Proprietà e benefici del litchi

Conosciuto anche come “ciliegia della Cina” o “uva del deserto”, il litchi è un frutto esotico appartenente alla famiglia delle Sapindacee, che cresce e resiste bene anche nella zona mediterranea.

Di aspetto il litchi si presenta come una bacca dalla scorza soda e rugosa, di colore rosato, che al suo interno protegge la polpa biancastra, traslucida e carnosa, il cui sapore delicato ricorda l'uva.

Oltre ad essere un frutto delizioso e particolarmente dolce, il litchi ha molte proprietà benefiche per l'organismo: scopri nelle prossime pagine le più importanti e riconosciute!

4 proprietà e benefici del litchi

Piccolo e dalla scorza dura, il litchi nasconde un cuore tenero ed è da considerarsi un vero e proprio "superfood". Scopri qui le sue proprietà e i benefici per l'organismo

Originario della Cina, il litchi è un frutto esotico che ormai si trova facilmente anche nei nostri supermercati.

Ricco di vitamina C e povero di grassi e sodio, il litchi ha anche poche calorie e molte fibre, utili per mantenere l’apparato digerente in perfetta salute e per aiutare nel controllo del peso.

Ma non solo. Questo succoso e dolce frutto è anche ricco di fosforo e potassio, sostanze che rendono tonico il cuore e l'apparato circolatorio.

E come se ciò non bastasse il litchi contiene anche un polifenolo dal forte potere antiossidante, l’Oligonolo, ottimo per contrastare i radicali liberi!

Un vero e proprio "superfood" da non farsi mancare.

Come si mangia

È sufficiente sbucciare completamente il frutto dalla scorza e consumare la succosa polpa stando attenti al seme contenuto all’interno.

Scegli sempre frutti al giusto punto di maturazione; macchie marroni ed eccessiva morbidezza sono indice del fatto che non siano freschi.

Il periodo per l'acquisto e il consumo è da novembre a gennaio e poi ritorna nel mese di aprile e puoi conservarli, per una decina di giorni, sia a temperatura ambiente che in frigo.

Poche calorie, ma tante fibre e vitamine!

Il litchi è un frutto poco calorico (solo 55Kcal/100g) privo di grassi saturi e con poco sodio, ma ricco di fibra alimentare, ottimo dunque per facilitare i processi digestivi e se devi tenere sotto controllo il peso.

Questo delizioso frutto contiene inoltre più vitamina C degli agrumi, pensa che bastano 9 litchi per soddisfare il nostro fabbisogno giornaliero di tale nutriente, importante per prevenire le affezioni influenzali, ritardare l'invecchiamento cellulare, curare l’anemia e contribuire alla produzione dell'emoglobina e dei globuli rossi nel midollo osseo.

Antiossidante naturale

Il litchi contiene un polifenolo dal forte potere antiossidante, l’Oligonolo, ottimo sia per contrastare i radicali liberi e anche il virus dell’influenza - tanto che in commercio ci sono delle preparazioni che lo contengono.

Combattere l’azione dei radicali liberi non significa solo fare la guerra alle rughe; essi sono dei sottoprodotti nocivi risultanti dal metabolismo cellulare e possono causare gravi problemi come i tumori, i disturbi cognitivi e le malattie cardiache. Il litchi svolge quindi un ruolo preventivo di notevole importanza nei confronti di tali patologie.

Purificatore del sangue

Oltre alla vitamina C, il litchi contiene anche la vitamina B3, un ottimo vasodilatatore capace di facilitare la purificazione del sangue e allo stesso tempo in grado di regolare numerose reazioni ossidative nelle cellule del nostro organismo, aiutando a prevenire patologie come l’arteriosclerosi.

La presenza di minerali importanti - come potassio e magnesio - è inoltre utile per rafforzare e rendere più tonico il cuore e l’apparato circolatorio.

Regolatore della pressione

L’abbondanza di potassio presente nel litchi permette all’organismo di tenere sotto controllo l’equilibrio dei fluidi corporei, molto importante per prevenire l’ipertensione.

Inoltre il potassio ha proprietà vasodilatatrici per cui facilita la circolazione diminuendo lo stress dell’apparato circolatorio, a tutto beneficio della pressione sanguigna.

Insomma possiamo a tutti gli effetti considerare il litchi un "superfood" che, nonostante le sue piccole dimensioni, è capace di contribuire enormemente al benessere globale del nostro organismo.

Riproduzione riservata