Sanremo 2017: Fiorella Mannoia

Fiorella Mannoia, vincitrice morale di Sanremo 2017?

È tornata sul palco dell'Ariston dopo 29 anni. Avrebbe potuto partecipare come super ospite, ma ha scelto di mettersi in gioco. E, fino alla fine, è stata la superfavorita. Leggi la nostra intervista a Fiorella Mannoia e scopri dove potrai ascoltarla dal vivo prossimamente

Fiorella Mannoia è tornata sul palco dell’Ariston a 29 anni di distanza dall’ultima volta in gara. Per la quinta volta, festeggiando i trent’anni di Quello che le donne non dicono che vinse il premio della critica nel 1987. Avrebbe potuto partecipare come super ospite, ha scelto di mettersi in gioco. E lo ha fatto con eleganza e forza. Con una capacità interpretativa distante anni luce da qualsiasi altro partecipante.

Il suo brano Che sia benedetta (testo di Amara e Salvatore Mineo, musica di Amara) si è classificato al secondo posto ed è ora contenuto nell’edizione speciale in doppio cd dell’album Combattente, disponibile in tutti gli store fisici e digitali.

Prima di partire le avevamo chiesto se avrebbe voluto vincere. E così ci aveva risposto: «Tutti vorremmo, ma non ne farò certo un dramma se non succederà». Non è successo, in classifica. Ma per molti, soprattutto addetti ai lavori, la vincitrice morale di questo Festival rimane lei che ora si appresta a incontrare i suoi fan negli instore a Roma, Milano e Bologna (il 15-16 e 17 febbraio) e prepara il calendario degli appuntamenti live. Dall’imperdibile concerto all’Arena di Verona il 17 settembre ad alcune date primaverili (dal 9 aprile, info biglietti su fepgroup.it) per Combattente Tour.

Mondadori Portfolio
Fiorella Mannoia nel 1969
Mondadori Portfolio
Fiorella Mannoia nel 1969
Mondadori Portfolio
Fiorella Mannoia nel 1979
Mondadori Portfolio
Fiorella Mannoia, Marcella Bella, Loredana Berté, Antonella Ruggiero, Fiordaliso, Flavia Fortunato, Angela Brambati and Anna Oxa al 38mo Festival di Sanremo nel 1988
Mondadori Portfolio
Fiorella Mannoia nel 1988
Mondadori Portfolio
Fiorella Mannoia in un ritratto del 1992
Mondadori Portfolio
Fiorella Mannoia presenta il suo ultimo album, "Combattente" (2016)
Mondadori Portfolio
Fiorella Mannoia in un ritratto degli anni Settanta
Ansa
Fiorella Mannoia 2009 durante il concerto di solidarietà dopo il terremoto che aveva colpito l'Abruzzo
Ansa
Fiorella Mannoia durante il concerto nella Basilica di Assisi del 2005
Ansa
Fiorella Mannoia al concerto di Capodanno a Napoli nel 2006
Ansa
Fiorella Mannoia durante il concerto di solidarietà "Live 8" a Roma nel 2005
Ansa
Fiorella Mannoia con Francesco De Gregori (2001)
Ansa
Fiorella Mannoia ospite a Sanremo 2000
Ansa
Fiorella Mannoia ospite a Sanremo 2010 con Elisa
Ansa
Fiorella Mannoia a Sanremo 1988 (38ma edizione) quando presentò la canzone "Le notti di Maggio"
Ansa
Fiorella Mannoia nel 2003
Ansa
Fiorella Mannoia con Carlo Conti sul palco dell'Ariston. Quella del 2017 è stata l'edizione numero 67 del Festival di Sanremo
Ansa
Fiorella Mannoia con Francesco Gabbani, il vincitore di Sanremo 2017
Ansa
Fiorella Mannoia con Ermal Meta, secondo classificato a Sanremo 2017, e Maria De Filippi, che ha condotto il Festival insieme a Carlo Conti

LA NOSTRA INTERVISTA A FIORELLA MANNOIA


Perché tornare in gara?
«Ho fatto una scelta per rimettermi in gioco, come trent’anni fa. Con la stessa umiltà».

Che effetto le ha fatto questo secondo posto?
«Sono venuta con lo stesso spirito. Non per vincere. Certo, ci speravo in un angolino, sarei ipocrita a dire il contrario. Ma spero che questa canzone possa vivere a lungo, come hanno vissuto le altre mie canzoni presentate a Sanremo».

Il brano Che sia benedetta è un inno alla vita. Lei per cosa ringrazia ogni giorno?
«Per quello che ho avuto».

Cosa vorrebbe cambiare, prima di tutto?
«Vorrei un mondo più onesto».

A chi è dedicata?
«A chi spreca la vita».

Che cosa voleva far arrivare?
«Che la vita è perfetta e siamo noi che a volte la sporchiamo con le nostre miserie umane».

Ricorda il suo Sanremo più bello?
«Quando presentai Quello che le donne non dicono, non avrei mai pensato che sarebbe diventata così immortale, che sarebbe durata così tanto, arrivando a unire tre generazioni».


L'intervista al primo classificato a Sanremo 2017: Francesco Gabbani

L'intervista al terzo classificato a Sanremo 2017: Ermal Meta

Sanremo 2017 è Francesco Gabbani e il suo Occidentali’s karma

VEDI ANCHE

Sanremo 2017 è Francesco Gabbani e il suo Occidentali’s karma

Le cover di Sanremo 2017

VEDI ANCHE

Le cover di Sanremo 2017

Riproduzione riservata