Super Luna: le foto più belle

19 03 2019 di Barbara Rachetti
Credits: Incanto. È sempre magico vedere la luna piena. Tanto più quando si tratta di una Super Luna, come viene chiamata quando si trova molto vicina alla Terra, tanto da apparire più luminosa e più grande del normale. Non vi sembra una cartolina questo scorcio del castello di Somoskoujfalu, nei pressi di Budapest?

Nella notte tra il 20 e il 21 marzo è visibile la super Luna, una visione spettacolare: il satellite è più grande e più luminoso del solito. Il fenomeno si può ammirare fin dalle ore precedenti. Ecco i consigli per fare scatti bellissimi, anche usando lo smartphone

Perché è più grande

La super Luna del 21 marzo (l'ultima del 2019) sarà più grande e più luminosa di una normale luna piena. Per super Luna si intende in realtà un fenomeno astronomico che si verifica quando il satellite si trova nel suo perigeo, cioè nel punto di distanza minima dalla Terra. La luna sarà più grande e luminosa proprio perché fisicamente sarà più vicina alla Terra di circa 30.000 km. Per l'esattezza il satellite disterà 359.380 chilometri dal nostro pianeta.  

Quando vederla

Il plenilunio è atteso per le 2.44 spaccate di giovedì 21 marzo. Anche se la super Luna sarà visibile anche nelle ore precedenti.

Come fotografarla

Se volete realizzare delle super foto, seguite i consigli di Bill Ingalls, fotografo ufficiale della Nasa.

Che cosa inquadrare Non si deve inquadrare solo la Luna ma bisogna tenere nell'immagine qualche altro elemento che permetta di apprezzare le proporzioni: un albero, un edificio, un monumento. Se compare unicamente il nostro satellite, infatti, non sarà possibile capire quanto è grande, proprio perché manca il confronto.

Per un effetto migliore Se si ha modo di spostarsi, la fotografia risulterà più bella anche in funzione degli altri elementi fotografati; un tetto qualsiasi può servire per creare un bell'effetto prospettico, ma un monumento o una montagna funzionerebbero ancora meglio. Meglio scattare quando la luna è bassa, perché sarà più facile metterla "accanto" a un edificio o “sopra” una collina o uno scoglio.

Tempi di esposizione sulla macchina fotografica Chi ha un po' di esperienza e usa la macchina fotografica, penserà che sia utile allungare i tempi di esposizione, così da raccogliere più luce, ma non è detto che sia la soluzione migliore. La luna sarà molto luminosa. Lasciando l'otturatore aperto troppo a lungo, risulterebbe sovraesposta e si perderebbero i dettagli della superficie.

Come fotografare con lo smartphone Anche con uno smartphone si possono creare immagini spettacolari, ma bisognerà usare le impostazioni manuali, scorrendo il dito vero l’alto o verso il basso per regolare l’esposizione. Un altro consiglio è quello di non servirsi dello zoom digitale. Eventualmente si potrà ritagliare l'immagine in un secondo momento, per far emergere la parte che interessa. Anche con il telefonino è preferibile usare un treppiede. Se non lo si ha a diposizione, è sufficiente poggiare lo smartphone su una superficie stabile, come un tavolo, un muretto o il tettuccio di un'auto. Se il cellulare è dotato di stabilizzazione ottica, il risultato sarà migliore.

Credits: Instagram

Sidney, Australia


Sidney, Australia

Credits: Instagram

Australia

Credits: Instagram

Bondi beach, Australia

Brisbane, Australia


Credits: Instagram
Credits: Instagram

Melbourne, Australia

Credits: Instagram

La spiaggia di Bronte, Australia

Credits: Instagram

Territori del Nord, Australia

Credits: Instagram

Glebe, Australia


Australia

Credits: Instagram

La super luna in Giappone

Credits: Instagram

Melbourne, Australia


Credits: Instagram

Australia


Da Perth, Australia


Sidney, Australia


Credits: Instagram

Ecco l'anticipo della super Luna vista da Dallas la notte tra il 13 e il 14 novembre

Credits: Instagram

Un altro anticipo da New York, Stati Uniti


Credits: Instagram
Foto
Riproduzione riservata