Casalinga detersivi vista di spalle.jpg

Bonus da 200 euro a luglio: a chi spetta

Il governo allarga il bonus da 200 euro per dipendenti e pensionati anche alle categorie escluse dalla prima stesura del provvedimento: da chi percepisce il Reddito di cittadinanza ai lavoratori stagionali, ma anche agli autonomi. Arriva anche un bonus per i mezzi pubblici e prorogate altre misure: bonus bollette e sconto carburanti

I prezzi salgono e il Governo corre ai ripari. Lo fa con un bonus da 200 euro, inizialmente dedicato a lavoratori dipendenti e pensionati, ora esteso anche ad autonomi, ai disoccupati che nel mese di giugno hanno avuto l’assegno di disoccupazione o la Naspi, a chi percepisce il Reddito di cittadinanza, ai lavoratori stagionali e ai collaboratori domestici, esclusi nella prima stesura. L’obiettivo è “difendere il potere d’acquisto delle famiglie”, come ha chiarito proprio Mario Draghi.

Tutti i bonus che puoi chiedere nel 2022

VEDI ANCHE

Tutti i bonus che puoi chiedere nel 2022

Cos’è il bonus da 200 euro

Si tratta di un sostegno economico, una tantum, cioè erogato una sola volta con lo scopo di sostenere soprattutto le famiglie delle fasce più deboli, di fronte all’inflazione che sta facendo impennare i prezzi dei beni di consumo primario. In tutto il Governo ha stanziato 14 miliardi per questo bonus.

Superbonus: nuovi termini, scadenze e requisiti

VEDI ANCHE

Superbonus: nuovi termini, scadenze e requisiti

Come sarà erogato il bonus e a chi

I destinatari sono tutti i cittadini con un reddito inferiore a 35mila euro. Per tutti, come chiarito da Draghi, la cifra sarà identica e arriverà a luglio, quindi non sono previste fasce differenziate a seconda della disponibilità economica. «Sui pensionati non c'è molta difficoltà a capire come lo avranno, mentre per i lavoratori dipendenti saranno i datori di lavoro a erogarlo, che lo recupereranno al primo pagamento di imposta utile» ha chiarito ancora il premier.

Insomma, i dipendenti riceveranno la cifra in busta paga, mentre i pensionati se la vedranno caricare sull’assegno mensile. Quanto ai datori di lavoro che dovranno versare la cifra, Draghi ha rassicurato: «Non è che anticipano e non lo vedono più o lo rivedono dopo un anno, ma vengono ristorati al primo pagamento utile». Al momento, invece, restano da definire le modalità con le quali riceveranno la quota i lavoratori autonomi.

Per gli autonomi e i professionisti, il governo istituisce un fondo ad hoc presso il ministero del Lavoro e l’erogazione sarebbe sempre nel mese di luglio.

Il bonus treni, bus e metro

È stato confermato anche il bonus di 60 euro per il 2022 per gli abbonamenti a bus, treni e metrò destinati a studenti e lavoratori sempre proposto dal ministro Orlando: il limite per ottenerlo resta un reddito complessivo inferiore ai 35 mila euro.

Bonus casa 2022: scoprili tutti

VEDI ANCHE

Bonus casa 2022: scoprili tutti

Le altre misure: proroga dello “sconto carburanti”

Un’altra misura decisa dal consiglio dei Ministri riguarda la proroga dell’attuale taglio delle accise sui carburanti. Significa che, nonostante fosse in scadenza, la misura varrà fino all’8 luglio. Si tratta di una riduzione di 25 centesimi al litro dell'imposta di produzione, che aggiungendo l’Iva si traduce in 30,5 centesimi sul prezzo finale.

