Samantha Cristoforetti

Samantha Cristoforetti prima donna a comandare la Stazione Spaziale Internazionale

AstroSamantha batte un altro record e subentra al compagno di equipaggio della Spedizione 67, Oleg Artemijev: «Onorata di guidare un team molto capace». Intanto la missione volge al termine

«Solo due parole: Grazie. Grazie a tutti in Europa, Mosca, Houston e via @Stazione Spaziale. Grazie per aver lavorato per renderlo possibile, grazie per la formazione, la pianificazione, il supporto in tempo reale, i video e le immagini, la fiducia e l'incoraggiamento. Un sogno diventato realtà». È con queste parole che Samantha Cristoforetti, aka AstroSamantha come è ormai conosciuta da tutti sui social, saluta il mondo alla diffusione della notizia che la vede al comando della SSI, la Stazione Spaziale Internazionale.

ESA, NASA
1 di 4
KIKA Press
2 di 4
Getty Images.
3 di 4 - Samantha Cristoforetti, astronauta
Nostalgia. E' stata fissata la data del rientro sulla Terra di Samantha Cristoforetti. Atterrerà sul nostro pianeta il prossimo 11 giugno, dopo oltre 6 mesi di missione spaziale. Secondo voi avrà avuto nostalgia di casa?
4 di 4 - Ph. NASA

Orgoglio italiano e internazionale

È la prima volta che una donna europea si trova a ricoprire un ruolo così prestigioso. Ed è motivo d'orgoglio sottolineare che sia un'italiana a farlo. Con l’assunzione del nuovo ruolo, Samantha Cristoforetti diventerà il quinto comandante europeo della Stazione Spaziale, seguendo le orme dei precedenti astronauti dell'ESA Frank De Winne, Alexander Gerst, il nostro Luca Parmitano e Thomas Pesquet. «Sono onorata della mia nomina a comandante», afferma Samantha «e non vedo l'ora di attingere all'esperienza che ho acquisito nello spazio e sulla Terra per guidare in orbita un team molto capace».

Missione Minerva

«La scelta di Samantha come comandante dimostra chiaramente la fiducia e il valore che i nostri partner internazionali ripongono negli astronauti dell'ESA. Durante la missione Minerva, ha contribuito notevolmente ai successi scientifici e operativi della Stazione e il lavoro intenso continuerà ora sotto il suo comando», afferma il Direttore Generale dell'ESA, Josef Aschbacher. E, ora che la missione Minerva, iniziata nel mese di aprile, volge al termine, non vediamo l'ora di "riabbracciare" l'astronauta al suo rientro sulla Terra previsto per la metà di ottobre.

Il lavoro in orbita di AstroSamantha

A Samantha Cristoforetti da ora spetta la responsabilità del lavoro e del benessere dell'equipaggio in orbita, deve mantenere una comunicazione efficace con i team a terra e coordina le azioni dell'equipaggio in caso di situazioni di emergenza. E se pensiamo che in così poco tempo due italiani sono stati alla guida della SSI, conferma l'importanza che il nostro Paese ricopre nell'esplorazione dello Spazio. Oggi Samantha Cristoforetti non è solo "orgoglio italiano" ma una grande fonte d’ispirazione per le giovani generazioni. E per le donne in generale.

In fondo è risaputo che le donne conquisteranno il mondo. E lo Spazio.

Riproduzione riservata