“Mi sento brutta”

  • 16 08 2012

Mettiamola così, Naomi Campbell, Tatjana Patitz, Gisele Bundchen & co. sono un'anomalia statistica. Per noi comuni mortali lo specchio non è sempre il nostro miglior amico, anzi. Alzi la mano chi non si sente brutta almeno una volta all'anno

Oggi ci occupiamo proprio di questo, come affrontare il sentirsi brutte. Saremo pratiche, quindi nes

Oggi ci occupiamo proprio di questo, come affrontare il sentirsi brutte. Saremo pratiche, quindi nessuna elucubrazione sui motivi psicologici per cui uno non si sente adeguato, solo 8 consigli su dove intervenire - pagando poco - per migliorare il proprio aspetto.

 Il viso:  - sopracciglia: se sono unite, iniziare liberando lo spazio tra un sopracciglio e l'altro

Il viso:
- sopracciglia: se sono unite, iniziare liberando lo spazio tra un sopracciglio e l'altro. Basta uno specchio, una buona pinzetta dalla punta un po' larga e sottile e il gioco è fatto. Il monociglione lo lasciamo ai ricordi di epoca sovietica. Se sono troppo spesse, può essere utile intervenire per assottigliarle. A meno di non essere un po' pratiche, per questo lavoro per i primi tempi è suggeribile rivolgersi ad un'estetista.
- peluria in eccesso (baffetti etc): una bella ceretta, in casa o dall'estetista e il gioco è fatto. Per farlo in casa, rivolgersi ad una buona profumeria-negozio di accessori per parrucchieri che sapranno consigliare il prodotto migliore da usare.
- occhi: se non ci si è mai truccate, provare a farlo. Per evitare di far danni, è meglio  affidare il compito ad un esperto, e quindi - parrucchiere, estetista o anche i grandi magazzini con importanti reparti dedicati alla bellezza.

 I capelli: - Cambiare taglio e colore, magari andando da un parrucchiere nuovo per avere una opinio

I capelli:
- Cambiare taglio e colore, magari andando da un parrucchiere nuovo per avere una opinione diversa. Se si è sempre portato il lungo, provare un corto; se sono ricci, lisciarli; se sono lisci, provare ad arricciarli; hennè, colpi di sole, tinta etc.
- Capelli spenti, rovinati: ravvivarli con le maschere, ce ne sono molte in commercio oppure se ne possono a fare a casa con ingredienti totalmente naturali.
- Forfora: in alcuni casi la forfora dipende da problemi fisici (dal fegato per esempio); per la maggior parte delle persone deriva dall'uso sbagliato dello shampoo (troppo irritante). Per cui, scegliere uno shampoo delicato per la pelle (chiedere al parrucchiere o ai negozi che vendono prodotti per parrucchieri, è una di quelle cose per cui vale la pena spendere di più), allungare i tempi tra uno shampoo e l'altro e dopo un paio di settimane si dovrebbe già vedere la situazione migliorata.
- Capelli grassi: usare shampoo specifici e provare a trattarli con le maschere.

Guarda tutti i consigli per capelli.

 La pelle - In generale è importante curarla bene, nei modi e con i prodotti corretti. Utile anche

La pelle
- In generale è importante curarla bene, nei modi e con i prodotti corretti. Utile anche fare leggero scrub, peeling e maschere a seconda del tipo di problema che si ha. Ci sono ottimi prodotti in commercio, basta andare in una buona erboristeria e farsi consigliare, oppure si possono fare in casa con ingredienti naturali. In ogni caso, idratare. Niente di meno estetico dell'effetto tartaruga e solo perchè non si mette la crema idratante.

 La peluria in eccesso Braccia pelose, ascelle pelose, gambe da gorilla... Mica sono un obbligo e li

La peluria in eccesso
Braccia pelose, ascelle pelose, gambe da gorilla... Mica sono un obbligo e lisce e morbide come l'olio ci si sentirà subito meglio.
Le soluzioni per la depilazione sono quasi tante quante i peli che coprono il corpo, basta sceglierne una, provare se ci si trova bene ed eventualmente cambiare se non si è soddisfatti. Alcuni tipi: macchinetta, ceretta a caldo o a freddo (a casa o dall'estetista), creme, laser.

 UnghieNon proprio linde, lunghe, tagliate male. No no no. Mani e piedi ben curati sono essenziali p

Unghie
Non proprio linde, lunghe, tagliate male. No no no. Mani e piedi ben curati sono essenziali per sentirsi belle. E quindi: per chi ha voglia e può, un bell'appuntamento dall'estetista e via di manicure e pedicure; per chi non può o non ha voglia, un bel giro in profumeria, dotarsi di forbicine, limetta, smalto, acetone o equivalente e mettersi all'opera. Lo smalto è una di quelle cose perfette quando si ha voglia di comprare ma non si ha troppo da spendere. Per chi fa da sè all'inizio i risultati non saranno perfetti ma non importa, già l'averci provato fa stare meglio e poi provando si impara per cui basta farlo un po' di volte.

 I muscoliInnegabile che un corpo tonico è più piacevole alla vista di un corpo molliccio (anche s

I muscoli
Innegabile che un corpo tonico è più piacevole alla vista di un corpo molliccio (anche se i gusti son gusti). Un passo certo verso una migliore visione di sè è quindi l'esercizio fisico. Dalla palestra alla camminata a passo veloce nel parco, vale tutto.

 La SpaDopo una visita ad una spa ci si sente rinati e più belli. Per i periodi in cui pensiamo che

La Spa
Dopo una visita ad una spa ci si sente rinati e più belli. Per i periodi in cui pensiamo che la bellezza è virtù altrui, può quindi essere molto utile dedicare tempo e risorse ad una giornata in un centro benessere. Bastano già bagno turco, idromassaggio, sauna per farsi sentire rigenerati. Se poi ci si riescono ad aggiungere trattamenti specifici (massaggi, bagni aromatici, etc), beh, i benefici per corpo e psiche sono fenomenali.

 Scarpe e vestiti La regola numero 1 è non abbrutirsi: ossia, mi sento brutta quindi mi metto addos

Scarpe e vestiti
La regola numero 1 è non abbrutirsi: ossia, mi sento brutta quindi mi metto addosso qualsiasi cosa tanto non cambia niente. NO!
Aprire l'armadio, vedere quello che c'è, e scegliere le cose più graziose che si hanno. Qualcosa non entra perchè il peso non è più quello di una volta? Quasi meglio! È l'occasione perfetta per uscire e comprare qualcosa. Dai mercati (le signore milanesi ne sanno qualcosa!) ai grandi magazzini si trovano cose graziosissime a prezzi molto competitivi.

Speriamo di aver aiutato.

Riproduzione riservata