Lili Reinhart contro Kim Kardashian: massacro social

La star di Riverdale punta il dito contro dive come Kim Kardashian che raccontano di "morire di fame" per entrare in un vestito: ecco lo sfogo social e la polemica scatenata

Nelle ultime ore non si parla d'altro (sui social, ovviamente) che dello scontro verbale tra Lili Reinhart, conosciuta soprattutto per il ruolo di Betty Cooper nel teen-drama Riverdale e Kim Kardashian.

In pratica la Reinhart, da sempre in prima linea contro il bodyshaming e l'eccessività dei corpi stereotipati e a favore della bodypositive, si è sfogata nelle sue Instagram Stories contro delle generiche «stupide celebrità la cui fama si basa esclusivamente sullo sfruttamento del loro corpo». In realtà, se siete aggiornati sugli ultimi gossip d’oltreoceano saprete molto bene che il suo attacco era appunto diretto alla socialite e imprenditrice Kim Kardashian.

Lili Reinhart vs Kim Kardashian

La star di Riverdale Lili Reinhart ha sottolineato in effetti ciò che in molti avevano già evidenziato sui social media dopo i suoi commenti sul red carpet del Met Gala in merito alla perdita di oltre sette chili in tre settimane per adattarsi all'abito "Happy Birthday, Mr. President" indossato da Marilyn Monroe nel 1962 al Madison Square Garden di New York. «È estremamente dannoso e per niente salutare glorificare la dieta scellerata di alcune celeb, oltre a essere molto rischioso per chiunque soffra di un disturbo alimentare», ha ribadito la bionda attrice senza far alcun riferimento all'ormai ex signora West.

Ipa
1 di 24
Ipa
2 di 24
Ipa
3 di 24
Ipa
4 di 24
Ipa
5 di 24
Ipa
6 di 24
Ipa
7 di 24
Ipa
8 di 24
Ipa
9 di 24
Ipa
10 di 24
Ipa
11 di 24
Ipa
12 di 24
Ipa
13 di 24
Ipa
14 di 24
Ipa
15 di 24
Ipa
16 di 24
Ipa
17 di 24
Ipa
18 di 24
Ipa
19 di 24
Ipa
20 di 24
Ipa
21 di 24
Ipa
22 di 24
Ipa
23 di 24
Ipa
24 di 24

Lili Reinhart: lo sfogo su Instagram

Kim Kardashian ha infatti raccontato a Vogue che entrare in quello storico abito è stata una sfida enorme per lei: «Ero determinato a entrarci. Non ho toccato carboidrati e zuccheri per oltre tre settimane e non vedo l'ora di fare una festa a base di pizza e ciambelle in hotel dopo il party».
Apriti cielo!

«Sfilare su un tappeto rosso rilasciando un’intervista in cui dici quanto stai morendo di fame perché non hai toccato carboidrati nell’ultimo mese, tutto questo per entrare in un cazzo di vestito? Assolutamente sbagliato e assurdo per un sacco di ragioni. Ammettere apertamente di essere morta di fame per il Met Gala quando sai molto bene che ci sono milioni di giovani uomini e donne che ti ammirano e ascoltano ogni tua parola…L'ignoranza è disgustosa!». L’attrice ha poi invitato esplicitamente tutti i suoi follower a smettere di seguire determinati tipi di personaggi. «Per favore, smettetela di sostenere queste celebrità stupide e dannose la cui intera immagine ruota attorno al loro corpo».

E ha concluso: «In genere non sono una persona rancorosa ma, giuro su Dio, la tossicità di questo ambiente mi colpisce a tal punto che, a volte, devo fare i miei piccoli sproloqui su Instagram per sfogare la mia rabbia».

Kim kardashian: occasione mancata

Come darle torto? Kim Kardashian, che non ha risposto a Lili Reinhart o alle critiche sulla sua dieta drastica, poteva essere ricordata per aver replicato in modo sublime il fascino della diva mai dimenticata. Invece ora tutto ciò che resterà ai posteri sarà la dieta drastica e la fatica fatta per entrare nell'abito di Marilyn Monroe. Un'occasione sprecata!

Riproduzione riservata