare è andato ai Paesi Bassi (Mahmood è arrivato secondo).

Il nostro Mahmood è stato accolto con un'ovazione: il pubblico dell'Eurovision ha battuto le mani a tempo di "Soldi" e la sua canzone si è aggiudicata il Composer Award, il premio per la miglior composizione in gara, che il cantante milanese dividerà con i produttori Charlie Charles e Dardust. È la prima volta che un brano italiano si aggiudica il riconoscimento.

Credits: Getty Images

Duncan Laurence per i Paesi Bassi

Credits: Getty Images

Kate Miller-Heidke per l'Australia

Credits: Getty Images

Gli Hatari per l'Islanda

Credits: Getty Images

Tamta per Cipro

Credits: Getty Images

Katerine Duska per la Grecia

Credits: Getty Images

Miki per la Spagna

Credits: Getty Images

Kobi Marimi per Israele

Credits: Getty Images

Luca Hänni per la Svizzera

Credits: Getty Images

Tamara Todevska per la Nord Macedonia

Credits: Getty Images

Nevena Božović per la Serbia

Credits: Getty Images

Bilal Hassani per la Francia

Credits: Getty Images

 Chingiz per l'Azerbaijan

Credits: Getty Images

ZENA per la Bielorussia

Credits: Getty Images

Conchita Wurst, vincitrice dell'Eurovision nel 2014

Foto

Tra le performance più apprezzate e discusse sui social quest'anno c'è sicuramente quella dell'Australia, con la cantante Kate Miller-Heidke nei panni di una novella Elsa di "Frozen" che si innalza sui trampoli, e quella degli islandesi Hatari con la loro "Hatrið mun sigra" ("L'odio vincerà"), che immagina una tetra Europa in cui l'odio e i populismi hanno vinto, e un look BDSM da fare paura (e invidia). I ragazzi islandesi hanno anche provocato delle polemiche quando, inquadrati dalle telecamere in attesa di conoscere il voto popolare, hanno esibito la bandiera della Palestina in segno di solidarietà.

Ospite della serata è stata Madonna (ingaggiata con un cachet milionario) che si è esibita per la prima volta sul palco dell'Eurovision con il suo nuovo brano "Future", tratto dall'album Madame X. Come da tradizione, l'anno prossimo la competizione si sposta nel Paese del vincitore, alla prossima!

Riproduzione riservata