Perché val la pena cercare un lavoretto estivo

08 05 2019 di Isabella Colombo
<p>Le esperienze estive sono un plus importante per imparare le soft skills</p>

Le esperienze estive sono un plus importante per imparare le soft skills

Queste esperienze allenano le soft skills e vengono valutate positivamente da chi seleziona i curricula. Qui tante opportunità da considerare subito

È arrivato il momento di cercare un’occupazione estiva: in primavera, infatti, escono gli annunci di società, negozi e aziende del turismo che cercano babysitter, animatori, commessi o camerieri. Per i ragazzi può essere l’opportunità per muovere i primi passi nel mondo del lavoro e nello stesso tempo guadagnare. Ma non solo. «Anche se sembrano impieghi banali sono esperienze importanti da inserire nel cv.

Dimostrano voglia di fare e intraprendenza, indipendentemente dalla posizione per cui ci si candiderà in futuro» spiega Emanuele Franza, Executive director di JHunters, il ramo di Hunters Group che seleziona giovani ad alto potenziale. «Servono anche a costruire soft skills come capacità relazionali, resistenza allo stress e senso del dovere, che sempre più aziende chiedono, soprattutto gli ambiti creativi, marketing e commerciale».

Se resti in città

Hai tre opportunità: gli organizzatori di festival ed eventi cercano hostess e steward (tieni d’occhio le offerte last minute di Info Jobs, al momento Revolutionrock cerca 5 risorse a Roma); i campi estivi hanno bisogno di animatori (contatta le associazioni che li gestiscono, spesso l’elenco è pubblicato sui siti dei Comuni, come a Padova e Torino); negozi e aziende cercano addetti alle vendite stagionali per coprire il turn over delle ferie (fai la ricerca su Indeed nella tua zona).

Se vuoi viaggiare

BluHotels cerca 150 figure per le aree ricevimento, ristorante e wellness nelle sue 30 strutture e le forma nelle hospitality school (candidati su Blu Hotels). Human Company, che gestisce villaggi, family park e camping ha bisogno di 500 figure come addetti al ricevimento e all’info point, baristi e camerieri. Altre offerte simili nella sezione Lavora con noi di Alpitour e Blu Serena.

Se vai al mare

La babysitter in estate è un lavoro richiesto, soprattutto nelle zone balneari: le famiglie che non scelgono un villaggio all inclusive hanno spesso l’esigenza di lasciare i bambini per qualche ora. Puoi fare un giro negli hotel della tua zona e dare disponibilità o registrarti sui portali che offrono questo servizio e che in estate cercano personale in più, come I-Stella e Le cicogne.

Riproduzione riservata