I 7 peccati di gola che non fanno male alla linea

Credits: Corbis
1 7

Da un po' di tempo a questa parte i fan delle diete hanno dichiarato guerra ai carboidrati, in favore delle proteine. Per poi scoprire che in quantità giuste non incidono sulla linea e regalano buon umore. È di quest'avviso il dietologo e nutrizionista delle dive, il dottor Sorrentino che nella sua dieta della pasta, sdogana il ruolo ingrassante della stessa.

Non sono da sottovalutare inoltre i rischi di un'alimentazione iperproteica: a lungo andare intossica l'organismo inducendo uno stato di malessere generale.

Per evitare che i carboidrati si trasformino in nemici della linea è importante non esagerare nelle quantità e nei tempi: evita di mangiare troppo spesso cibi ricchi di lievito e acqua, come il pane bianco e la pizza, che possono fermentare e creare accumuli di aria. L'ideale è variare. Va benissimo la pasta, meglio se integrale, da alternare a riso, minestre di cereali e cous cous con verdure - spiega il dottor Sorrentino.

Niente carboidrati né dolci e altre golosità. Ma siamo sicuri che rinunciare a tutti i cibi che piacciano aiuti a restare in forma? Se fatti con equilibrio gli strappi alla regola non fanno male, anzi...

Negarsi i piaceri della tavola è rischioso, perché crea uno stato di insoddisfazione che spinge a sabotare la dieta.

Si può mantenere la propria forma fisica adottando alcune strategie che non incidano sulla propria linea. Secondo un recente sondaggio Swig un italiano su 3 non porta a termine una dieta. Le cose si complicano a causa della crisi economica e incertezza degli ultimi anni. Pare che lo stress generato abbia avuto ripercussioni anche sulla forma fisica degli italiani.

La fame nervosa causata da stress rappresenterebbe la causa principale dei propri problemi di peso per ben il 33% delle donne “censite”, contro il 19% degli uomini. Ma naturalmente non è quello il solo motivo: il 26% delle donne accusa una difficoltà costante a perdere peso, mentre il 18% soffre la ritenzione di liquidi, il più classico dei problemi femminili. Solo il 12% si dichiara vittima di pasti troppo abbondanti, mentre un buon 11% ha additato come causa principale della difficoltà a dimagrire la temuta menopausa o pre-menopausa, stati che notoriamente provocano pesanti disequilibri ormonali.

Riproduzione riservata
Stampa
Ti potrebbe interessare anche
Scelti per te