Frutti rossi contro la couperose

Frutti rossi contro la couperose Credits: Corbis
02/06
Foto

Piccoli frutti per non arrossire

Quando il rossore delle guance non è dovuto solo a emozione o timidezza, diventa decisamente meno piacevole e sopportabile. Questo è il caso di chi soffre di couperose e fragilità capillare che rende evidenti venuzze sottocutanee (la classica chiazza rosata a forma di “farfalla”) soprattutto se la pelle è esposta a sbalzi termici e non adeguatamente protetta.

Chi soffre di couperose dovrebbe consumare un buon quantitativo di cibi dalle proprietà vaso-protettrici come i frutti rossi. Mirtilli, lamponi, ribes e more sono, infatti, altamente benefici per le pelli fragili e sensibili poiché rinforzano e proteggono dall’interno.

L’azione salutare dei frutti rossi, ricchi di antiossidanti come tannini e antociani, è coadiuvata anche dalla presenza di vitamina C in buona quantità e di benefici acidi organici come l’acido malico e l’acido tartarico.

Riproduzione riservata