Tomappo, l’app che ti aiuta a progettare l’orto

Coltivare frutta e verdura scaccia ansia e stress e, diciamocelo, questo è proprio il momento giusto per iniziare. Se ti mancano le basi affidati alla tecnologia. Abbiamo trovato un'applicazione che rende tutto estremamente easy. Si chiama Tomappo - Orto facile. Te la spieghiamo passo passo

"Ogni giorno più smart" è un progetto di Donna Moderna. Sul web, sul magazine e sui social ti accompagniamo alla scoperta degli strumenti digitali che ti permettono di restare a casa ma anche di vivere da protagonista tutto quello che succede nel mondo.

Sei una fan della verdura a km 0 e hai sempre desiderato un piccolo orto, anche sul balcone, ma non sai da che parte cominciare? Per darti una mano, un team di giovani sloveni ha inventato Tomappo - Orto facile. È una app che scarichi sul cellulare, ma prima di tutto è un sito web a cui collegarsi da pc.

Tomappo integra un pianificatore (Garden planner) e ti fa progettare un orto in una manciata di ore. In base alla dimensione del pezzo di terra che hai a disposizione, ti dice quante piantine devi mettere a dimora, quale distanza mantenere tra l’una e l’altra e fa una stima approssimativa della verdura che raccoglierai se tutto va per il verso giusto.

Ma non basta. Navigando su tomappo.it, puoi farti facilmente una cultura orticola di base, scoprendo quali verdure crescono bene vicine e quali no e i tempi giusti per seminare, piantare e raccogliere. In più, grazie alle schede informative dettagliate, impari un sacco di trucchi per rendere sempre più produttivo il tuo orto e curare al meglio ogni piantina. Qui ti spieghiamo come utilizzarla in pochi step.

Come usare Tomappo Garden Planner in 7 passi

1. Per prima cosa collegati a tomappo.it e clicca su Accedi al pianificatore nella tabella Pianificatore dell'orto. Ti verrà chiesto di registrarti, inserendo la tua mail e una password. Non sono previsti passi successivi, tipo conferma mail e così via. Così puoi subito iniziare a progettare il tuo orto.

2. Clicca su Il mio orto e si aprirà una finestra con una tabella da compilare con il nome del tuo campo, la dimensione e il numero di persone per cui lo vuoi coltivare. A destra, nella finestra di Google maps, sposta il cursore per indicare dove si trova l'appezzamento di terreno. È un'informazione importante per ricevere previsioni meteo geolocalizzate. Concludi con Salva modifiche e chiudi la finestra cliccando la X che vedi in alto a destra.

3. A questo punto, sulla schermata appare il tuo campo incolto, da riempire con le verdure che preferisci. Puoi farlo cliccando su Aggiungi pianta. Ti apparirà una lista predefinita con 60 tra gli ortaggi più comuni, ma se vuoi crescere una varietà speciale, puoi aggiungerla scrivendola nella casella in basso. Sconsiglio di farlo a chi è principiante, perché per le verdure che il pianificatore mette a disposizione sono corredate da un'utile scheda con tutte le informazioni che servono per coltivarle dalla a alla zeta, mentre per quelle nuove non è previsto alcun supporto. Seleziona gli ortaggi che desideri, poi clicca su Chiudi per tornare al progetto del tuo orto.

4. Qui inizia la parte più divertente della progettazione. Sullo schermo vedrai una casella per ogni verdura che hai scelto. Cliccandoci sopra, si apre una tabella, in cui scopri quando l'ortaggio va piantumato, partendo dai semi o da piantine già germogliate, e quando è il periodo della raccolta. Leggendo le varie informazioni della tabella, capisci immediatamente se hai fatto la scelta giusta, oppure se è meglio optare per un altro ortaggio, perché quello che desideri non è di stagione. Io, per esempio, avrei voluto piantare i bulbi d'aglio, perché a casa nostra se ne fa buon uso, ma maggio non è il momento giusto. Ci ripenserò a ottobre. Per modificare la scelta, torna alla schermata precedente, clicca sulla casella che vuoi eliminare e buttala nel cestino. Poi aggiungi un'altra pianta.

