Il cellulare sulla spalla

IL CELLULARE SULLA SPALLA

Perché è sbagliato

”Incastrare” il cellulare tra il collo e le spalle inclinando la testa costringe la muscolatura a un superlavoro per cercare un equilibrio precario. «È inevitabile che i muscoli del collo siano indolenziti e potresti avvertire dolore nel tratto cervicale. Se poi questa postura per te non è un’eccezione ma un’abitudine che si ripete nel corso della giornata, può venirti anche una contrattura di tutta la zona e, nei casi peggiori, con il tempo potresti ritrovarti con una spalla più alta dell’altra» spiega Gianluca Salernitano, presidente dell’Associazione italiana per lo studio e la ricerca in posturologia.

Come correggersi

«Se devi parlare al telefono mentre stai facendo altro, l’auricolare o il vivavoce sono la soluzione ideale per restare perfettamente diritta. Ma se proprio hai le mani occupate e devi ricorrere all’incastro collo-spalla, non farlo per più di due minuti di seguito e cerca di alternare le due spalle».

Attenta a come tieni smartphone e tablet

La testa piegata, le spalle contratte, la schiena curva. Per usare il telefonino ci mettiamo nelle posizioni più strane. Ma queste tre sono proprio da correggere. Scopri perché

 

L'uso eccessivo e scorretto dei dispositivi digtali non compromette solo il benessere di spalle, collo e schiena. A rischio sono anche e soprattutto cervello e psiche

Il tablet sulle ginocchia

Perché è sbagliato

Secondo uno studio della Harvard School of Public Health l’uso dei tablet sulle ginocchia crea una pericolosa torsione di collo e testa. «Se lavori in questa posizione per più di 30 minuti al giorno, si può accorciare la fascia muscolare che parte dal collo e termina sotto il piede. Risultato: a lungo andare rischi che la tua postura cambi, cioè tenderai a ingobbirti» avverte Salernitano.

Come correggersi

L’ideale sarebbe poggiare il tablet su un tavolo o un leggio in modo che lo schermo sia all’altezza dello sguardo. Se non è possibile, almeno arrotola la sciarpa o usa un libro per creare un’inclinazione sotto al tablet. «Ma cerca di mantenere la schiena diritta con le scapole spinte all’indietro e alzati dopo 10 minuti per allungare la colonna» consiglia l’esperto.

Gli sms con la testa chinata

Perché è sbagliato

Digitare gli sms con il collo inclinato e usando solo i pollici è scorretto per due motivi. Innanzitutto, più il collo è piegato, maggiore è il peso che la schiena deve sostenere. Per esempio, quando lo chini completamente, è come se portassi un bimbo di 8 anni sulla testa e la colonna deve sopportare un sovraccarico di 27 Kg. «Soprattutto se lo fai per più di tre ore al giorno, rischi dolore cervicale, mal di schiena e una tendinite del pollice dovuta alla ripetitività dei movimenti.
Sbagli anche quando digiti tenendo il palmo di una mano girato verso l’alto, il polso ruotato e utilizzi praticamente solo i pollici per scrivere» dice Gianluca Salernitano.

Come correggersi

«Tieni il cellulare all’altezza degli occhi in modo che la testa sia diritta e le orecchie allineate alle spalle» suggerisce l’esperto. Usa lo smartphone come la tastiera del computer: con una mano lo tieni, con tutte le dita dell’altra digiti. Se il tuo dispositivo lo prevede, attiva i comandi vocali così puoi dettare gli sms anziché scriverli.

Riproduzione riservata