Ginseng indiano

Ginseng indiano, un potente alleato contro lo stress e l’ansia

Tra i potenti alleati per combattere stress, ansia e depressione, la natura ci regala anche il Ginseng indiano, una radice che dona calma, tranquillità e tanti insospettabili benefici!

I dubbi sul futuro, i problemi quotidiani che non permettono un tranquillo riposo, l'ansia e lo stress sono amplificati dalla pandemia globale attualmente in corso. La mattina ti svegli con una sensazione generale di incertezza. Confusa, decisamente spaventata per gli effetti del Covid-19 e per il dolore che sta vivendo il Pianeta. Una sofferenza e stanchezza mentale che senti nel corpo e nell'anima ed è tutto molto difficile. Fondamentale per la gestione dell’ansia, per combattere quel senso di apatia e tristezza, è il confronto con le altre persone. Parlare e sfogarsi, ma anche lo sport, la meditazione e gli esercizi di yoga possono darti la spinta giusta e migliorare il benessere generale dell'organismo. Fortunatamente la natura può venirti incontro con i suoi piccoli e grandi segreti di benessere ed energia, come quelli che ti regala il ginseng indiano. Vediamo perchè.

"Ciliegia invernale"

Puntiamo i riflettori sul ginseng indiano, un'erba con i fiori gialli e i frutti di colore rosso, conosciuta anche come "ciliegia invernale". Originaria dell'India e del Nord Africa, da più di 3.000 anni è una delle piante officinalis più importanti dell’ayurveda, la medicina indiana, che ne utilizza radici e foglie. Ma è usata praticamente ovunque, per diversi scopi. Per esempio, in Africa il suo portentoso succo è utile contro il mal di stomaco e le ulcere gastriche, mentre in Oriente è impiegato soprattutto per i dolori reumatici. Si trova principalmente sotto forma di polvere e di integratore alimentare in capsule. Vero alleato nella vita di tutti i giorni, il ginseng indiano regala benefici in modo naturale e immediato, senza la necessità di ricorrere a prodotti chimici. Non solo, sostiene il tuo organismo ad adattarsi a qualsiasi situazione di stress: stanchezza, ansia e insonnia. E protegge il sistema immunitario dagli attacchi esterni e interni, migliorando anche la memoria e la concentrazione. Non è finita qui: stabilizza gli zuccheri nel sangue e abbassa il colesterolo.

Tonico naturale

Noto anche come "Indian Winter Cherry" o "Indian Ginseng", ha una radice che è usata come tonico adattogeno, per permettere al corpo sia di adattarsi alle esigenze interne sia agli stimoli stressogeni. Ricco di composti attivi, dona un senso di benessere generale. Solitamente macinato in polvere, può essere consumato dopo essere stato mescolato con acqua e miele o in frullati. Di questa pianta vengono usate sia le foglie sia i frutti, ma la parte più efficace e benefica è costituita dalle radici. Vediamo, allora, tutti i benefici del ginseng indiano!

Riduce lo stress

Questo tipo di tonico naturale è in grado di prevenire l'ansia. Regola, infatti, i livelli di cortisolo nel sangue, l'ormone secreto delle ghiandole surrenali per combattere lo stress. Quando i livelli di questo ormone sono alti possono comparire problemi di diabete, insonnia, depressione e obesità. Il ginseng indiano è usato anche come vero e proprio ricostituente per rafforzare il corpo, soprattutto dopo una malattia, come un’influenza debilitante, dando uno sprint in più a tutto l’organismo.

Aiuta nello sport

L'indian ginseng aumenta le forze e migliora le prestazioni personali. Fa bene anche a chi pratica sport regolarmente e ha bisogno di sferzate di energia. È un validissimo aiuto, insieme a delle buone e sane abitudini alimentari a tavola, per aumentare la massa muscolare e la resistenza fisica diminuendo la percentuale di grasso corporeo.

Migliora la memoria

Alcune ricerche dimostrano che la pianta è in grado di bloccare i recettori dello stress all'interno del sistema nervoso. Può, dunque, migliorare la memoria e la funzione cognitiva in chi ha un lieve deterioramento cognitivo. In uno studio clinico del 2017 che ha coinvolto 50 adulti, le persone trattate con radice di ginseg indiano hanno dimostrato un miglioramento della memoria, dei tempi di attenzione e della velocità di elaborazione delle informazioni. È l'alleato perfetto se hai necessità di memorizzare una grande quantità di dati per un esame o per lavoro. Inoltre, protegge le cellule cerebrali da malattie cognitive degeneranti, come Parkinson e Alzheimer, grazie a potenti sostanze antiossidanti.

Proprietà rinvigorenti e antinfiammatorie del ginseng indiano

Numerosi studi sull'uomo hanno dimostrato che il ginseng indiano aumenta l'attività delle cellule killer naturali, che sono cellule immunitarie che combattono le infezioni e ti aiutano a rimanere in buona salute. Tra i tanti benefici per la salute, si ritiene che abbia anche un potere afrodisiaco e che possa essere utile per risvegliare il desiderio sia nell'uomo che nella donna.

Abbassa i valori del colesterolo nel sangue

Oltre che per i suoi effetti anti-infiammatori, il ginseng indiano può aiutare a migliorare la salute del cuore anche per la sua capacità di ridurre i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue. In uno studio di due mesi condotto su adulti cronicamente stressati, il gruppo che assumeva il più alto dosaggio di estratto standardizzato di ginseng indiano ha registrato una riduzione del 17% del colesterolo LDL ("cattivo") e una riduzione dell'11% dei trigliceridi.

Riproduzione riservata