Heather Parisi vs Lorella Cuccarini: lo scontro continua

18 01 2019 di Alessia Sironi
Credits: Ansa

Sui social è riemersa l’accesa rivalità tra due delle più note soubrette della televisione italiana. L’ostilità tra le ballerine è molto nota e dagli anni Ottanta ad oggi se ne sono viste delle belle. Ma questa volta c'entra il #sovranismo

La rivalità tra Lorella Cuccarini ed Heather Parisi si è riaccesa. E spostata sui social ovviamente. E tutto perché una delle due ha espresso le sue opinioni in un'intervista al settimanale Oggi. In pratica alla Parisi (che abita da anni ad Hong Kong con la famiglia), non è andato giù il fatto che la Cuccarini abbia espresso posizioni vicine a quelle del ministro dell’Interno Matteo Salvini - addirittura molti giornali hanno parlato di una sua "svolta sovranista" e l'ashtag #sovranismo è salito in cima ai trend topic della settimana. E così, nel tempo di uno "stacchetto", il tema scottante è balzato da politico a professionale e la più amata dagli italiani, è stata implicitamente accusata di non essere una vera ballerina.

Insomma, politica a parte in cui in democrazia ognuno dovrebbe essere libero di esprimere le proprie opinioni, il duo Parisi-Cuccarini (o Cuccarini-Parisi, per non fare torto a nessuna delle due visto che noi le adoriamo entrambe!) neanche a distanza di Continenti riesce ad andare d'accordo.

Ma questi sono solo gli ultimi sviluppi di una ostilità che va avanti dagli anni Ottanta, nonostante le due conduttrici abbiano più volte cercato di ridimensionarla e smentirla (inutilmente). Ecco come sono andate le cose: Heather Parisi, che ha sei anni in più di Lorella Cuccarini, diventò famosa nel 1979 quando fu inserita come ballerina di punta e co-conduttrice di Fantastico, il mitico e osannato varietà condotto inizialmente da Beppe Grillo. Uno show che continuò per quattro stagioni, l’ultima delle quali fu condotta da Pippo Baudo: secondo le principali ricostruzioni (sembra proprio di essere in una puntata di Law and Order!) fu lui a decidere di sostituire la piccola Heather con la statuaria Lorella, che negli anni precedenti era stata ballerina di fila proprio nel corpo di ballo di Parisi facendosi notare e ammirare.

Con quella sostituzione cominciò anche la loro acerrima rivalità.

Credits: Ansa

Dell’ostilità tra la Parisi e la Cuccarini se ne sono largamente occupati giornali e rotocalchi, tanto che nel 2016 quando le due showgirl parteciparono all'operazione nostalgia messa in pista da mamma Rai tra colpi di hit e stacchi di coscia, l'evocazione al loro "rapporto" è stata piuttosto esplicitamente fin dal titolo, NemicAmatissima. E, naturalmente, anche quell’occasione fu motivo di scontro tra le due.

Heather Parisi e Lorella Cuccarini, cantanti, ballerine e conduttrici, dall'apice del successo negli anni Ottanta, quando scaldavano le scene e gli animi dei telespettatori con tutine aderenti, gambe in vista e un'ugola spiazzante, hanno continuato a conquistare il pubblico con la loro genuinità, dolcezza, ilarità e spensieratezza. Ed è forse per questo che la Tv di STato, in un momento tutt'altro che semplice, le aveva rivulute entrambe a bordo del carro.

E poco importa della rivalità tra le due protagoniste dei coloratissimi anni d'oro - le due si lanciano stilettate a colpi di social salvo poi dichiararsi buone amiche - perché di questi tempi il mood anni Ottanta è quello che ci vuole per risollevare gli animi. Torniamo a cantare e ballare, magari rispolverando qualche 45 giri di successo di allora, sulle note de La notte vola o Cicale.

Heather Parisi ha detto: "La Cuccarini ed io siamo esattamente agli antipodi, per stili di vita, per modo di ballare, per carattere e per convinzioni personali. Ma il nostro antagonismo è una pura invenzione degli addetti ai lavori sulla quale i giornali per anni hanno campato", ma in realtà le due hanno più cose in comune di quanto siano disposte ad ammettere. Almeno cinque!

  • Credits: Youtube
    Ad esempio? La prima cosa che hanno in comune Lorella Cuccarini e Heather Parisi è certamente Pippo Baudo: entrambe lanciate o comunque "volute" sentitamente dal buon caro vecchio Pippo nazionale che ha creduto loro e nel loro talento. 
  • Credits: Youtube
    Certo, a volte, qualche centimetro in più può fare la differenza, ma poco importa se la 'piccola' Heather compete a suon di stacchi di coscia con la statuaria Lorella. E, per fortuna che "siamo donne e oltre le gambe c'è di più"!
  • Credits: Youtube
    Entrambe biondissime, negli anni, tranne per qualche piccola deviazione dovuta ad esigenze sceniche, le due non hanno mai cambiato il proprio colore. E anche il loro taglio sembra restare lo stesso di sempre (evoluzioni punk a parte).


E poi ci sono le famiglie: avranno anche convinzioni diverse sulla vicenda (famosa la litigata di Heather e Lorella via Twitter sulle adozioni gay) ma entrambe hanno bellissime e numerose famiglie.

Lorella Cuccarini è sposata dal 3 agosto 1991 con Silvio Testi, produttore musicale e televisivo, e hanno quattro figli: Sara, Giovanni e i gemelli Chiara e Giorgio nati il 1º maggio 2000.

Anche Heather Parisi ha quattro figli: Rebecca avuta da Giorgio Manenti, Jacqueline Luna nata nel marzo del 2000 dalla relazione con l'ortopedico Giovanni Di Giacomo, e, nel 2010, a cinquant'anni, è diventata madre di due gemelli, Elizabeth e Dylan, avuti dall'imprenditore Umberto Maria Anzolin.

Infine i due mitici singoli che hanno fatto cantare generazioni di ragazzi (e non). La notte vola, cantata da Lorella Cuccarini a partire dal 1989 (noi crediamo non abbia mai smesso), ha fatto da sottofondo musicale a tante feste e ancora oggi, quando si ricordano gli anni Ottanta, non si può non 'canticchiare' le note di questo brano che in poco più di sette minuti ti fa sudare come neanche Jane Fonda con le sue lezioni di aerobica.

Cicale invece è nata come sigla della trasmissione Fantastico 2 del 1981 e interpretata da un Heather Parisi in technicolor che era anche alla conduzione del programma. Ma vi ricordate il testo volutamente sgrammaticato della canzone...per cui la quale...ci cale ci cale ci cale? 'Ci cale' è una tipica espressione toscana che semplicemente si prestava al gioco di parole con 'cicale'. Il significato? Del carnevale ci cale (e cioè ci importa), mentre non ci cale (non ci importa) mica tanto di chi fa il pianto (e cioè di chi piange per niente). Un successo il mix di nonsense e passi di danza!

Riproduzione riservata