Le dritte fondamentali per scegliere il corso di yoga giusto

Credits: Shutterstock

Scegliere un corso yoga è importante sopratutto se sei alle prime armi e conosci da poco questa disciplina. Infatti, se il corso ti piacerà ci saranno molte più probabilità che tu lo segua nel tempo e che lo pratichi con piacere.

Come scegliere un corso yoga

Autunno, tempo di iscriversi in palestra o a un corso: è anche questo il momento in cui probabilmente sarai tentata di provare lo yoga, soprattutto se non l'hai mai fatto ma ne hai sentito tanto parlare. Per chi è "profano" scegliere un corso di yoga non è per niente immediato: non si conosce la disciplina, e ci sono così tante alternative in giro e così tante "sotto discipline" che capire quale può essere quella giusta per noi è davvero difficile. E allora se lo yoga ti attira ma non sai da dove cominciare, ecco qualche consiglio utile.

Scegli lo stile

Sotto il nome di "yoga" rientrano ormai tantissime sotto discipline, alcune elaborate anche recentemene, e molte delle quali anche piuttosto diverse tra loro. E a maggior ragione se non hai mai provato alcun tipo di yoga prima, forse non sai ancora quale tipo di yoga è il più indicato per te. Se cerchi un corso yoga che ti aiuti a rilassarti e a migliorare la tua flessibilità puoi optare per hatha yoga o yin. Se invece cerchi un corso dinamico in cui dare sfogo allo stress di tutti i giorni potresti optare per vinyasa.

Vai in una scuola yoga

Ormai è facile trovare corsi di yoga si trova anche nelle palestre, e a onor del vero alcune proposte sono anche adeguate. Tuttavia quel che accade nella maggior parte dei casi è che questi corsi di yoga sono pratiche adattate al ritmo frenetico di una palestra e l'ambiente stesso in cui si pratica è ben diverso dalla shala, ossia la sala dove si pratica nelle scuole e negli studio yoga. Se vuoi vivere al meglio lo yoga sfruttandone tutte le potenzialità ti consiglio vivamente di non seguire un corso yoga in una palestra.


Fai una lezione di prova per valutare l'insegnante

A prescindere dal tuo livello di pratica, a livello umano troverai sempre maggiore o minore affinità con un'insegnante. E' qualcosa che in tutti gli sport ci influenza positivamente o meno e ci spinge a frequentare il corso con più piacere, ma specialmente nello yoga è fondamentale: chi insegna yoga deve riuscire a trasmetterti qualcosa in più di semplici indicazioni sulle posizioni. Lo yoga agisce sul tuo status mentale e psicologico e per questo è molto importante che la comunicazione dell'insegnante sia adatta a te. 

Se puoi, potresti prevedere qualche settimana di varie prove in posti diversi per avere le idee più chiare.


Valuta i fattori logistici

Non sottovalutare orari, comodità dello studio, facilità di parcheggio e spostamento o anche possibilità di fare la doccia al centro yoga. Se trovi un corso yoga che ti piace particolarmente ma è dall'altra parte della città sarà difficile mantenere la stessa costanza. Ricorda che andare a fare yoga non dev'essere uno stress, e disperdere l'energie positive impiegando un'ora per tornare a casa non è l'ideale.


Preferisci classi poco affollate

A meno che l'insegnante non sia davvero il più bravo in città, se puoi frequenta lezioni poco numerose, in modo che sia possibile per l'insegnante dedicare la stessa attenzione a tutti i partecipanti e dare assistenza se necessario.

Riproduzione riservata