Sfilate primavera-estate 2018: le tendenze più forti

/5
di

Fiamma Sanò, Alessandra Cipelli

Dall'eleganza misurata ai look eccentrici, dalle linee fluide agli abiti gonfi, la moda per la primavera-estate 2018 prevede una stagione ricca di contrasti e di sorprese. Ecco tutto quello che devi sapere

  • Credits: Mondadori

    LE LINEE SONO FLUIDE O A PALLONCINO

    In tema di tagli e forme, la primavera estate 2018 non vuole mezze misure. A un estremo trovi il balloon, palloncino, e il cocoon, il bozzolo, i volumi a “doppia O”, che gonfiano gli abiti quasi volessero spiccare il volo. Gonne amplissime, anche molto corte, bluse che sembrano nuvole. Sembrano esagerati, invece sono portabili, se bilanci la gonnona con una canotta liscia, se sotto il trench-paracadute infili un abitino nero o se metti giusto una manica un po’ gonfia, da ragazzina.

    Il contrario dei volumi? Le linee scivolate, che però quest’anno non sono per niente semplici: i vestiti hanno tagli in sbieco che danno movimento, balze, arricciature. Anche i tessuti aiutano: sono lucidi rasi di cotone e di seta, anche glitterati, che riflettono la luce e danno dinamismo ai tagli.

    Nella foto: dalle sfilate di Alberta Ferretti (a sinistra), Moschino (a destra)

  • Credits: mondadori

    LO STILE È ESAGERATO O MISURATO

     Sei di quelle che non chiedono mai? Se sei così sicura da non domandare mai a chi ti guarda “Che ne dici? Come sto, allora è arrivato il momento giusto per te: esagera! La moda di primavera d estate ti invita a giocare, tirando fuori l’eccentrico che è in te. Quindi, accosta stampe, anche in contrasto, sovrapponi strati su strati in un gran caos curioso e divertente.

    Se invece il tuo stile è naturale, allora continua su questa linea senza paura di sembrare troppo classica: l’eleganza non stanca mai. Scegli decisa un tubino nero, un tailleur pantalone di taffettà, una tuta blu bon ton, una coppia gonna e camicetta. Sono sempre misurati, femminili, intramontabili.

    Nella foto: dalle sfilate di Gucci (a sinistra), Max Mara (a destra)

  • Credits: Mondadori, Imaxtree
  • Credits: Mondadori
  • Credits: Mondadori, Imaxtree
    I COLORI SONO PENNARELLO O PASTELLO

    Prevale la tinta unita, ma puoi scegliere se usare quella pura e piena dei pennarelli (viola, verde, fucsia) o quella morbida e golosa dei pastelli (lavanda, latte-menta, rosa). Divertiti ad accostare tanti toni dello stesso colore, ad affiancare accessori a contrasto. Quanto a forme e materiali, sei libera. Dai cappottini a bozzolo agli scamiciati, dalle giacche maschili alle bluse, scegli quello che ti piace, quello che ti sta bene, quello che va di moda adesso. 

    Nelle foto, dall'alto a sinistra: dalle sfilate di Versace , Michaele Kors, Capucci, Preen, Roksanda, Loewe


  • I MATERIALI COOL SONO LA PLASTICA O IL DENIM 

    Piove? Meglio, avrai l’occasione di essere glamour con stivali e cappelli a cloche trasparenti. Preparati, infatti, a una delle tendenze più forti della nuova stagione: pvc, nylon, plastica saranno i materiali cool del 2018.

    L’altra sorpresa arriva dal denim, tessuto dalla lunga storia, che quest’anno fa restare a bocca a aperta. Scordati i jeans stinti e sformati, quelli che piaccciono adesso sono capi di denim sartoriale, rigido e croccante, di un blu intenso. Da portare sempre, anche alla sera.

    Nella foto, da sinistra: dalle sfilate di Fendi, Chanel, Mugler, Toga

  • Credits: Mondadori, Imaxtree
    IL MUST È QUALCOSA DI ROSSO

    Se nella moltitudine di proposte per la nuova stagione non sai quale tendenza seguire, scegli il rosso. Lacca, papavero, fuoco, ciliegia. Lungo, corto, da giorno e da sera. Da capo a piedi o per un abito, una giacca, una borsa, un paio di sandali. Se il total look ti affatica (ci vuole energia per indossare questa tinta vitale), sei libera di diluirlo e usarne solo una pennellata. Romantica se la combini con il rosa, pop con il viola, classica con il sabbia, creativa con l’azzurro o con il verde…

    Nella foto, da sinistra: dalle sfilate di Alexander McQueen, Ermanno Scervino, Valentino, Giorgio Armani

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te