Bonus auto: incentivi dal 16 maggio

VEDI ANCHE

Bonus auto: incentivi dal 16 maggio

Bonus bollette (anche retroattivo): a chi spetta

Con un secondo pacchetto di iniziative, da oltre 50 articoli, si interviene invece per alleggerire il peso delle bollette (specie della luce e del gas) e i prezzi delle materie prime, in particolare per venire incontro alle difficoltà delle imprese, alle prese con gli effetti della guerra in Ucraina. Quanto al bonus bollette, è rinnovato per il terzo trimestre di quest’anno, quindi fino a settembre. Inoltre è diventato retroattivo: anche se l’Isee viene presentato dopo il pagamento delle utenze, si potrà beneficiare dello sconto sulla prima bolletta utile successiva alla presentazione della certificazione. In alternativa, è anche possibile ottenere su richiesta un rimborso. Attenzione: come avvenuto finora, riguarda coloro che abbiano un Isee fino a 12.000 euro.

Bollette, come pagare a rate e avere il bonus

VEDI ANCHE

Bollette, come pagare a rate e avere il bonus

Bonus bollette: a quanto ammonta

Quanto agli importi, ricordiamo che il bonus ordinario ammonta a 128 euro per nuclei familiari composti da 1-2 componenti ai quali si aggiunge il bonus “straordinario” per il 2° trimestre di 109,20 euro; per le famiglie con 3-4 componenti, è previsto un assegno da 151 euro oltre a una compensazione da 132,86 euro; infine per le famiglie con più di 4 componenti, l’assegno ordinario è di 177 euro, mentre il contributo aggiuntivo ammonta a 155,61 euro.

Per le famiglie meno abbienti, sono rinnovati anche gli attuali aiuti per affitti e trasporti pubblici, oltreché che i sostegni per chi ha familiari con grave disabilità o malattia.

Decoder e bonus tv: le novità da sapere

VEDI ANCHE

Decoder e bonus tv: le novità da sapere

Il bonus per disagio fisico

Il rinnovo del bonus bollette riguarda anche coloro che sono affetti da grave malattia o i clienti domestici con fornitura elettrica presso i quali viva una persona con grave malattia, costretta ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita. In questo caso, la compensazione integrativa prevista per il bonus fino a 3kW per residente è pari a 36,4 euro, se il consumo extra dovuto agli apparecchi salva-vita è inferiore ai 600 kWh/anno (rispetto ai 2700 kilowattora annui di un cliente tipo); è di 62,79 euro tra 600 e 1200 kWh annui e di 90,09 euro se l'extraconsumo supera i 1200 kWh/anno. 

Il bonus psicologo sale a 600 euro

VEDI ANCHE

Il bonus psicologo sale a 600 euro

Il sostegno alle imprese

Infine, una parte del nuovo pacchetto deciso dal Governo riguarda le imprese in crisi: comprende la semplificazione delle procedure per le rinnovabili, l’estensione del credito d’imposta per le imprese più energivore (a maggior consumo di energia) e l’erogazione di aiuti per 200 milioni alle realtà più fortemente danneggiate dalla guerra in Ucraina, come le imprese che in passato avevano maggiori scambi di esportazioni o importazioni con Ucraina, Russia o Bielorussia. Per non fermare i cantieri, sono stati stanziati 3 miliardi per fronteggiare i rincari dei prezzi delle materie prime, "per consentire alle stazioni appaltanti di fronteggiare gli aumenti dei costi, riconoscendo alle imprese i prezzi del 2021 con un più 20%", come spiegato dal ministro dei Trasporti, Enrico Giovannini.

Bonus mobili: risparmi il 50% per arredare la casa

VEDI ANCHE

Bonus mobili: risparmi il 50% per arredare la casa

Bonus asilo nido 2022: novità, importi, requisiti

VEDI ANCHE

Bonus asilo nido 2022: novità, importi, requisiti

Bonus affitti 2022: giovani e famiglie

VEDI ANCHE

Bonus affitti 2022: giovani e famiglie

Bonus affitti 2022: giovani e famiglie

VEDI ANCHE

Bonus affitti 2022: giovani e famiglie

Inps, Portale famiglie: assegno unico e non solo

VEDI ANCHE

Inps, Portale famiglie: assegno unico e non solo

Riproduzione riservata