Yoga: più forte con la posizione del cane a testa in giù

21 11 2018 di Marta Bonini

Le due insegnanti più amate sui social, Martina Rando e Martina Sergi, ti guidano alla scoperta delle asana semplici ed efficaci. Eseguile con costanza tutti i giorni e scoprirai tutti i benefici dello yoga, per il corpo e per la mente

Ti proponiamo 6 asana, eseguite per noi dalle due yogastar Martina Sergi e Martina Rando. Eseguile con costanza tutti i giorni e scoprirai i benefici (per corpo e mente) di questa disciplina. Seguici anche online su Instagram e Facebook

<p>Posizione del cane a testa in giù</p> Credits: Daniele Testa

Posizione del cane a testa in giù

Questa asana, anche se all’inizio ti potrà sembrare difficile, è un vero toccasana perché è molto completa: lavora sia sulla forza sia sulla flessibilità di tutto il corpo.

Per realizzarla, parti in quadrupedia. Punta i piedi sul pavimento e porta i fianchi verso l’alto, staccando così le ginocchia da terra. Continua a spingere con gli ischi, gli ossicini su cui ci sediamo, verso il soffitto e porta i talloni al pavimento, cercando di stendere gradualmente le gambe.

Poi, premi le mani sul pavimento e avvicina leggermente il petto verso le cosce. Cerca di avere il peso distribuito equamente tra mani e piedi, tieni l’ombelico in dentro, il collo rilassato e lo sguardo alle ginocchia. Mantieni la posizione per 5 respiri. Se senti peso eccessivo sui polsi o troppa tensione nella parte posteriore delle gambe, piega leggeremente le ginocchia, mantenendo però la spinta del petto verso le cosce e quella degli ischi verso l’alto.

Questa posizione, oltre ad allungare e rinforzare i muscoli di gambe, braccia e schiena, distende le spalle e aiuta a diminuire lo stress. Infatti, tenendo la testa più in basso rispetto al cuore, i battiti cardiaci rallentano e aumenta l’afflusso di sangue al cervello calmando così la mente.

Yoga fai-da-te: guarda tutte le asana

Riproduzione riservata