Dieta: no grazie, sto bene così

Dieta? No, grazie, mi piaccio così    

Dieta? No grazie, sto bene così. Ci vuole coraggio a dirlo, di questi tempi: ogni anno, in primaver

Dieta? No grazie, sto bene così. Ci vuole coraggio a dirlo, di questi tempi: ogni anno, in primavera,  giornali, web, amici, sembrano tutti risucchiati nel vortice “DIETA”.

Tisanoreica, pancia piatta, coscia liscia, Dukan... Sembra che stare a dieta sia quasi un obbligo prima dell’estate e tutte le donne, e mamme, sono sottoposte al solito stress: raggiungere per l’estate un corpo perfetto per superare la “prova-bikini”.

Superare la prova bikini significa: non avere le maniglie dell’amore, non avere cellulite sul “l

Superare la prova bikini significa: non avere le maniglie dell’amore, non avere cellulite sul “lato b”, non esibire rotolini sulla pancia… Non si può!

E, chi l’ha detto?

Negli Usa circa l’82% delle donne, di età compresa tra 18 e i 65 anni, si sente stressata dalla prova bikini: per tutta reazione, una famosa blogger fashionist americana, Gabi Gregg, in felice ed evidente sovrappeso, di rientro da una settimana al mare ha pubblicato le sue foto in bikini e ha invitato altre donne a fare lo stesso…inutile dire che ha avuto un successo strepitoso.

Forse molte lo pensano, ma poche hanno il coraggio di dirlo: non mi va di fare la dieta, sto bene co

Forse molte lo pensano, ma poche hanno il coraggio di dirlo: non mi va di fare la dieta, sto bene così, come sono. Mi tengo i miei rotolini (anche se un po’ si vergognano).

Se non siete convinte, date un occhiata al XoJane real girl bellies project: una gallery di 75 pance vere, di 75 donne vere.

Jane ha invitato tutte le donne ad inviargli una foto delle loro pancia. Risultato: ha ricevuto in pochi giorni tonnellate di foto di pance comuni. Sotto ogni foto c’è una didascalia. La più divertente? Quella di una mamma, che racconta di riuscire a far ridere i suoi bambini muovendo la sua morbidissima pancia.

Obesità a parte, stare a dieta in primavera spesso diventa una corsa senza sosta (e spesso senza tr

Obesità a parte, stare a dieta in primavera spesso diventa una corsa senza sosta (e spesso senza traguardo) verso la bellezza: intesa come pancia piatta e cosce snelle.

Se, invece, la bellezza fosse anche qualcos’altro e la smettessimo di porci l’obbiettivo -3, - 5 , -2 (chili)? Le foto di Gabi Gregg e quelle della XoJane real girl bellies project sembrano dire che la bellezza non coincide con il peso ideale.

La bellezza, sembrano dire le blogger americane, coincide con la cura di sé, con il riso ed il sorr

La bellezza, sembrano dire le blogger americane, coincide con la cura di sé, con il riso ed il sorriso, con il benessere, non con il peso ideale.

Insomma, il peso ideale di ciascuno di noi, non è quello che risulta dalla tabelline che valutano la massa corporea, né da quelle che calcolano massa grassa e quella magra …né quello che potremmo raggiungere dopo qualche anno di dieta ma è il peso del nostro star bene con noi stessi…

Mangiare sano e leggero fa bene a tutti – però - mangiare è anche una forma di piacere ed è san

Mangiare sano e leggero fa bene a tutti – però - mangiare è anche una forma di piacere ed è sano che sia così: il cibo non serve solo a nutrirsi, è anche un modo per godersi la vita, per condividere momenti con gli amici. Un sorriso, l’allegria, l’ironia possono essere contagiosi e sedurre molto più di una coscia magrissima ed una pancia super piatta…guardare per credere il XoJane real girl bellies project…

Riproduzione riservata