Nutrizione Olistica

Alimentazione olistica e cromoterapia per nutrire corpo e psiche

Cosa è la nutrizione olistica

Concetto chiave: stare bene con se stesse. Sappiamo tutte che non si tratta di un percorso in discesa, ma vale sempre la pena provarci, soprattutto ora che abbiamo una nuova consapevolezza: il benessere passa attraverso l’alimentazione. 

Ma, è sufficiente? Secondo l’approccio olistico, al nutrimento del corpo è necessario accompagnare quello della mente e delle emozioni. Così il cibo diventa nutrimento a 360° perché coinvolge anche gli aspetti emotivi ad esso legati. Ad esempio: raccogliere frutta e verdura con le nostre mani, lavarla e disporla sul piatto come fosse un mandala non può che farci sentire bene, gratificate e appagate. 

Per lo stesso motivo, una sana alimentazione si accompagna all’attività fisica, ma senza esagerare, in un senso o nell’altro: bisogna sapersi ascoltare e commisurare pasti ed esercizi a seconda delle proprie esigenze. Volersi bene significa alimentarsi con prodotti freschi, biologici e perlopiù vegetali, non scordare di praticare uno sport che ci appaghi con regolarità e occuparsi della propria sfera emozionale ogni giorno, riscoprendo il contatto con la natura

Fermati, rifletti e organizza una fuga nel verde alla prima occasione utile, basterà un weekend detox all’insegna della natura e del relax per approcciare l’alimentazione olistica e scoprirne le virtù. Bye bye vecchie abitudini!

Cromoterapia e dieta

Qual è il tuo colore a tavola? 

Lo sapevi che ad ogni colore corrispondono della caratteristiche nutritive specifiche? Prima di scegliere il tuo colore a tavola consulta tutta la tavolozza delle nuance! Perché anche l’occhio vuole la sua parte, in tutti i sensi…

Viola

Melanzane, cavolo rosso, prugne, uva nera, ribes e ciliegie sono viola perché contengono gli antociani, degli isoflavonoidi  antiossidanti e anti-age che fortificano i capillari e prevengono malattie degenerative come l'arteriosclerosi. Il viola è anche il colore della spiritualità e dell'armonia. Usalo per ritrovare te stessa. 

Rosso

Il responsabile del colore rosso di pomodori, peperoni, fragole, anguria, barbabietola e ravanelli è il licopene, uno degli antiossidanti più potenti in natura. Contrasta l'invecchiamento cellulare e protegge dalle malattie cardiovascolari. Il rosso, per la medicina indiana, rappresenta il primo chakra, simbolo di radicamento ed è il colore che più di tutti stimola l’energia mentale e fisica. Se hai bisogno di movimento, scegli il rosso!

Giallo e arancione 

Da brava tintarella addicted quale sei, lo hai imparato molto tempo fa: l’arancione stimola la melanina e regala un’abbronzatura dorata. Cachi, meloni, mango, albicocche, agrumi, carota e zucca sono giallo-arancio perché contengono beta-carotene. Oltre a proteggere la pelle e favorire l’abbronzatura, il beta-carotene è antitumorale, rinforza il sistema immunitario e riproduttivo, e protegge la vista.  Se hai bisogno d'ispirazione circondati di giallo, simbolo della conoscenza e dell’energia.

Verde

Le verdure verdi come broccoli, spinaci, cime di rapa, rucola, ortica e tarassaco sono verdi grazie alla clorofilla. Questa sorta di emoglobina vegetale purifica il sangue, regola il tasso di colesterolo e ha un effetto disintossicante. Il verde è anche il colore della perseveranza, della conoscenza superiore e del contatto con la natura. Che ne dici di un buon frullato verde detox?

Verdure verdi: 15 ricette benessere per tutti i giorni

VEDI ANCHE

Verdure verdi: 15 ricette benessere per tutti i giorni

Riproduzione riservata