Primo matrimonio gay in Irlanda del Nord: ecco Robyn e Sharni

Il sì è stato pronunciato nel municipio di Carrickfergus, vicino a Belfast tra i sostenitori della campagna Love Equality lanciata negli ultimi anni dalla sezione nordirlandese di Amnesty International: «Noi non abbiamo pensato di fare la storia, ci siamo solo innamorate», hanno detto le spose

«Noi non abbiamo pensato di fare la storia, ci siamo solo innamorate», hanno detto le spose poco prima della celebrazione del loro matrimonio. Ma Robyn Peoples e Sharni Edwards, pur senza volerlo, la storia l'anno fatta lo stesso: le due attiviste del movimento Lgbt sono la prima coppia gay legalmente sposata in Irlanda del Nord. E proprio dall'11 febbraio. I cattolici irlandesi si sono indignati per la scelta del giorno: l'11 febbraio infatti si festeggia la Madonna di Lourdes e si celebrano le apparizioni della Beata Vergine Maria a Bernadette. Un insulto alla religione, fanno sapere i più estremisti. Una ventata di novità, risponde lo schieramento opposto sottolineando come l'Irlanda del Nord fino a ieri fosse l'unica esclusa dalla riforma introdotta nel resto del Paese sotto il governo di David Cameron a liberalizzare le unioni omosessuali.

Al contrario di Inghilterra, Scozia e Galles infatti, la legislazione fino al 10 febbraio vietava le nozze gay: approfittando della paralisi istituzionale del Paese (che non ha un Governo dal gennaio 2017 per colpa di uno scandalo), i deputati di Westminster lo scorso mese di luglio hanno votato per estendere il diritto all'aborto e ai matrimoni fra persone dello stesso sesso anche in Irlanda del Nord. E Belfast non si è potuta opporre. Ma si è data una "svegliata" e pare che dal mese scorso ci sia un nuovo accordo tra unionisti-protestanti e repubblicani-cattolici.

Intanto però il Governo di Londra ha deciso per loro e Sharni e Robyn, rispettivamente di 26 e 27 anni, sono le prime spose di'Irlanda (del Nord) e ringraziano «le migliaia di persone che si sono mobilitate per la nostra libertà e i politici che hanno votato per cambiare la legge».

Le nostre lunghe storie dʼamore gay

VEDI ANCHE

Le nostre lunghe storie dʼamore gay

Maternità surrogata: la nostra grande famiglia

VEDI ANCHE

Maternità surrogata: la nostra grande famiglia

Riproduzione riservata