Olivia Rodrigo: il suo singolo di debutto fa record in streaming

La nuova stella musicale del pop Olivia Rodrigo, 18 anni a febbraio, in un solo giorno ha sbaragliato tutte le classifiche con il suo singolo "Drivers license". La sua reazione? «È folle. Chi se lo aspettava»

C’è una nuova artista che svetta al primo posto delle classifiche mondiali: il suo nome è Olivia Rodrigo, non ha ancora compiuto 18 anni e con la sua "Driver License" ha battuto tutti i record. Piace così tanto che addirittura Taylor Swift l'ha consacrata a star al primo singolo, «un brano brillante e delicato con armonie radianti e percussioni incalzanti». Diventata in meno di 24 ore, con quasi 6 milioni di stream, la next big thing della musica americana, Olivia aveva svelato la scorsa estate su Instagram una breve clip del brano e la risposta dei suoi fan era stata talmente incredibile da spingerla a correre in studio per ultimare il pezzo.

Per intenderci, a una settimana dal debutto, ha totalizzato più ascolti di chiunque altro: più di Justin Bieber ed Ed Sheeran insieme con I don’t care, più di All I want for Christmas is you di Mariah Carey e Last Christmas degli Wham! Dopo 15 giorni dalla sua pubblicazione è ancora il brano con più stream sia su Spotify sia su Amazon Music: il contatore è salito a 107 milioni di ascolti e gli utenti hanno persino fatto "impazzire" Alexa che non aveva mai ricevuto così tante richieste di ascolto per la stessa canzone.

Di origini filippine, Olivia Rodrigo viene dal gruppo di talenti poliedrici che è il mondo Disney: ha interpretato il ruolo di Nini Salazar-Roberts in High School Musical: The Musical: The Series di Disney+, serie di cui si sta girando la seconda stagione e in cui Olivia ha anche lasciato un segno musicale con il brano "All I want" schizzato a oltre 200 milioni di stream globali. Insomma, la Rodrigo avrà anche iniziato come attrice ma ha subito capito che la sua vera strada era la musica. Anche se oggi si lascia aperte entrambe le strade.

La "ragazzina" ha raccontato di aver scritto "Driver License" dopo la fine di una storia d'amore: «Ero in auto ad ascoltare una canzone triste e a piangere. Tornata a casa ho pensato di scrivere un brano su una persona in macchina che ascolta musica triste e piange». Chi avrebbe mai pensato che una tale ovvietà avrebbe portato un tale successo. La stessa Rodrigo ha commentato: «Tutto questo è folle. Chi se lo aspettava? Ero già felice per aver pubblicato la mia canzone». Qualcuno dice che il pezzo sia dedicato proprio al co-protagonista di High Street, Joshua Bassett, con cui ha avuto una storia e che l'avrebbe lasciata per Sabrina Carpenter. "Roba" da adolescenti insomma!

Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images

Come ha fatto con "Drivers license", l'artista 17enne vuole continuare nei prossimi singoli a condividere momenti della sua vita per sostenere gli altri ragazzi che vivono attimi di sconforto: «Avere questi momenti dolorosi nella mia vita e trasformarli in qualcosa di bello che magari può aiutare persone della mia età ad attraversare momenti difficili è qualcosa di potente. E sono grata di poterlo fare».

Riproduzione riservata