Corsa: come vestirsi se fa freddo

  • 10 10 2019

Scegliere il giusto abbigliamento per correre anche quando le temperature iniziano a diventare più rigide (scarpe a parte) è importante per evitare di prendere freddo e rendere la nostra corsa all’aperto più confortevole. Spesso si tende a coprirsi troppo, con capi e tessuti non sempre adatti, come ad esempio il cotone o le giacche di pile. Ecco quindi i pezzi a cui non puoi rinunciare.

L'intimo tecnico

A contatto con la pelle indossa un intimo tecnico (“Base Layer”o 1° strato). Deve essere altamente traspirante e deve mantenere stabile la regolazione termica del nostro corpo alla temperatura fisiologica di 37 C°. I capi tecnici convogliano il sudore verso la superficie esterna per far sì che evapori in fretta indipendentemente dalle condizioni climatiche esterne. I Base Layer possono essere in materiale naturale (ad es. la lana Merinos), sintetico oppure un mix tra i due. Io personalmente preferisco un intimo senza maniche oppure a maniche corte da indossare sotto ad un capo tecnico a maniche lunghe.

La giacca antivento

Una giacca antivento è uno degli indumenti che non devono mai mancare nell’armadio di una runner. I capi antivento sono realizzati in tessuto tecnico leggero e quando il clima è incerto ci proteggono dal vento e dalla pioggia leggera senza impedire la naturale traspirabilità. Ne esistono diverse tipologie: con o senza maniche, con o senza cappuccio. Io personalmente preferisco quelli senza maniche e senza cappuccio perché permettono un gesto più naturale durante la corsa.

Lo scaldacollo multiuso

Lo scaldacollo in tessuto tecnico leggero (non in pile!) è uno degli accessori più versatili che non può mai mancare durante le nostre uscite autunnali. Aiuta a mantenere coperta una delle parti più sensibili al freddo, il collo, e quindi ci dona subito una sensazione di benessere in più. Può essere facilmente rimosso quando ci scaldiamo e si può avvolgere intorno al polso senza creare impedimenti alla corsa. Se poi durante l’allenamento iniziamo a sentire freddo alla testa o alle orecchie si trasforma immediatamente in una pratica fascia.

Gli shorts

In autunno la scelta del tipo di pantaloncino da indossare è molto personale perché c’è chi è più o meno sensibile al freddo nelle gambe: c’è chi indossa il pantaloncino corto fino a fine novembre e chi si ripara dentro ad un paio di leggings appena le temperature si abbassano di qualche grado. L’unico consiglio che posso dare è che quando piove e le temperature non sono eccessivamente rigide è meglio non coprire troppo le gambe perché i leggings tendono ad inzupparsi e quindi rendere meno confortevole la nostra corsa! Non mi resta che augurarvi un autunno ricco di allenamenti!

di Elisa Adorni, ambassador di Corri con noi

Tutto il bello della corsa sulla neve

VEDI ANCHE

Tutto il bello della corsa sulla neve

Riproduzione riservata