È giusto pagare i sacchetti per frutta e verdura

Credits: Ansa
/5
di

Luca Mercalli

Un'opinione di:
Climatologo, direttore della rivista “Nimbus”, presiede la Società Meteorologica Italiana....

Che i sacchetti di plastica siano un flagello per l’ambiente non ci sono dubbi: li troviamo abbandonati ovunque, anche in mare e nello stomaco dei pesci. Rilasciano composti tossici che poi arrivano nel nostro piatto minacciando la salute.

Quindi il provvedimento di far pagare le buste per frutta e verdura lo trovo corretto: tendiamo a dar valore solo a ciò che paghiamo e questi centesimi, che hanno suscitato tanta indignazione, servono a farci riflettere sul prezzo che pagheranno la natura e i nostri figli.

Solleva invece perplessità il modo con cui la legge è stata frettolosamente applicata. Per esempio, la bioplastica è tutta biodegradabile o solo parzialmente? Non rischia di finire mischiata alla plastica petrolchimica nella raccolta differenziata creando danni? Sono dettagli su cui occorre riflettere.

Leggi anche - Sacchetti bio per frutta e verdura: tutte le domande

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te