A letto con la cuffia (da nonna)

31 08 2018 di Geppi Cucciari
Credits: Shutterstock

I capelli sono storicamente un elemento di forza, seduzione e bellezza, ma spesso non ricevono attenzioni puntuali. Quante volte siete andate a letto con la chioma bagnata? Da ragazzine capita spesso, perché in quella stagione della vita un simile gesto non genera risvegli con paresi dal collo in giù. Meglio non addormentarsi con i capelli raccolti perché si può sviluppare la cosiddetta “alopecia da trazione”, che rende le radici fragili.

Usate federe di cotone? Abbandonate questo tessuto per sostituirlo con il raso o la seta, la cui soavità materica allontana la formazione di nodi difficili da sciogliere se non tramite pettinate molto grintose.

E se vi limitate a mettere il balsamo, sappiate che invece dovreste applicare specifici trattamenti sulle lunghezze e prendere sonno con una cuffia da doccia sulla testa per potenziarne l’efficacia. Il duo lenzuola di raso-cuffia da nonna potrebbe disorientare chi divide il letto con voi, ma saprete di certo motivare l’apparente contraddizione.

Riproduzione riservata