Consigli facili per restare in linea

Rimanere in linea e non morire di fame né sfiancarsi di fatica in palestra? Si può, anzi si dovrebbe. Infatti, la strategia più sana per mantenersi in forma a lungo è proprio quella che unisce costanza e scelte sostenibili.

Una dieta ipocalorica e fatta solo di privazioni, monotona o, ancor peggio, monoalimento è la strada più pericolosa da seguire per mantenere il peso forma. Il metabolismo, infatti, risente moltissimo delle diete "yo yo" e tende a fermarsi, bloccandosi, davanti a regimi alimentari troppo restrittivi.

Lo stesso consiglio vale per l'attività fisica: sono da evitare full immersion sconsiderate in palestra, molto meglio piuttosto camminare per 30-40 minuti ogni giorno, fare le scale e dimenticarsi dell'auto. Con questi piccoli ma decisivi accorgimenti, si mantiene la linea dimenticando la parola sacrificio. Il segreto, infatti, sta proprio nel riuscire a cambiare stile di vita.

Come mantenere la linea senza sacrifici

Una silhouette snella senza privazioni esagerate? Scopri come fare

20 minuti di esercizi ogni giorno

Prima ancora di rivedere le proprie scelte alimentari, per mantenere la linea è necessario studiare il proprio consumo calorico quotidiano. In questo senso, è fondamentale inserire un po' di attività fisica ogni giorno, possibilmente variando e rendendo il tutto il meno faticoso possibile.

Infatti, soprattutto se si è pigre, anche soltanto uscire per andare in palestra o in piscina, cambiarsi, asciugarsi i capelli, ecc...potrebbero diventare potenziali ostacoli al movimento. Come fare quindi per iniziare un programma benessere sano ed equilibrato? Puntando su un tipo di attività fisica da svolgere all'aperto senza sacrifici, ad esempio camminando o andando in bicicletta invece che in auto, oppure inserendo un mini-allenamento casalingo nella propria routine quotidiana.

Per mantenere la linea, basta dedicare 20 minuti di esercizi al giorno a ogni fascia muscolare eseguendo semplici esercizi di tonificazione con pesetti, elastici o fitball. Molto efficaci sono anche i workout ispirati alla danza o al pilates da eseguire tranquillamente tra le mura domestiche.

Un esempio di routine quotidiana? Camminare appena si può, fare le scale, pedalare sulla cyclette leggendo un libro e aggiungere al semplice movimento aerobico, esercizi per addominali, pesetti e qualche squat per cosce e glutei ogni giorno.

Fai una spesa furba

Avere il frigorifero e la dispensa colmi di leccornie ad alto tasso calorico non è una buona idea, se si desidera mantenere la linea senza fare sacrifici. Infatti, in questo caso, o si è dotate di una volontà di ferro oppure si soffre tantissimo e inutilmente privandosi di tentazioni a portata di mano...

Se siete golose ma non volete lievitare come la pizza, quindi, fate una spesa furba e che aiuti a mantenere il peso forma: via libera a frutta e verdura, carni bianche, pesce, legumi e carboidrati integrali. Nel frigorifero "intelligente", poi, non possono mancare dolci gratificanti dal basso impatto calorico come yogurt magri alla frutta, budini di soia o mousse di frutta fresche e allettanti.

Dedicate, inoltre, un ripiano della dispensa a frutta secca (ideale come spuntino sano), tè e tisane. Gli infusi, infatti, vi aiuteranno a bere di più smaltendo velocemente tossine e liquidi in eccesso.

Da non tenere in casa, soprattutto durante i periodi detox: salumi, alimenti conservati ricchi di sodio, formaggi grassi, merendine, grissini e cracker "bianchi".

Punta sul piatto unico

Per ottenere il massimo nutrimento da un pasto, è bene che siano presenti nel piatto le giuste quantità di proteine, carboidrati e grassi. Nell'ottica di una sana alimentazione, è consigliabile puntare sul "piatto unico" per non farsi mancare i nutrienti essenziali ma nella dose adeguata ai propri consumi calorici quotidiani.

Inoltre, aggiungere sempre una quota proteica al piatto di carboidrati, abbassa l'indice glicemico del pasto rendendo meno probabile l'accumulo di adipe soprattutto nella zona del girovita. Ecco alcuni esempi di menu facili per mantenere la linea: spaghetti con pesce, riso e legumi, polenta e carni bianche...

L'importante è ricordarsi di accompagnare sempre la portata principale con una dose equivalente di verdura cruda e cotta (rallenta l'assorbimento dei grassi).

Due spuntini sani al giorno

Per mantenere la linea senza sacrifici, non c'è scelta alimentare peggiore del digiuno prolungato. Infatti, il digiuno protratto per molte ore (saltando uno o più pasti) rallenta il metabolismo e non aiuta a restare in forma nel lungo periodo.

Molto meglio seguire i consigli dei nutrizionisti puntando sul consumo di 5 pasti giornalieri: colazione, pranzo, cena e due spuntini (uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio). In questo modo, la risposta metabolica resterà sempre attiva permettendoci di consumare più calorie e di assorbire meno grassi.

L'importante è che i due spuntini giornalieri siano sani e non colmi di grassi e calorie "vuote". Quindi, no a patatine, dolciumi e salumi e sì, invece a: frutta fresca e secca, yogurt, un bicchiere di latte, un toast integrale con insalata e formaggio magro...

Il tutto da accompagnare sempre con un consumo di acqua giornaliero adeguato: un litro e mezzo-due di acqua (oligominerale o "del rubinetto") bevuta spesso e a piccoli sorsi.  

No al sale, sì alle spezie

Per eliminare la ritenzione idrica e prevenire la cellulite, favorendo il detox, è bene ridurre drasticamente il consumo di sodio. E non solo diminuendo il sale da cucina ma anche tutti quegli alimenti che ne sono subdolamente ricchissimi: salumi, dadi da cucina, alimenti precotti, cibi conservati.

Il sale, grosso e iodato, andrebbe usato solo durante la cottura e mai sui cibi già cotti. La scelta più furba e salutare, per avere gambe snelle e pancia piatta, è sostituire il sale con le erbe aromatiche. Quest'ultime non solo sono ricchissime di gusto e "aromi", ma sono anche vere e proprie farmacie naturali, utili a prevenire disturbi vari e a mantenersi in perfetta salute.

Per esempio, nei periodi di detox, è bene non farsi mai mancare il rosmarino e la maggiorana (anticellulite, favoriscono il microcircolo), la salvia (ricca di fitoestrogeni) e l'erba cipollina (diuretica e disintossicante).

Riproduzione riservata