Verissimo: la palestra è fatta per rilassarsi, staccare, sudare e tonificare. Se vai in palestra non è certo per aggiungere ulteriore stress alla tua vita già complicata, ma per godere di alcuni innegabili benefici. È sbagliato pensare, però, che sia una sorta di zona franca, in cui puoi fare tutto (o quasi) quello che vuoi, senza rispettare le buone maniere. Esiste anche un galateo della palestra: una serie di regole di buona educazione da seguire sempre e comunque, per non apparire maleducata, ma essere il più riguardosa possibile degli altri e degli spazi comuni. A maggior ragione in tempi di pandemia. Non sei sicura di conoscerle? Approfitta dei pochi giorni che mancano alla riapertura dei centri sportivi per studiarle nel dettaglio.

Leggi il regolamento

Sembra una cosa ovvia, ma non saresti la prima persona alla quale è sfuggita. Quando rientri in palestra dopo la lunga pausa dovuta al Covid-19 o ti iscrivi in un centro nuovo, dunque, dai un’occhiata alle regole che sono affisse sui muri (o al regolamento presente all’ingresso): sono là per una ragione! E se non sei sicura di un punto, chiedi a un membro dello staff. Alcuni comportamenti ammessi in una palestra potrebbero essere vietati o poco tollerati in un’altra.

Per esempio, in alcune strutture non è permesso utilizzare il gesso per mantenere il grip e la presa in certi esercizi, mentre in altre sì.

Utilizza un asciugamano

Ecco un’altra regola aurea prevista dal galateo della palestra (oltre che dal buon senso): usare un asciugamano personale ogni volta che si utilizza un attrezzo comune. Ricordarti sempre di appoggiare la tua salvietta sulle superfici su cui ti siedi/sdrai/appoggi.

Non solo: quando hai finito di utilizzare l’attrezzattura, pulisci tutte le parti con cui sei entrata in contatto. In genere, tutte le palestre hanno delle salviettine o un flacone spray con disinfettante che si possono usare per queste operazioni. La tua ne è sprovvista? Non farti alcun problema a farlo presente al personale! 

Galateo della palestra, ricordati di fare una doccia prima di allenarti

Il galateo della palestra suggerisce, poi, di fare una doccia prima di allenarsi. Ti sembra un controsenso? In realtà, non lo è. Prova a pensarci: non ti avrebbe fatto tanto piacere se il tuo vicino di cyclette, che emana quell’odore sgradevole che sembra un mix fra aglio andato a male e broccoli stufati, avesse fatto un pit stop in bagno prima di accedere alla sala macchinari?

Ecco, sicuramente non vuoi rischiare di fare come lui e di “intossicare” i tuoi vicini, avvertendo gli altri del tuo arrivo solo per colpa della tua non proprio profumata scia. Se non sei fresca come una rosa, dunque, fai una doccia veloce prima di allenarti.

Lo stesso principio vale per gli abiti da palestra. Cambiali ogni volta, così eviti che siano colonizzati da funghi, batteri, muffe e cattivi odori. Non ti sembra che le tue magliette, al termine dell’allenamento, puzzino così tanto? Fidati: puzzano! E poi vuoi mettere la sensazione di indossare capi freschi e puliti mentre sudi e imprechi?

Sistema l’attrezzatura

Sei una disordinata cronica? Allora non fare come a casa tua: dopo aver finito un esercizio, rimetti le cose dove vanno. No, non puoi aspettare fino alla fine del tuo allenamento: il galateo della palestra impone di sistemare e pulire in corso d’opera. Non sai dove va riposto un attrezzo? Chiedi allo staff! 

Se sollevi e utilizzi una barra, sei pregata di rimettere i pesi in una parvenza di ordine. Questa è solo una comune cortesia. Altrimenti la tua pigrizia diventa la responsabilità di qualcun altro, il che non è affatto educato né piacevole.

Controlla che i macchinari e gli attrezzi siano liberi

Se ti stai avvicinando a una panca, una piattaforma di sollevamento o qualsiasi altro attrezzo o strumento, controlla prima che siano effettivamente liberi.

C’è un asciugamano steso sopra? Inutile che ti spremi le meningi alla ricerca di chissà quale motivazione: evidentemente sono occupati, punto. Ci sono altri “indizi” intorno, come un taccuino, uno zaino o una cintura di pesi? Probabilmente non sono liberi. Ci sono altre persone che si stanno avvicinando alla zona? Allora chiedi se stanno utilizzando qualche macchinario.

Rispetta gli spazi comuni

Ricorda: la palestra è un luogo pubblico. Il che significa che non sei la sola a usarla. Evita, dunque, di occupare troppo spazio e risultare invadente: rispetta sempre gli spazi personali.

Quando ti cambi non occupare tutta la panca dello spogliatoio e quando riponi i tuoi vestiti utilizza un solo armadietto. Nelle sale, non lasciare ovunque cose tue, ma ritagliati un piccolo angolo. E quando fai la doccia metti gli indumenti sudati direttamente nel tuo borsone.

Galateo della palestra, piccoli consigli

Il galateo della palestra suggerisce anche altri semplici regole di comportamento:

  • non parlare al cellulare mentre ti alleni e non fotografare ogni cosa: gli altri potrebbero non apprezzare;
  • togli la suoneria dal cellulare;
  • non parlare a voce troppo alta;
  • se gli altri dimostrano di volersene stare per i fatti loro, non insistere con le domande;
  • se sei tu a non aver voglia di fare conversazione, rispondi in modo gentile ma molto laconico a chi si rivolge a te;
  • assicurati di fare gli esercizi a corpo libero, per esempio lo stretching, in aree apposite, in cui non sei di intralcio;
  • non metterti davanti allo specchio se c’è qualcuno che si sta allenando osservando la propria figura riflessa;
  • se per qualsiasi motivo devi allontanarti dall’attrezzatura, non farlo per più di un paio di minuti, tenendola occupata con il tuo asciugamano o con la tua scheda di allenamento;
  • ricordati che le attrezzatture sono beni comuni: cerca di averne cura.

Il galateo della palestra prevede anche alcune regole in fatto di abbigliamento. Vietato innanzitutto indossare indumenti non comodi, che potrebbero limitare i movimenti, e/o troppo succinti, che rischiano di far “tracimare” il sudore. No anche a vestirsi in maniera sciatta o, al contrario, eccessiva e vistosa. Ma per fortuna a dirlo è “solo” il galateo: se ti senti a tuo agio con abiti eccentrici, sentiti assolutamente libera di indossarli.