5. Il secondo check da fare è assicurarsi che le verdure che hai scelto possano effettivamente crescere vicine, senza darsi fastidio. Mi spiego meglio. Se coltivi nello stesso campo diverse specie vegetali e le accosti, si aiuteranno reciprocamente, altrimenti rischi che vengano infestate da parassiti o che non crescano bene. Con il pianificatore di Tomappo scopri questa informazione in modo divertente. Se la verdura vicina è okay, cliccando sulla casellina appare una faccina sorridente in alto a destra e il bordo si tinge di verde. Al contrario, vedi una faccia triste e il bordo rosso. È così che ho scoperto che peperoncini piccanti e pomodori devono stare lontani.

6. Ora non ti resta che stabilire lo spazio che occuperà ciascun ortaggio all'interno del campo. Lo fai in un attimo, cliccando sulla casella e allargandola o stringendola a piacere. Nel mio, che è di 5 metri per 3, coltiverò fagiolini, radicchio, lattuga, zucchine e bietole. Per ogni verdura ho previsto 1 filare da 1 metro per 3 metri. Guardando alla resa del campo, vedo che solo i fagiolini saranno appena sufficienti per 4 persone, ma non è un problema visto che alla piccola di famiglia non piacciono. Gli abbinamenti invece sono perfetti: vedo solo faccine verdi. Ora posso stampare il progetto e sapere di quante piantine ho bisogno. Clicco su Salva modifiche e Stampa. Per l'esattezza sono 108 fagiolini, 25 radicchi, 30 lattughe, 6 zucchine e 36 bietole.

7. Okay, li ordino subito online, ma quando sarà il giorno giusto per piantarli? Per saperlo clicco sulla fogliolina in alto a sinistra e dal Planner dell'orto mi sposto su Calendario. Su ogni giorno della settimana ci sono dei simboli. La vanga indica che posso seminare o mettere a dimora verdure (se c'è anche la carota), frutta (se c'è anche la mela) e ortaggi in foglia (se c'è anche la fogliolina azzurra). Dò un'occhiata al mio calendario e scopro che il 27 aprile è ideale per interrare le insalate, il 30 aprile invece metterò a dimora per zucchine e fagiolini. Sulla stampata del mio progetto c'è un'altra informazione utile: vedo che tutte le verdure che ho scelto cresceranno nell'orto tra maggio e fine settembre. La più tardiva è la bietola che va in ottobre. E poi?

Giallo Zafferano, la app che ti risolve il pranzo in un minuto

VEDI ANCHE

Giallo Zafferano, la app che ti risolve il pranzo in un minuto

La versione Garden Planner Pro di Tomatto

Con la versione gratuita di Tomappo Garden Planner, puoi vedere solo un orto e coltivarlo per un anno. Utilizzando Garden Planner Pro, invece, puoi sempre sapere cosa hai seminato negli anni precedenti e pianificare facilmente ogni nuova stagione, tenendo conto delle rotazioni delle colture per prevenire malattie, migliorare la fertilità del terreno e avere una resa maggiore.

Non solo. La cosa più interessante della versione a pagamento di questa applicazione è che, dopo aver pianificato il tuo orto sul computer, lo avrai sempre a portata di mano sullo smartphone, grazie all’applicazione mobile di Tomappo che scarichi da Google Play. Qui puoi aggiungere appunti e foto, guardare il meteo e fare dei promemoria dei lavori dell’orto. Tomappo Garden Planner costa 18 euro all’anno, ma in questi giorni se lo consigliate a un amico c’è uno sconto del 33%.

Come fare apparire un animale 3D in casa tua

VEDI ANCHE

Come fare apparire un animale 3D in casa tua

Calm, l’app che ti insegna a “staccare”

VEDI ANCHE

Calm, l’app che ti insegna a “staccare”

Riproduzione riservata